Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

La sua migliore amica-Laura

Credo che la mia storia sia un po’ diversa di tutte le vostre, ma spero che possiate capire anche il mio dolore. All\’inizio la mia storia comincia come tante, piano, piano, lui entra nella mia vita. Inutile a dire, dopo un po’ sembrava l’uomo dei miei sogni, su tutti gli aspetti. Tranne che per uno: la sua storica migliore amica.
Lui dice che mi vuole sposare, fare dei figli, un progetto di vita. Ragazzo stupendo, che aveva perso la sua mamma quando era piccolo. Ma c’era qualcosa che non mi quadrava riguardo a questa amica. Lui mi aveva spiegato che lei era innamorata di lui, ma che da parte sua la voleva bene come una sorella. L’amica chiamava in continuazione, io non potevo frequentare i posti dove lei stava. Mi ha raccontato che lei ha avuto una crisi isterica quando ha saputo che lui mi aveva presentato alla sua famiglia e ai suoi amici. All\’inizio sono stata comprensiva, ho cercato con pazienza e affetto di capire e dare il tempo per finire oppure per cambiare questo rapporto, ossia, portarla a frequentarci come coppia. Infondere luce a questa situazione così strana e segreta. Nel frattempo siamo andati a convivere.
Ad un certo punto ho trovato un scambio di emails dove sembrava che loro fossero partiti insieme. Ero distrutta, volevo chiudere il rapporto. Ma lui ha giurato che loro non erano partiti insieme e che avrebbe chiuso definitivamente questo rapporto. Ho detto che non era una amicizia vera, ma un rapporto malato. Lui mi ha chiesto di aiutarlo a trovare un psicologo, una terapia che potesse aiutarlo, e che forse vedeva in lei la mamma che lui ha perso da piccolo. Ho creduto nel suo cambiamento, ma dentro di me, anche nei momenti di grandi gioie con lui, c’era una vocina che mi diceva che c’era qualcosa di strano.
Finché qualche giorno fa sono tornata a casa, quando lui non si aspettava, e ho sentito una sua chiamata a lei. Il mio mondo crolla. Si davano appuntamento per vedersi nel pomeriggio, lui che chiedeva a lei di fare presto. E poi che sarebbero partiti per dormire fuori, etc. Sembrava una chiamata tra due innamorati. Non era cambiato nulla…
Volevo spaccare tutto, rompere, tagliare, farlo del male. Lui ha negato tutto, dice che non avevo capito, che ho sentito male, etc, un classico insomma. Dice che tra loro non c’è sesso, ma sinceramente per me è indifferente. Per me la cosa più grave  è che lui ha detto che non vuole vedere la sua amica soffrire, per questo non’è finita la loro “amicizia”. Ed io????? La donna che dicevi di amare, con cui volevi avere dei figli???? Lo so che non mi ama, è ovvio, ma fa tanto, tanto male… Io mi sento smarrita, ferita, mi domando come ho potuto sbagliare così. Come ha potuto mancare di lealtà con la persona che lo ha perdonato e solo voluto aiutarlo? Come ho potuto attrarre nella mia vita una persona così debole, falsa, bugiarda… Io che ho dato amore ho ricevuto in cambio un danno esistenziale…

  1. Sara08-01-2015

    Ciao Laura, si, la tua storia è diversa e molto particolare….ma a mio parere c’è sotto un problema psicologico, altrimenti non si spiega davvero: perchè ha cercato te? L’altra è sposata o fidanzata? Non mi sembra….e mi sembra che esistesse già da prima. Dunque…perchè? Vai a fondo e cerca di capire, perchè solo quando tutto è chiaro si può scegliere se continuare o andarsene. Fai chiarezza, parla tanto con lui, strappagli tutta la verità, ce la puoi fare e ce la farai! Dopo, quando tutte le carte del passato e del presente sono scoperte sul tavolo, allora guardatevi negli occhi, poi guarda te stessa allo specchio e trova la risposta alla domanda: voglio camminare da sola o al suo fianco? Naturalmente devi essere intransigente su un punto: se scegliete di camminare insieme, l’altra deve sparire. PER SEMPRE.
    Noi siamo qua ad ascoltati e a darti una mano, se ti servirà. Un abbraccio. Sara

  2. marty11-19-2015

    Ciao Laura! Contattami in privato..abbiamo una storia molto simile, mi puoi aiutare?? Grazie

Leave a Reply

*