Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Le menzogne sono peggio del tradimento-Sussurri841

Non tanto il tradimento quanto le menzogne mi tolgono il sonno la notte. Ho cercato conforto e consiglio in molto modi, spero che qualcuno qui abbia la pazienza e il tempo di rispondermi.
Col mio ragazzo siamo stati insieme 4 anni. il mio deficiente. si perché mi ha tradito. mi ha tradito con una amica che nel tempo é diventata amica comune. e mi ha tradito dopo solo un mese che uscivamo assieme. ci conoscevamo da piú di un anno peró, io ho avuto il classico colpo di fulmine e gli ho sbavato dietro per tutto quel tempo, sperando che si accorgesse di me. quando é successo, non ho osato per mesi chiedere nulla di piú di quel che mi dava, e vi assicuro che era ben poco. ero una pezzetta da piedi. poi, anche perché ho cercato di porre fine alla mia umiliazione continua e di lasciarlo, sembrava essersi reso conto di amarmi e ha iniziato a trattarmi meglio. tanto che siamo tornati insieme, siamo riusciti a superare 3 anni di amore a distanza. tanto che da gennaio si é trasferito a vivere a casa mia, all´estero. di quella sera, a solo un mese da quando ci eravamo baciati, io ho sempre sospettato causa delle foto su social network. ma lui ha sempre negato. finché, mentre io insistevo per avere spiegazioni e racconti sempre piú dettagliati… si é contradetto. eh si. e da lí é venuta fuori una mia richiesta molto minacciosa di sapere per l´ultima volta la veritá. ed é capitolato. non l´aveva solo baciata, troppo sotto l´effetto dell´alcol. no. erano andati fino in fondo. per fortuna uno dei due era stato cosí previdente da munirsi di preservativo. il tradimento, per quanto mi faccia male, é accaduto 4 anni fa, quando mio malgrado la sola innamorata ero io. ma per 4 anni mi sono bevuta le sue bugie. bugie su cui giurava… ha giurato che erano vere, sulla vita di sua madre. ha detto che dopo che suo padre a causa di un tradimento aveva sfasciato la sua famiglia mai avrebbe ripetuto un errore simile… era stato cosí convincente. e il mio mondo é crollato. sono scappata dai miei per una settimana cercando di fare chiarezza in me e di capire cosa avrei dovuto fare concretamente. purtroppo mi é mancata la forza. gli ho permesso di restare in casa, gli ho permesso di tornare nel nostro letto (anche se non di toccarmi) gli ho concesso una possibilitá. gli ho concesso di riprovare. ma doveva essere lui, a riguadagnarsi la mia fiducia, a riconquistarmi. invece da quando lui ha questa certezza che non lo cacceró via si comporta come se niente fosse successo. io ci sono giorni interi che non mangio, spesso se mangio vomito, non dormo piú di 3 ore per notte. piango tutte le volte che il ricordo di quanto é successo riaffiora. lui mi ripete sempre e solo le stesse solite cose. in concreto fa ben poco. di certo non ha perso l´appetito. non ha perso il sonno. non ha perso la voglia di stare bene ed essere felice. dal canto mio, comincio a provare una gran rabbia. non é giusto, che in tutto questo, a soffrire sia solo io!
a questo punto… qualcuno avrebbe un consiglio, un commento…qualsiasi cosa da dirmi? vi prego

  1. Creamy08-27-2013

    Cara collega,
    credo che nel tuo caso il problema non sia il tradimento (avvenuto per altro tanto tempo fa e all’inizio della vostra storia) quanto la tua reazione a livello psicologico e fisiologico: non mangi, vomiti, non dormi..insomma il tuo fisico sta cercando di dirti qualcosa. In questa relazione non sei felice..qualcosa non ti convince…lui non ti convince perchè ha saputo mentirti con l’abilità di chi lo ha sempre fatto e sempre lo farà. Dovresti concentrarti sul presente, su come stai adesso con lui e chiederti se è proprio lui che vuoi accanto a te. Spesso il passato ci ossessiona perchè così abbiamo l’alibi di non dover affrontare il presente.
    Guarda dentro di te e cerca di capire cosa vuoi veramente. Vuoi davvero restare accanto ad un uomo del quale non ti fidi? Non illudiamoci che possano cambiare in nome del nostro amore!!!!!! Quindi se ci fissiamo su questi uomini dobbiamo tenerceli così come sono accettando l’eventualità che continueranno a mentirci e che non perderanno il sonno come noi se qualcosa non andrà. Assumiamoci le nostre responsabilità quando scegliamo questa strada: loro restano così, noi diventiamo delle illuse.
    Continua a tenerci aggiornate, intanto ti abbraccio,
    Creamy

    • Sussurri84108-27-2013

      Grazie mille Creamy per la risposta tempestiva. Credo mi faccia bene sentire le opinioni altrui…anche se in realtá non sono le parole che davvero vorrei sentire. io lo sono giá un´illusa…altrimenti lo avrei buttato fuori di casa subito. Io mi sono giá illusa di ricostruire o di ricominciare, sempre con lui. Io non posso negare che dall´inizio della nostra storia lui sia cambiato…lo é eccome. mi trattava male, non mi cercava mai, io ero quella che gli moriva dietro e lui se la tirava. Di norma non sono quel tipo di donna, ho sempre lasciato che fossero i ragazzi a correre dietro a me. forse per questo lui mi aveva preso cosí tanto. poi quando l´ho lasciato la prima volta, perché non accettavo piú di essere trattata cosí, si é reso conto che forse non gli ero poi indifferente. ha iniziato a comportarsi meglio, mi cercava, in fondo si é anche trasferito in un paese che piú inospitale non si puó solo per poter vivere con me. Se potessi essere certa che non c´é altro, sotto, che mi nasconde, sarebbe piú facile prendere una decisione. Ma non lo so. lui mi ha confessato di quel primo tradimento solo perché io avevo scoperto che c´erano delle incongruenze nei suoi racconti… solo perché ho insistito per 3 anni su quell´unica sera, insospettita da una foto sui social network. lui giura che altre bugie non ci sono… ma come si puó credergli ora? io vorrei tanto sentirmi dire che le cose si sistemeranno, perché purtroppo in fondo ancora lo amo… ma credo di sapere che non sará cosí. continuo ad alternare momenti di rabbia e momenti di depressione. é passato quasi un mese.
      pensa, che quella sera in cui mi ha tradito…era la notte del mio compleanno. io ero a lavorare come cameriera per guadagnare qualche soldino in piú. lui era andato a bere e festeggiare coi suoi amici. ed ha concluso con una bella scop..ta. mi ha fatto il regalo di compleanno…
      sono cosí confusa! vorrei solo poter smettere di pensare

  2. MF5508-28-2013

    Cara amica, sappi che anche io ho avuto a che fare con un deficiente 37 anni di matrimonio, che mi ha tradito (l’ultima più piccola di lui di 25 anni). Quando dici che sono le bugie che ti stanno facendo star male, hai ragione in due anni e mezzo che gli ho dato per riconquistarmi per capire che avrebbe perso la famiglia, gli amici e tutto quello che avevamo costriuto in 37 anni, sai cosa mi diceva che per lui era solo un gioco!!!!!COSA? non si gioca con la vita di una famiglia!. Mi ha portato avanti per anni con le bugie e io povera stupida innamorata dell’unico uomo della mia vita mi bevevo tutto e cercavo IO di rimediare cambiando il mio ateggiamento rendendomi più bella, cercando di compiacerlo in tutto, proprio tutto! L’ultimo messaggio sul suo telefonino ha fatto si che mi rendessi conto che lui continuava la sua storia e che mi aveva detto tante di quelle bugie che erano diventate troppe da sopportare, così gli ho chiesto la separazione con suo grande stupore perchè pensava che io ero dippendente da lui in tutto. Non ci ho visto più ho patito le pene dell’inferno, ho subito un grave intervento aala colonna vertebrale, non posso lavorare, sono arrivata a pesare 41 kg. anche se sono alta 1,55. Insonnia, non mangiavo, non uscivo mi ero lasciata andare. Ricordo che mi dimenticavo anche di lavarmi, non vedevo più nessuno. Ho chiesto aiuto a uno psicologo e una psichiatra e mi hanno aiutato a ritrovare l’autostima. Dopo un anno dalla separazione io sono rinata!. Pensa che i due stronzi abitano nell’appartamento sotto il mio. Non è un bel vedere ma ho capito che dovevo cambiare IO e non pretendere che cambiasse lui. Ti do’ un consiglio, fatti aiutare da uno psicologoe uno psichiatra che ti darà anche qualcosa per essere più calma e quella calma usala per dargli un calcio in cu….Non si meritano niente e noi non ci meritiamo di vivere una vita di sospetti, sofferenza che loro ci danno. Ti prego muoviti, agisci subito non aspettare o ti amalerai seriamente. Il tuo corpo ti stà parlando ascoltalo, i vomiti non sono altro che la non accettazione del tuo vivere, te lo stà facendo vomitare, ti assicuro che non è il cibo che il tuo corpo non vuole. Fatti forte e MOLLALO! subito! la solitudine che inizialmente sentirai non è così male anzi ti servirà per renderti conto che la vita che stai conducendo è inaccettabile ed è meglio pensare a noi stesse piutosto che soffrire per chi non se lo merita. Io anche se ho i figli lontano, la schiena che non mi permette di lavorare, i rendo conto di essere diventata forte, indipendente, con tante persone che mi vogliono bene per quella che sono e non per come vorrebbero che fossi, c’è una bella differenza! Scrivi su questo blog, ti aiuteremo, sappi che non sei sola, dentro queste pagine di dolore troverai persone che soffrono come te ma anche persone che sono uscite dalla sofferenza, come me. Coraggio sii forte, il primo passo è gridargli in faccia tutto quello che non gli hai mai detto per paura di perderlo, il secondo….un calcio in cu…subbito. Aspettiamo un tuo scritto molto presto. Se ti vuoi bene fallo SUBITO! Ti voglio già bene, MF55

    • Sussurri84108-28-2013

      Grazie mille anche a te per la risposta. Avevo letto la tua storia… vi sembreró patetica ma da quando ho scoperto questo sito (ieri) ho praticamente giá letto tutto il leggibile. Devo dire peró una cosa… Premetto che si, sono consapevole di essere un´illusa, e apprezzo davvero molto la sinceritá con cui mi rispondete. peró non mi ritrovo molto in quello che hai scritto… spero che se dico questo non ti dia fastidio. Mi consigli di diventare indipendente. Io lo sono. La casa in cui viviamo é intestata a me, sono stata io la prima a trasferirsi all´estero perché avevo trovato lavoro qui, e lui mi ha seguito appena gli é stato possibile e ha cercato lavoro qua. la casa e tutto quello che contiene sono cose mie. ho guadagnato piú di lui fino a pochi mesi fa. non nego che lui sia un bel ragazzo, mentre io non sono esattamente la piú figa del pianeta… ma per quanto sia enorme la mia insicurezza vedo ogni giorno che c´é chi per strada mi fissa, chi prova a salutarmi… ho degli amici che mi corrono dietro da anni e ancora mi scrivono ogni giorno sperando di avere una chance. Io da un lato ho paura, é vero, non vorrei dover ricominciare tutto con un altro uomo. ma solo nei moment di piú cupa disperazione penso che davvero non avrei modo di farlo. nel resto del tempo so che invece potrei benissimo. ho 29 anni, sono libera di andare dove voglio quando voglio. non credo sia solo la paura a trattenermi con lui. credo ci sia ancora dell´amore, che provo per lui, anche se in questo momento é distorto perché in fondo vorrei vederlo soffrire e stare male.quindi non lo so…
      Ieri sera gli ho detto che non so piú se lo amo. certo sembrava disperato. poi peró l´ho trovato sul divano che dormiva tranquillamente . Io non credo che avrei problemi particolari a dargli quel bel calcio in cu.. di cui parli tu. solo non riesco ancora a capire se sia la cosa giusta da fare. non vorrei prenderlo a pedate e mandarlo via per poi pentirmi in seguito. In fondo, quello che credo fosse l´uomo della mia vita, quello perfetto per me e che ho amato come nessuna altro mai… l´ho perso perché non ho saputo riconoscere per tempo che era lui. gli ho dato quella pedata e quando sono tornata indietro non ho avuto una seconda possibilitá.
      So che sto scrivendo dei poemi ogni volta… vi chiedo scusa. Vi ringrazio con tutto il mio cuore, é la prima volta da quando sto cosí che mi sento ascoltata e capita. Sento che mi capite e non mi leggete con indifferenza.
      grazie

      • MF5508-28-2013

        Ciao mia cara, hai ragione quando dici che lo ami e non sai cosa fare se giusto o sbagliato lasciarlo. Io ho amato mio marito da quando avevamo tutti e due 18 anni, una vita insieme, come si fa’ a cancellare subito un amore per me così grande? Eppure dopo avver scoperto i suoi tradimenti l’amore ha continuato ad esserci ma è subentrato il sospetto è finita la fiducia e ti giuro che se non ti fidi più dell’uomo che ami piano piano sparisce anche l’amore. Subentra la rabbia, il darsi le colpe di non avver intuito niente perchè l’amore rende ciechi e non ti aspetteresti mai una cosa così grave da chi hai messo in mano la tua vita. quando ti parlavo di indipendenza non era certo rivolta al lato economico, alla casa, al lavoro, intendevo a quello affettivo. vorrei che ti chiedessi, ho 29 anni sono giovane, sono bella, ho tutta la vita davanti a me, ma cosa voglio dalla vita? essere serena? vivere una vita fatta di lavoro, di amici, di persone che mi accettano per come sono? o accontentarmi( che brutta parola!) di un amore che mi dà insicurezza patemi d’animo, la sfiducia e forse un futuro incerto? fatti queste domande e risponditi. Io penso, e ne sono convinta che un vaso rotto anche se lo riattacchi resta sempre rotto e basta niente perchè vada in mille pezzi.
        Riprova a rivederlo con gli occhi di quando non sapevi, e ora guardalo sapendo. A te la conclusione, ti auguro ciò che ti meriti. un abbraccio MF55

        • Sussurri84109-02-2013

          Grazie ancora per la risposta. mi sono presa un po´di tempo per pensarci, a tutto quello che hai scritto. é stato un week end piuttosto brutto. ho avuto molti momenti di depressione, mi sono attaccata ai ricordi piú dolorosi con le unghie e con i denti, fino a rotolarmici dentro e a non poterne piú.
          ho scelto di dire basta, a un sacco di cose. basta al dolore autoinflitto, basta alla recriminazione, basta alle incertezze. voi mi crederete stupida. forse si. ve lo sapró dire in caso, ma ovviamente spero non accada mai. ho detto basta alla situazione che stavo vivendo, ma non a lui. voglio avere ció che mi merito e voglio essere felice. e in questo momento, voglio essere felice con lui. spero non mi giudicherete male per questo. sono contenta di dite che tra i miei basta, ho messo anche la parola fine a quel sentimento costante di pena verso me stessa. questa scelta l´ho fatta da me e con le mie responsabilitá. e chissá…magari é quella giusta…

  3. Sussurri84109-17-2014

    Ciao creamy.
    mi spiace essere arrivata solo con mesi di ritardo, purtroppo ho letto solo ora la tua mail con l´invito a tornare sul sito per condividere la mia storia e magari essere anche si aiuto a qualcuna. Ho avuto il mio bel da fare perché… beh… mi sono sposata. Ebbene si. sposata da due mesi, e per ora mi definirei contenta. Mio marito? purtroppo o per fortuna é lui, lo stesso che tanti anni fa mi ha tradito e ingannato. il che fa di me una donna tradita, e sempre resteró tale. non posso dire che non ci siano ombre anche adesso. che la fiducia sia tornata. non posso certo dire di essere felice di definirmi una donna tradita. io temo che purtroppo il ricordo e il male non svaniranno mai del tutto, resteranno sempre in un angolo del cuore e della mia mente, pronti a tormentarmi appena qualcosa sembra andare storto. ma io lo amavo ancora. e ancora lo amo. e si, ha fatto uno sbaglio che ci perseguiterá per il resto delle nostre vite. ma anche lui mi ama, e ha deciso di restarmi affianco e di subire la pena che gli spetterá ogni volta che i ricordi torneranno fuori. ogni volta che mi verrá un sospetto. anche se non del tutto fondato, perché al momento mi definisco paranoica totale.
    credo che miglioreremo, che impareró di nuovo a fidarmi di lui. anche perché credo che ormai l´abbia capito… una meglio di me non la potrá mai trovare. una che lo ami e lo sopporti nonostante quello che mi ha fatto. e sa che avendo giá sbagliato una volta, non gli sará concessa un´altra possibilitá. questa che ha se la deve giocare bene. lo sa e lo sta facendo.
    dicoamo che la mia storia per ora forse puó portare un pochino di speranza. il lieto fine magari ci sará.
    certo, quella simpatica ragazza, ex amica comune, che si é pure indignata del fatto che ero incavolata anche con lei… beh lei non la voglio piú vedere. non ho mai detto che sia stata colpa sua, e non l´ho mai definita t…a come pensa lei. io sono sempre stata corretta, dando le colpe a entrambi. ma lei non ha fatto altrettanto, non si é mai assunta le sue colpe. nega perfino di sapere che al tempo io \”esistessi\” in quanto ragazza di quel suo amico che lei voleva portarsi a letto come trofeo. come conclusione di una storiella in vacanza avuuta anni prima e mai veramente consumata. ma sono scuse, e io non sono supida. forse la sua coscienza sará a posto con queste balle. ma se lei ci crede, la stupida é lei. sarebbero bastate delle scuse, forse, almeno vederla imbarazzata per la gaffe. per quello che effettivamente ha fatto. ma no. niente. beh, lei non la voglio proprio piú vedere. e non mi vergogno di dire agli amici comuni che se lei é presente ad un certo evento, io e mio marito non lo saremo.
    tutto qua.

Leave a Reply

*