Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Ali spezzate-Very

Ciao a tutte… mi scuso già da ora perchè, a distanza di più di un anno da quando questo incubo si è impossessato della mia vita, ho le idee così confuse che già so non sarò poi così chiara…Ci siamo incontrati 8 anni fa. Alchimia perfetta. Sembravamo due anime destinate a stare insieme. Periodo buio per entrambi: suo fratello morto da poco, mia madre malata terminale di cancro è scomparsa di lì a due mesi… E forse questo ci ha uniti, legati.. una simbiosi. Abbiamo convissuto fin da subito nella casa dove vivevo con la mia amata mamma. Dopo 4 anni è arrivato l amore della mia vita, nostro figlio. Lui presente, mi aiutava di notte cullando il nostro cucciolo per ore.. gli dava le poppate.. correva da me anche dal lavoro se solo dicevo che avevo bisogno di lui per ogni minima sciocchezza. Quando il bimbo è stato poco bene si è trasferito con noi a Roma per un mese.. per non lasciarci soli.. Poi, a giugno dello scorso anno, ha incontrato questa qui. Inutile dire che come ogni deficiente ha iniziato a trovare le \”crepe\” del nostro rapporto.. scuse su scuse.. io l ho scoperto immediatamente, ancor prima che accadesse tutto, perchè lo conosco come le mie tasche. Premetto che viviamo in un paesino di poche anime e ci conosciamo praticamente tutti.. ho cercato di parlare con lei, mignotta (e passatemela!) 21enne, e di spiegarle che c era di mezzo un bambino, che eravamo una famiglia e che alla sua età poteva tranquillamente girarsi intorno e togliersi dal cazzo (passatemelo di nuovo). Ha evidentemente recepito male il messaggio visto che su quel c….o ci si è comodamente seduta 10 giorni più tardi. Lui.. che dire di lui? ha cercato di ingannarmi. Riversava la colpa del nostro rapporto che si sbriciolava su di me. Ho vissuto anche io tremendi sensi di colpa e , nonostante sapessi che stava con lei, cercavo in tutti i modi di recuperarlo.. l idea di perderlo mi deteriorava.. quell estate, nel giro di 15 giorni ho perso 10 kg. Arrivando ai 39 kg.. e lui lì pronto a dirmi che così ero brutta. A farmi notare quanto l altra fosse carina con quei capelli tipo shakira.. a dirmi che aveva una (udite udite!!!) bella \”patatina\” tra le altre cose.. ho letto messaggi, visto foto, baci.. ho \”subito\” le coltellate della gente che quasi si divertiva a dirmi di averli visti in quel posto, a quell ora.. a novembre lo metto fuori casa. passa qualche settimana e si dice pentito.. Lo faccio rientrare. non dimenticherò mai il Natale.. lui che era irrequieto e nervoso e che a un certo punto si è alzato dalla tavola ed è andato da lei.. lo tengo in casa fino a febbraio. Tra litigi, insulti.. e un cuore che davvero mi scoppiava dal dolore. Poi di nuovo via.. e di nuovo che ritorna.. a maggio li ribecco insieme. Allora prendo il piccolo e me ne vado da mia sorella a cuneo. Mi fa tornare.. piange disperato al telefono.. singhiozzava come un bambino.. dopo 15 giorni era di nuovo con lei.. Adesso è da giungo che l ho messo alla porta.. Ho capito che stavamo facendo del male soprattutto al piccolo e mi sento in colpa come un cesso soprattutto per questo. Il mio bellissimo cucciolo di 4 anni ha vissuto insieme a me quest\’agonia. Il suo andirivieni del cazzo.. il mio stress e la mia tristezza. Cerco di recuperare.. ma ammetto che il dolore è ancora tantissimo e il piccolo ancora ne risente. Sabato inizio una terapia dalla psicologa infantile perche il pensiero di aver fatto e di far ancora soffrire mio figlio non mi dà pace e si aggiunge alla pena che ho nel cuore. Ma nonostante tutto questo, io da quel deficiente non riesco a staccarmi.. non so cosa diavolo mi succede. non so perche sono cosi debole, cosi meschina con me stessa. Soffro, tantissimo. Lui ora sta con lei.. ma non smette di cercarmi. A luglio siamo andati a letto (potete insultarmi.. davvero) e sono rimasta incinta. Per due lunghi mesi mi ha tenuta sulle spine dicendo ogni giorno che sarebbe tornato. Me  l ha fatto vedere nelle ecografie quell esserino.. ha scelto con me l ipotetico nome.. e a settembre. l 8 per la precisione, ho dovuto scegliere di abortire. Perche lui non riusciva a lasciarla e perche lei nonostante io l abbia messa a conoscenza della cosa \”non voleva perderlo\” ( mignotta!!!). se potete,  vi prego, non criticatemi per questa scelta. Ci piango ogni giorno.. e mi dico che questo dolore che mi spacca in due è ora la giusta punizione che mi merito per essere così stupida. GLi errori si pagano.. guardo mio figlio e il cuore si crepa perchè gli ho negato un fratellino o una sorellina.. ma per me non è stato facile.. come potevo io da sola affrontare tutto? avrei rischiato di impazzire.. so che è un discorso egoistico..ma se vado io fuori di testa chi avrebbe badato e amato i miei bambini?… Dio perdonami se puoi…Il deficiente e la mignotta sono ora in \”viaggio PREMIO\” ( si, perche entrambi sono troppo buoni) a ibiza.. e io mi chiedo come possa essere la vita così ingiusta e cattiva.. e mi chiedo perchè ancora la mia mente mi riporta indietro nel tempo a quando eravamo \”noi\”.. quando ero piena.. riempita e sicura di quell amore. E ancora provo una fitta devastante al cuore. E quell emozioni sembrano così vere e forti da superare tutto..Sarò io la deficiente? chi può aiutarmi se io nn ci sono più?

  1. Azzurra10-11-2014

    Cara Very che storia terribile…capisco cosa hai provato e cosa provi!
    Anche io, come te, ho perso mia mamma per un cancro…anche io come te ho dovuto scegliere di compiere ciò che una donna non vorrebbe mai….un aborto è un altro lutto!!!!…anche io come te ho patito per un cretino che giocava al TIRA&MOLLA come se io fossi il suo giocattolo.
    Nessuno ti critica per le scelte che hai fatto…nessuno può assumersi questo onere…
    E’ normale che ti senti ancora legata a quel deficiente nonostante tutto…
    Anche io (come la maggior parte delle colleghe di questo sito) ho cercato di tenermi mio marito…di perdonare…di andare avanti.
    Un giorno però la tua anima si ribellerà a tutto questo…e quel giorno ti sveglierai con la voglia di ricominciare una nuova vita…fatta di serenità, rispetto e amore.
    Questo è quello che è accaduto a me…ed oggi, nonostante ancora mi porto dietro le ferite, i ricordi e i tanti problemi di una separazione giudiziale (voluta da lui!!!)….sono felice di essermi liberata da quell’essere!!!!!
    Oggi (a distanza di un anno e mezzo) la mia vita è completamente diversa…ho realizzato tante cose…e credo che mia mamma mia abbia aiutata, dato la forza per fare tutto da sola!
    Vedrai…il tuo cucciolo ti darà le energie per andare avanti….per superare ogni difficoltà….
    Devi solo essere ferma sulle tue decisioni…devi decidere tu per la tua vita e non lui!!!!!
    Non permettergli più di umiliarti…di ferirti….ora più che mai devi alzare la testa e guardare avanti.
    Ci saranno sicuramente dei momenti di sconforto….ma tu prendi in braccio tuo figlio e stringilo forte.
    Vai avanti senza di lui e il mondo ti mostrerà il suo lato migliore.
    Un abbraccio forte.

  2. very10-12-2014

    Grazie mille Azzurra.. non vedo l’ ora di riprendere in mano la mia vita. voglio assicurare a mio figlio un futuro senza tutti questi dolori.. voglio che lui cresca forte e sicuro. nel frattempo, abbiamo iniziato il percorso dalla psicologa.
    io la forza per andare avanti ce l ho, la sento che mi attraversa il corpo. E’ solo che ogni tanto la perdo di vista… ma come dici tu, le nostre mamme da lassù ci guideranno..
    un abbraccio a te. grazie ancora

  3. Azzurra10-14-2014

    Carissima…è assolutamente normale provare sconforto e “perdere” di vista la forza per andare avanti….ma piano piano prenderai sempre più vigore….e sarei TOSTA per affrontare tutte le situazioni dolorose.
    Siamo sopravvissute ad uno dei più grandi dolori della vita…come quello di perdere un genitore (tanto più una madre!)…sicuramente un deficiente in meno nella nostra esistenza non può che migliorarci!!!!…e sicuramente direi che i fatti non sono da mettere in comparazione!
    vai avanti…coraggio!
    Sono quì se hai bisogno.
    Un abbraccio di cuore.

Leave a Reply

*