Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Cieca per anni-Michaela

ho vissuto con mio marito per 24 anni.  9 anni di convivenza e poi ci siamo sposati perché lui lo voleva. io avevo già avuto un precedente matrimonio e un figlio quindi non mi interessava di risposarmi. dopo 10 anni di convivenza (di cui 1 di matrimonio) ho scoperto che aveva una diciamo relazione con una collega. una cosa nata da poco e in realtà non avevano nemmeno consumato almeno non totalmente. avevamo avuto problemi economici e allora io mi ero data da fare con il lavoro. io lavoravo di giorno e lui aveva un lavoro con turni notturni. insomma ci si incontrava solo nei fine settimana. cosi per quasi 1 anno. lui ha chiesto perdono, io l’ho voluto giustificare sapendo che per via del lavoro non ci vedevamo mai. in più lui voleva mettere su famiglia, avere un figlio e io ancora prendevo tempo. ho lasciato il lavoro, ho sofferto molto, ho cercato di perdonare. dopo poco più di 1 anno…passato un pò il dolore e la delusione anche se non certo dimenticato, abbiamo deciso di avere un figlio. il nostro amore continuava, la figlia nata era il coronamento, lui era ed in effetti è sempre stato un padre innamorato della figlia e devo dire pure di me. presente, amorevole. la nostra vita è continuata cosi per altri  6 anni quando un giorno in vacanza l’ho trovato a mandare messaggi con un altro telefono, non il suo. non mi ha fatto vedere niente, ha inventato che stava mandando messaggi ai famigliari che ha all’estero, che aveva fatto una scheda apposta con tariffa adatta per pagare meno e chiamare altri paesi. poi alle mie insistenze ha confessato che si c\\\’era una donna, cliente del posto dove lavorava che aveva problemi in famiglia, pure una malattia, che aveva chiesto di starle vicino. di mandare messaggi, cosi giusto per tirarsi su e non cadere in depressione. insomma una marea di scuse. io un’altra volta delusa triste, arrabbiata. ma avendo una bambina piccola e nessuna prova che mi avesse tradita siamo andati avanti. lui in effetti era sempre dolce, innamorato, servizievole, aiutava molto in casa, anche l’aspetto sessuale andava tutto bene. io però da allora sono sempre stata in guardia, quando faceva tardi chiedevo spiegazioni, avevo dubbi anche se apparentemente non c’erano cose strane. lui era sempre con me e quando non con me era a lavoro. bene poco tempo fa ho scoperto che lui aveva un’amante da 12 anni. si proprio 12 anni. prima che decidessimo di avere un figlio. prima di essere incinta. pochi mesi dopo quel primo, quasi innocente tradimento, lui mi ha tradita con un altra. da poco lo avevo riaccolto a casa che già stava tradendo ancora e non ha smesso mai per 12 anni. anche la sua amante era sposata con due figlie. lo andava a trovare al lavoro e poi molti anni dopo si è lasciata con il marito e per poter stare insieme mio marito si è inventato un lavoro extra. per anni tutti i venerdì mattina è andato a lavorare, invece stava con lei. andavano in hotel ecc… Ho saputo tante cose brutte. si facevano regali a vicenda e lui ovviamente li portava a casa, vestiari, scarpe, profumi, oro. di tutto, ma la cosa più brutta che lui portava a casa pure i regali che faceva lei alla nostra bambina. ogni natale e compleanno. lui inventava che erano regali del datore di lavoro. portava pure cibo dato da lei, pesce, cacciagione. diceva che lo dava un amico e lo faceva cucinare per natale. mia figlia ha fatto lo scorso maggio la comunione e lui ha portato (di nascosto) la bomboniera pure a lei. aveva un cellulare “segreto” con cui si sentivano ogni giorno, più volte al giorno. quando io ho scoperto lui l’ha lasciata. ha detto che erano anni che voleva lasciarla, che è iniziata che lei lo cercava e lui neanche voleva, ma poi c’è stato, poi era lei ogni tanto a cercarlo, che tanto pure lei era sposata non gli creava problemi, che più volte ha poi cercato di chiudere, che hanno avuto periodi che non si vedevano, ma poi lei si rifaceva viva e che da quando si era separata aveva lei preteso un giorno tutto per lei. Mio marito negli ultimi anni era stressato, non voleva più continuare quella relazione, aveva paura di perdere la famiglia, ma lei ormai (a detta di lui) lo minacciava che se lui la lasciava avrebbe detto tutto a me.  poi pare pure che lei abbia inventato un brutto male per non farsi lasciare. insomma a detta di lui è stato quasi un martire, gli ultimi tre anni andava con lei giusto per continuare a salvare il matrimonio perché minacciato. dice che mi ama , mi ha sempre amata, che ha sbagliato è pentito, che non vuole che ci separiamo che non può vivere senza di me, che ci tiene alla famiglia unita e che farà del tutto per rimediare. io nemmeno a dirlo non credo a niente. sono solo giustificazioni. Certo credo che si non vuole perdere la famiglia, allontanarsi dalla figlia che adora, non deluderla, sicuramente non vuole perdere nemmeno me. ma è un bugiardo e traditore e resterà sempre quello che è. mi chiedo com’è possibile fare tutto questo e vivere tranquilli?  avere una storia parallela al matrimonio e continuare così per 12 anni? io sono stata ceca, ma lui è stato tanto bravo. ora tanta amarezza, tanto  dolore dentro di me, tanta rabbia. avevo sentito di storie di amanti da anni addirittura di due vite con due donne o bigamia. però non avrei mai pensato potesse capitare a me. era cosi innamorato, dolce, presente. gli ultimi anni che ero sospettosa lui ha sempre negato qualsiasi cosa. avrei perdonato una scappatella, avrei perdonato una sbandata. ma 12 anni. ho vissuto nella menzogna, ho vissuto con un uomo che non conoscevo

Leave a Reply

*