Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Esistono anche uomini che non vogliono tradire..lasciateli in pace-Anais

Pochi ma esistono. Cercherò di essere breve. Ci siamo conosciuti sul posto di lavoro. Io da subito molto attratta, ho iniziato a farmi avanti quando ho visto che la cosa era reciproca anche se da parte sua meno intensa di come invece la stavo vivendo io. Quando ci incontravamo era molto intimo negli atteggiamenti: sguardi intensi, sorrisi e forti strette quando mi baciava per salutarmi. Spariva ed ero io a corrergli dietro di più. Mi attraeva il fatto che fosse molto più grande di me, che fosse colto, educato, a modo, e molto sfuggente… mi sentivo una bambina impacciata davanti a lui. So di lui che ha due bambine ma non ho mai fatto caso se avesse la fede al dito. Inizialmente accettò il mio invito a prendere un aperitivo insieme specificando però che prima di questo dovevamo discutere di alcuni dettagli. Sparisce, non mi incontra per parlare di questi ”dettagli”, è sempre più sfuggente ed io sempre più cotta. Passano i giorni, arrivo alla conclusione che non è interessato ma gli scrivo ugualmente un sms chiarendo quali fossero le mie intenzioni ma avendo capito le sue, ero pronta a lasciarlo in pace. A questo sms risponde scrivendo ”a lunedì”. Sparisce di nuovo e dopo qualche giorno mentre ci stavamo scrivendo, fa presente che forse era meglio evitare di parlare e vedersi. Io non rispondo. Sparisco dalla sua vita e cerco di evitare anche contatti di lavoro dove fosse possibile. Passano le settimane e i mesi ma ci sentiamo ogni tanto per lavoro, piano piano la mia rabbia passa e riprendo anche a scrivergli sms scherzosi ai quali, bene o male, risponde. Mi piaceva ancora ma volevo tenerlo semplicemente come amico, non avevo nessuna intenzione di riprovarci o col tempo arrivare al mio obbiettivo. Un ”NO” mi bastava e mi avanzava e sapevo che avrei perso completamente l\’interesse col tempo e sarebbe rimasto un semplice amico. Dopo quattro mesi dal suo ”rifiuto”, un bel giorno mi scrive via sms che è sempre stato interessato a me, il fatto di essere desiderato gli piaceva molto ma che preferiva evitarmi perché gli piaceva starmi vicino e questa cosa gli faceva paura e quindi avrebbe continuato ad evitarmi. Ho capito tutto. Non mi aveva rifiutato perché non gli piacevo o non gli interessavo. Lo ha fatto perché forse, ad un passo dal commettere un errore, ha avuto la forza di scappare. Lui stesso ha ammesso di non voler incasinare la sua vita, di non riuscire poi a gestire un rapporto extraconiugale e che non poteva e non voleva seguire il proprio istinto. Io non ho avuto nulla da ridire per la sua decisione. Devo essere sincera, qualche parola per cercare di convincerlo del contrario l\’ho scritta ma più che altro l’ho insultato per il semplice fatto che a distanza di mesi non doveva riaprire qualcosa che io consideravo chiusa. Ero arrabbiata perché era meglio che certe cose le avesse dette al tempo, giustificando il suo rifiuto. Avrei preferito che mi dicesse da subito le cose come stavano, senza girarci attorno settimane… per poi riaprirle dopo mesi! Ormai, dopo tutto quel tempo, non serviva scrivermi che era costretto ad evitarmi… evitami e basta! Forse facendo così ha anche voluto chiudere quel minimo rapporto d’amicizia che c’era. Non possiamo essere amici, dobbiamo evitarci. Attualmente non lo sento da settimane, un po’ perché non abbiamo cose da condividere a lavoro, un po’ le ferie… comunque spero di sentirlo il meno possibile, tanto un rapporto civile tra noi è impossibile, abbiamo discusso più volte. Penso spesso a lui ma gli sto lontana ed è un consiglio che voglio dare a tutte quelle che capitano in queste situazioni. Quando potete.. evitate! Quando vedete che l’uomo davanti a voi sta cercando di evitare di fare casini lasciatelo in pace, non assillatelo, perdereste di dignità, non avrebbe senso. Pensate che sta cercando solo di salvare la propria esistenza ed anche la vostra ;)
Un caro saluto
Anais

  1. Cloud09-09-2015

    Sbalorditivo. Il modo in cui alcune persone passano su tutto e tutti senza capire, sapere, interessarsi, mettersi un minimo di problema sugli effetti devastanti che potrebbero provocare nella vita degli altri. Senza scrupoli ed immaturi, col solo fine di innalzare e gratificare se stessi e la propria vanità. L’amore e il rispetto? Questi sconosciuti. Che amarezza. Per una volta complimenti al protagonista di genere maschile.

  2. Anais09-09-2015

    Carissima Cloud,
    ti ho consigliato più volte di non puntare il dito e giudicare perché oltre a non essere Dio, non puoi sapere se nella vita anche a te non succeda mai una cosa del genere ma tu continui a commentare le mie storie come se volessi sfogare su di me, quello che è successo a te e fare dell’erba tutto un fascio. Il tuo commento a questa storia rappresenta solo la rabbia di quello che hai ancora dentro. Dal canto mio posso dirti che oltre a non sapere che fosse impegnato (il fatto di avere figli non significa che debba essere per forza sposato, magari è separato), ho solo risposto ai segnali che mi inviava. Ha detto che era meglio lasciar perdere ed io mi sono comportata di conseguenza perché ho compreso il suo non voler incasinare la sua vita, quindi, tutto ciò che hai scritto, non puo’ essere rivolto alla mia condotta nei suoi confronti ma ti ripeto: tu sei incazzata col mondo intero quindi te la prendi con chiunque! Credimi che esistono donne che non si fermano al primo rifiuto. Forse è la loro che devi riversare la tua rabbia non a me. L’errore di lui è stato solo quello di non essere chiaro da subito e di aver ripreso un discorso che non doveva riaprire ma per il resto ti posso dire che sono più di due mesi che non lo vedo e non lo sento ma ci penso molto credimi. Mi sono infatuata e credimi che se solo volessi, la scusa per sentirlo la trovo ma non voglio perché so che non lo devo fare.
    Ti saluto
    Anais

  3. Anais10-08-2015

    Forse ho sopravvalutato quest’uomo. L’ho incontrato ieri, per caso, nel piazzale dello stabile dove lavoriamo. Mi ha salutata con i baci, fatto qualche complimento, parlato di lavoro e mi ha raccontato di essere stato, domenica scorsa, dalle parti dove vivo io per un evento organizzato per i bambini. Mi ha molto stupito il suo atteggiamento così intimo e confidenziale anche nella gestualità. Mi ha stupito perché erano tre mesi che non ci vedevamo e non ci sentivamo. Lui aveva messo chiaro che nonostante fosse attratto da me, doveva per forza evitarmi per non commettere errori. Io ho rispettato la sua decisione quindi assumere questi atteggiamenti credo sia davvero fuori luogo. Un’altra cosa che mi ha molto stupito è stato il suo modo molto freddo e distaccato di parlare dell’evento a tema dedicato ai bambini: sia chiaro, non è che deve raccontarmi i fatti suoi e della sua famiglia ma visto che lui, di sua iniziativa, mi ha detto che ha partecipato a questo evento dedicato ai bambini che si tiene nella zona dove io vivo, credevo fosse naturale parlarne in modo gioioso ed accorato no? Alla fine cosa c’è di più bello di parlare delle proprie bambine che si divertono all’evento?
    La cosa più assurda l’ha fatta dopo circa mezz’ora dal nostro incontro: inviarmi un sms per chiedermi informazioni lavorative esordendo in questo modo: ”tesoruccio caro adorato…..”. Sono rimasta basita! A questo punto credo proprio che voglia solo prendermi in giro perché dice tanto di doverci evitare e poi fa queste cose? Qualcuno mi ha detto che è un semplice modo di fare al quale non da peso. Dopo aver deciso di mettere le distanze deve tenerle senza permettersi confidenze che nella sua posizione non puo’ assolutamente permettersi. Inizio comunque a credere che sia tutta solo una presa in giro. E’ un uomo frustrato e infelice e questa volta non penderò dalle sue labbra per terza volta! Ho sbagliato tantissimo a rispondergli ”finalmente hai imparato le buone maniere…” proseguendo scrivendogli le informazioni che mi aveva chiesto: dovevo scrivergli ciò che gli serviva punto e basta! Questa mattina poi dovevo portargli la copia di un Contratto e fortunatamente non ho trovato il portiere me lo doveva chiamare. Sono tornata in ufficio e gli ho semplicemente inviato un sms su WhatsApp con la foto del Contratto e gli ho chiesto informazioni in merito a questo Contratto senza ”buongiorno, ciao…” o frasette di questo tipo.
    Non ho mai conosciuto una persona così sciocca, giuro! Il colmo è che è l’uomo più grande che io abbia mai ”frequentato”. Nemmeno in ragazzi di 20 o 30 anni ho mai visto atteggiamenti così stupidi.
    Un caro saluto
    Anais

  4. Anais12-21-2015

    Rettifico! Quando un uomo è attratto e corrisposto da un’altra donna che non sia la moglie, ha tutte le ragione a voler evitare l’altra per non incasinarsi la vita ma quando prende questa decisione, oltre a non dover tornare sui suoi passi, sarebbe opportuno evitare anche di parlare male dell’altra senza motivo. Vi spiego:
    Quest’uomo dall’alto spessore, dopo averci girato attorno più del dovuto e aver deciso di non incasinarsi la vita (diritto sacrosanto dell’essere umano), ha voluto riaprire i rapporti ”amichevoli”.. ma questo lo avete già letto. Negli ultimi due mesi (da quando lui ha voluto riallacciare i rapporti), ci siamo scambiati qualche telefonata di lavoro e messaggi ma sempre in ambito molto sereno e senza alcun secondo fine, soprattutto da parte mia che lo trattavo da semplice collega. Ci scherzavo come si fa con un’amica/o, ero sempre molto cordiale e simpatica nei suoi confronti ma sempre tenendo le distanze e non alludendo mai a nulla nei gesti e nelle parole. Qualche settimana fa ci prendiamo un caffè insieme e rimaniamo una mezz’ora a parlare di cose semplici: il traffico, il tempo, il lavoro, la vita di tutti i giorni. Dopo qualche giorno, l’illustrissimo mi vede parlare con un nostro collega comune che sa molto bene che è attratto da me. Quando finisco di parlare con questa persona, va da lui e gli fa: ”stavi parlando con quella? Lasciala perdere perché è una matta!”. Ovviamente il tutto mi è stato riferito da questa persona ed io incredula ho chiesto se lo avesse detto scherzosamente visto che spesso mi ha detto ridendo che sono ”matta” per i miei modi allegri e simpatici di fare… questa persona mi ha detto che aveva dei toni abbastanza scocciati. Sono rimasta di sasso! Non avrei mai pensato che un uomo della sua età potesse comportarsi in maniera così infantile e permettersi di andare da persone che conosciamo entrambi a fare queste battutacce sterili e di poco gusto. Ho inviato una mail a questo cretino dicendogli che io non me lo cago di striscio, quello che ha voluto riprendere i contatti è stato lui e che ho saputo che oltretutto si permette anche di fare battutacce in giro sul mio conto. Gli ho chiesto gentilmente di non azzardarsi a chiamarmi mai più, ovviamente per cose di lavoro e di girarsi dall’altra parte se mi vede in giro e che dovrebbe andare a curarsi perché è malato! Lui ovviamente ha risposto che non sa di cosa parlo e ”comunque fa come vuoi”. Il giorno successivo tornato dal nostro conoscente comune dicendo che sono matta, che gli ho scritto quella mail raccontando il contenuto etc etc…. Il cretino sa bene che il nostro conoscente comune mi ha riferito la cosa ma ovviamente non poteva fare accuse perché io, nella mia mail, non ho fatto nomi. A questa sua ultima provocazione non rispondo, non ho alcun interesse verso una persona che sta dimostrando chiaramente di non essere sano mentalmente. Lo ringrazio per non aver permesso che tra noi succedesse nulla, è un disturbato e va solo ignorato. Mi sono tolta un peso dalle spalle e mi spiace solo perché da uomini che potrebbero sembrare maturi e coerenti, non ti aspetteresti mai assurdità e squallori simili.
    Un saluto,
    Anais

    • sara12-03-2016

      Ciao Anais, lascialo perdere quel narcisista sfigato…Gli uomini sono poco dotati ( in tutti i sensi) e hanno bisogno di ragazze da prendere in giro x riconquistare un brandello di autostima. Non è certo colpa tua. No contact totale e se non puoi riduci la conversazione a monosillabi, sul lavoro è meglio così.

  5. Anais02-17-2017

    Ciao Sara,
    leggo solo adesso la tua risposta. La penso esattamente come te e ti dico che nonostante siano passati mesi e anche anni, il nostro amico non ha mai smesso di provocarmi, sparire, riapparire comportandosi con un’ambiguità e incoerenza ai limiti della follia! Ne sono accadute molte dall’ultima volta che ho scritto ma senza rapporti sessuali. Sono tre settimane che non lo sento. Mi sento attratta, purtroppo devo ammetterlo e anche parecchio ossessionata ma lo sto evitando con tutte le mie forze perché è una cosa senza senso e che fa solo male.

    Grazie per avermi scritto, ti abbraccio

    Anais

  6. Anais01-04-2018

    Alla fine siamo diventati amanti. Lo siamo da 7 mesi

    • Angela01-05-2018

      Cara Anais
      Mentre leggevo la tua storia pensavo all attegiamento di questo uomo e dicevo….è tutta una tattica è attratto dal fuoco ma ha paura di scottarsi. …è lusingato dal fatto di sapere di piacerti ma ha paura a coinvolgersi leggevo leggevo e nell’ultimo tuo post ho avuto la conferma….ALLA FINE SIAMO DIVENTATO AMANTI……
      È la scena classica che si ripete dell’uomo che non riesce a resistere quando sa di piacere ad una donna……è una dinamica consolidata
      Ti auguro che lui sia mosso da vero affetto o amore ma non riesco a non pensare all’altra donna che magari dorme acanto a lui ogni notte e gli porta il caffè a letto la mattina che lo bacia al suo rientro ignara di tutto.
      Se fosse spinto da sentimenti puri la lascerebbe…..ma tutte noi sappiamo che non lo farà mai
      Buona vita
      Angela

  7. Anais04-11-2018

    Angela,
    non ha mai avuto paura di scottarsi. Ha sempre e solo avuto paura che io potessi essere coinvolta sentimentalmente e che la moglie potesse scoprire. Quando ha capito che io non gli avrei mai rovinato la vita, ha ceduto. Ammetto di essere quella che è maggiormente mossa da coinvolgimento emotivo, mentale e fisico ma fondamentalmente, da parte di entrambi non c’è un vero sentimento ed entrambi abbiamo le nostre vite che mai lasceremo per alcun motivo al mondo. Abbiamo rotto la relazione più volte ma poi ci siamo sempre riavvicinati. Lui dice che gli manca solo il sesso che con la moglie ha ormai rapporti rarissimi. Ovviamente non do per scontato quello che lui dice e se anche fosse vero, possono esistere delle motivazioni valide da parte della moglie che la portano ad evitarlo sessualmente.

    • Anais04-11-2018

      Mi correggo:
      Ammetto di essere quella che è maggiormente mossa da coinvolgimento emotivo e mentale. Fisicità c’è da parte di entrambi.

Leave a Reply

*