Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

La ex può essere un’amica?

Ciao a tutte!
Mi sn imbattuta in questo blog dopo aver digitato su google “donne tradite” con l’intento di cercare storie ed esperienze che somigliassero alla mia.
Decido di raccontare la mia storia perché è sempre più facile parlare con chi sai può capirti. Credo di trovarmi di fronte ad un bivio, credo sia arrivato il momento di prendere una posizione chiara e dal momento che nn ho idea di come muovermi spero di trovare forza nei vostri suggerimenti (qualora abbiate voglia e tempo di aiutarmi!).
Premetto che sn una persona superdiffidente, una di quelle donne che NON da fiducia al proprio uomo fino a prova contraria e questo è un po’ il motivo che mi spinge periodicamente a controllare la sua mail, il suo cellulare, i suoi contatti face book, skype….e chi più ne ha più ne metta. Vi dico subito che non ho mai trovato niente di compromettente..non credo di essere stata tradita o almeno non ancora! Vivo però una situazione, ai miei occhi poco chiara, che si trascina ormai da un paio di anni e vorrei parlarvene. Sto con il mio uomo da circa 6 anni e ho scoperto che lui da qualche tempo ha riallacciato i contatti con un suo vecchio flirt…si è ben guardato dal parlarmene e quando l ho informato che avevo scoperto la cosa rovistando tra mail e messaggi ha ovviamente sminuito la questione spiegandomi che aveva preferito tacere per non urtare la mia sensibilità dal momento che conoscevo i loro trascorsi. Ne abbiamo parlato…ho cercato di fargli capire in tutti i modi che quello che mi aveva infastidito non erano le chiacchiere con un’amica ritrovata (perché questo era lei prima della loro avventurina) ma il fatto che avesse scelto di non rendermi partecipe. Lui mi parla di lei come una persona con la quale aveva inizialmente un legame d’amicizia che poi si è evoluto in una storiella passeggera che lui ha scelto infine di interrompere perché insieme non funzionavano. A distanza di anni era contento che lei avesse superato tutti i rancori e che avesse deciso di riavvicinarsi. Mi è sembrato sincero quando mi ha ribadito che è solo un’amica con la quale aveva sbagliato a superare il confine. E non gli avrei mai imposto di interrompere di nuovo il rapporto se solo si fosse dimostrato sincero d’ora in avanti. Prima del nostro chiarimento il suo nome era un po’ un tabù oggi qualcosina è cambiato anche se mi accorgo che continua ad omettere particolari tipo che ogni tanto si vedono per un pranzo piuttosto che per un caffè. Io credo che loro siano realmente soltanto amici (le loro conversazioni su skype non mi dimostrano il contrario), ma allora perché tanti misteri?? E’ davvero credibile che le sue mezze bugie siano solo per non creare discussioni inutili fra noi, che siano solo insomma per il quieto vivere??
Mi spiace essermi dilungata così tanto. Riconosco che la mia è forse più leggera o banale rispetto ad altre storie che ho letto sul blog ma credetemi il tarlo del sospetto e della gelosia mi sta logorando. E’ veramente spiacevole quando inizi a guardarti le spalle dall’uomo che speri con tutte le forze sia quello con cui vale la pena fermarsi.
Vi prego ho bisogno di opinioni esterne, disincantate….datemi pure della paranoica ossessiva!!

  1. Creamy09-21-2011

    Cara amica,
    hai fatto bene a scriverci..un’opinione data senza condizionamenti può sempre servire a porsi le domande in modo diverso e a cambiare prospettiva nel ragionamento.
    Leggendo quello che hai scritto mi sono sorte spontanee un paio di domande:
    1) cosa ti spinge ad essere così diffidente del tuo uomo? Ci sono stati dei segnali che ti hanno preoccupata? Ultimamente è più “assente” quando è con te? La vostra vita sessuale è attiva?
    2) cosa ha spinto lui a cercare la sua ex?

    Da quello che racconti starei molto attenta perchè il fatto di cercare un’altra donna (se pur amica) potrebbe nascondere il desiderio del maschio di mettere alla prova la propria capacità di conquista che magari da tempo non viene esercitata. Scrivi che non sembrano conversazioni compromettenti ma ricordati che noi TROVIAMO SEMPRE QUELLO CHE CERCHIAMO cioè….se vuoi convincerti che tra loro non c’è nulla allora scoprirai solo cose che confermeranno la tua ipotesi e non vedrai quelle che potrebbero rivelarti una verità più dura. Come hai fatto a dirgli che avevi scoperto tutto? Forse lui sa che lo controlli e quello che ti lascia scoprire potrebbe essere una facciata.
    Un’altra domanda intelligente te la sei fatta da sola: perchè anche dopo averne parlato, lui continua a sentirla e vederla di nascosto? Ormai la tua sensibilità l’ha già urtata e ne siete coscienti entrambi quindi la “scusa ” non regge più.
    Ricordati che la maggior parte degli uomini amano la trasgressione, l’intrigo, le sfide e per questo motivo mettono malizia anche dove non si dovrebbe.
    Un’altra cosa da non sottovalutare è quello che pensa LEI del loro rapporto ritrovato…purtroppo gli uomini sono deboli e, se tentati nel modo giusto, potrebbero cascarci come pere cotte anche se le loro intenzioni erano inizialmente candide…E poi….un uomo che ti tradisce non verrà mai a dirtelo anche se sei la persona più comprensiva del mondo..anche quello fa parte della sfida altrimenti che gusto c’è??

    Quindi..riepilogando….in linea generale dobbiamo sempre mantenere le antenne sollevate ma solo per rilevare cambiamenti di comportamento, di abitudini, di atteggiamento nei nostri confronti….( leggete il post Le trappole degli uomini e, se vi riconoscete nella situazione, cercate di reagire).
    Solo se ci accorgiamo che qualcosa è cambiato è giusto invadere la privacy di chi ci sta accanto e controllare i suoi contatti altrimenti non viviamo bene neanche noi…
    Se l’hai fatto, o sei davvero una paranoica ossessiva o qualcosa non ti quadra.
    Sempre in linea generale non dobbiamo consentire al nostro uomo di frequentare altre “amiche” non “certificate” perchè spesso i tradimenti nascono per caso da questo genere di occasioni. Per mantenere un rapporto “sano” dobbiamo evitare (anche noi, ovviamente) di metterci in situazioni di “pericolo” perchè la vita è piena di tentazioni e andarcele anche a cercare non denota buon senso perchè siamo esseri umani, non pietre e non possiamo essere sempre certi delle nostre reazioni.
    Se fossi in te affronterei nuovamente l’argomento e lo spingerei a smettere di frequentare questa persona facendo appello a questo ultimo ragionamento dicendogli chiaramente che la cosa non è opportuna nè intelligente se lui tiene alla tua serenità e vuole continuare ad essere felice insieme a te, non dietro di te.
    Tienici aggiornate e, quando hai bisogno, noi siamo sempre qui!
    FORZA E CORAGGIO!!

    • Creamy09-21-2013

      Ciao Creamy,
      grazie davvero per la rapidità con cui mi hai risposto…proverò a rispondere alle tue domande perché tu possa farti un’idea ancora più chiara.
      Devo ammettere che il nostro rapporto non si è modificato..lui con me continua a dimostrarsi presente, propositivo, protettivo, attento..sotto le lenzuola ci divertiamo, non abbiamo tabù, c’è molta confidenza.
      È questo che mi confonde!mi spiego…se non lo avessi mai “spiato” , sarei probabilmente la persona più serena del mondo. Con me è come vorrei che fosse il mio uomo. Lui sa che ogni tanto controllo SOLO il suo cellulare e la sua posta elettronica perché non mi ha mai nascosto le pw…per il resto so che si sente libero da occhi indiscreti.
      Non so dirti perché si sia riavvicinato a lei..in realtà lei c è sempre stata ( erano amici da molto prima di me)..per un periodo si erano solo allentati i contatti. Credo che tu abbia ragione sul fatto che la veda come una “trasgressione”, un deterrente alla routine. So che lei tiene molto al fatto che non si sappia neppure che si parlino perché ha un compagno gelosissimo e credo che il mio lui tutto sommato si diverta ad accontentarla.
      Secondo te dovrei davvero chiedergli di mettere un punto??Se la situazione non degenerasse mai e rimanesse innocua (lui continua a ripetermi che non è assolutamente una minaccia per noi) sono folle a pensare di lasciargli questo suo spazio?? Se gli togliessi questo gusto del proibito non rischierei che si trovasse qualcos’altro di meno innocuo??
      Non mi fraintendere…mi fa soffrire pensare che non si sente libero di condividerlo con me xò sono innamorata e forse è un compromesso che potrei/dovrei accettare!
      Sn confusa…

  2. Miriam09-22-2011

    Ciao collega anonima, sono MIRIAM quella dell’esperienza di fede che ha salvato così la sua famiglia, secondo me fai bene a lasciarlo libero, o meglio a farglielo credere…ricorda 2 cose… la prima è che l’amicizia tra 1uomo e 1a donna non esiste…Io infatti in quel periodo l’ho trovata solo con i preti, anche se esperienze altrui dimostrano che pure lì devi far attenzione…anch’io ho un vecchissimo amore, il primo amore con cui mi risentii proprio in quel peiodo in cui ero morta per mio marito.Beh il mio primo amore era il mio sfogo per telefono e lui si sfogava con me, come 2 amici di vekkia data con la differenza però che lui era sempre stato tremendamente innamorato di me, io no…in poche parole mi fece capire per telefono che non ha mai amato la moglie, che non ne era mai stato innamorato, ma, dato che gli era stato molto vicino quando gli morì la prima moglie, di cui era veramente innamorato, ed essendo particolarmente debole ci era cascato…mi disse poi i suoi sentimenti per me, immutati nel tempo e mi fece capire in chiare lettere se potevamo iniziare una storia…Ero debole e ancora terribilmente ferita da mio marito, avrei potuto cascarci, ma fui io a metterci il freno lavorando su di lui, per convincersi a tenerci quel che avevamo, del resto io non ero mai stata innamorata di lui ma di mio marito, e certo questo non gliel’ho detto per non ferirlo perchè gli voglio un mondo di bene, e a lui devo il sentirmi viva, poichè mi lusinga non poco a 50anni sentirmi desiderata ancora come quando ne avevo 13…ho visto in quel primo amore la fedeltà che non ho avuto da mio marito… e quanto avrei voluto tradirlo per ripagarlo con la stessa moneta…ma lui, quel puro primo amore proprio non se lo meritava! Non volevo fargli del male, nè rompere un bellissimo rapporto e poi ero e sono ancora troppo innamorata di mio marito, per il quale ho speso e ancora sto spendendo tutte le mie energie per ripulire il nostro matrimonio dal fango in cui lui lo aveva trascinato. Concludo col consigliarti di far sentire il tuo uomo libero pure di vedersi con questa tua ex, ma NON FIDARTI…uno dei 2 nutre ancora qualcosa, perciò armati dei mezzi per concedergli una libertà vigilata…Ti consiglio un microcip da mattergli in auto che ti kiama sul cell quando sente il minimo rumore…potrai così ascoltare le sue conversazioni, se le fa, e con chi le fa, se kiama per telefono amche per un appuntamento per 1 pranzo…Fallo, ascoltami e monitoralo a distanza così anche per 2mesi, in nome della VERA verità…indubbiamentee lui ti ama, ma averne le prove ti farà star piu’ tranquilla… e consolati…io faccio così da 6anni…almeno sto meglio. Miriam

    • Chiara09-23-2011

      Cara Miriam,
      grazie per i tuoi suggerimenti! Neanch io credo all’amicizia tra uomo e donna e sono fin troppo consapevole di non dovermi fidare. Ho scelto di rimanere ancora per un po’ in vigile attesa anche se la situazione mi sta esasperando. È come se stessi aspettando il passo falso…è frustrante!Non so come intervenire per prevenirlo! Vorrei tanto credere alle sue parole e fidarmi di quello che sento quando siamo insieme.
      Quanto si può resistere nel ruolo di “investigatore”?A volte mi sento davvero patetica..

  3. Creamy12-29-2011

    Cara Miriam, cara anonima, vediamo se insieme riusciamo a trovare una strategia che possa aiutare la nostra amica..(collega ancora no, spero).
    Riepilogando, ci troviamo di fronte ad un compagno che non sembra dimostrare insofferenza o stanchezza ma questo dato, purtroppo, non è sufficiente e non ci lascia tranquille. Esiste una categoria pericolosissima di traditori che riesce a condurre una doppia vita senza destare sospetti..
    Come ci conferma la personale esperienza di Miriam, se già l’amicizia uomo-donna è difficile, quella “uomo ex-donna ex” diventa impossibile…quindi c’è sotto qualcosa di più di un semplice rivangare i bei ricordi del passato.
    Detto questo…ti consiglierei di darti/dargli tempo altri 2 mesi, come ti consiglia Miriam, per verificare la cosa ma, se non dovessi scoprire nulla, ti consiglierei di sospendere i controlli e di trovare serenità concentrandoti su te stessa.
    Dobbiamo impostare la nostra vita facendo affidamento su noi stesse e sulle nostre forze perchè solo in questo modo anche nel caso di abbandono o tradimento riusciremo ad affrontare la situazione con maggiore lucidità.
    Sul metodo di controllo suggerirei 2 cose:
    1) è forse più economico e di facile reperibilità comprare un registratore ad attivazione vocale. Li trovi in tutti i negozi di elettronica e sono veramente piccoli.
    2) ho sentito parlare di un software che si installa direttamente sul cellulare della persona: ti invia una copia degli sms che lui spedisce e ti fa ascoltare quello che fa semplicemente chiamado il suo numero. Le iene ci hanno fatto un servizio.
    Allora…tieni duro e incrociamo le dita!

Leave a Reply

*