Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Lui e le sue bugie…io ed i miei figli!-Daniela

Dopo esattamente 5 anni di fidanzamento, nel 2007 ci siamo sposati (ed attualmente lo siamo ancora) ed abbiamo avuto 3 splendidi bimbi, che oggi hanno 7 anni, quasi 4 e 2).
nel 2015 (5 giorni prima del mio compleanno) lui è esploso dicendomi di non amarmi più perché si era sentito trascurato, perché la Daniela che lo sorprendeva, quella che gli andava sempre incontro visto che lui aveva un carattere di merda non esisteva più! Ha gettato fango su di me e mi ha accusato di ogni suo malessere…persino del fatto di non aver compreso la sua sofferenza a causa della perdita dei suoi genitori .
Mi sono fatta mille problemi e mille sensi di colpa ed ho ripreso a rivolgergli attenzioni (regali, lettere, messaggi ecc.) scusandomi X non aver capito il suo malessere e X averlo effettivamente trascurato (così come ho trascurato anche me stessa) ma tra la casa, il lavoro e, soprattutto, i tre bimbi davvero non ero riuscita a restare sempre la stessa donna premurosa e sorprendente.
Io provavo a recuperare ma lui niente, un pezzo di ghiaccio, diceva che non sapeva se voleva recuperare perché era cambiato e stava facendo un percorso che doveva fare da solo (ha cambiato la sua alimentazione e leggeva Buddha) al termine del quale forse ci sarei potuta essere io ma ora proprio no! Continuava a ripetere che noi saremmo sempre stati la sua famiglia e che non ci avrebbe lasciato mai ma non si sentiva più e non voleva più essere mio marito (ha riposto anche la fede nella sua scatolina).
Ed io piangevo soffrivo e mi disperavo…fin quando poi il 10 gennaio noto qualcosa di strano nel suo atteggiamento. Tiene sempre stretto a se il suo cellulare ma appena mi avvicino lo spegne…
Mi mente dicendo che sembra brutto continui a chattare con me lì accanto a lui…ma so, sento che non è vero!
Così pazientai e restai in attesa fin quando lui si addormenta col cell in mano e piano piano riesco a sfilarlo…apro messenger e leggo la conversazione con la sua collega puttana di cui non mi sono mai fidata (e X la quale discutevamo da tempo a causa di una chat che intratteneva con lei ed un\’altra collega che dice essere la sua migliore amica).
Leggo cose del tipo …\”baciami…abbracciami…lei (sarei io!) è in cucina ma io non sono andata proprio…se lei viene qui fuori potrei sparire X un po\’…\”
Sono morta dentro…leggevo ma non ci credevo…il mio sesto senso non aveva sbagliato…c\’er qcs tra quei due!
Lui si è svegliato…si è giustificato dicendo che non era come sembrava, che erano solo amici ed io come una cretina gli ho creduto…forse avevo bisogno di credergli per non crollare…per non togliere ai miei figli l\’illusione di una famiglia! Gli ho chiesto se volesse lasciarci X stare con lei ma mi rispose \”sei pazza!?\” E mi promise che avrebbe interrotto subito ogni rapporto…ed invece ha continuato…telefonate di 1 h 1,5 h, sms, messenger, whatsapp…di tutto di più!
La sua migliore amica (quella della chat a tre con lui e la puttana) è venuta a casa, ha cercato di farlo ragionare ma la risposta è stata che lui ha chiuso anche con lei!
Ha preso di nascosto un cellulare nuovo con un nuovo numero X sentire quella, tutti i maledetti giorni.
Abbiamo litigato, anche di brutto, davanti ai bimbi…e me ne pentirò per sempre! Non fatelo!!! Lasciateli fuori il più possibile!
Lui due sere se ne è andato a dormire dalla sorella…
Voleva stare a casa di giorno e la sera andarsene ma a me non stava bene; o dentro o fuori!
Così iniziai a dire ai bimbi che papà sarebbe andato fuori X lavoro per un po\’ e che saremmo stati soli…il peggior errore della mia vita!
Il primo figlio che ha una sensibilità straordinaria ha iniziato a dare problemi…urlava e si dimenava come un matto quando l cose non andavano come voleva lui e, soprattutto, a scuola aveva atteggiamenti strani (si infilava sotto la scrivani, si attaccava ai pantaloni della maestra, ha strappato libri, recensioni quaderni, cartelloni…sembrava un leone in gabbia!
Tutti i giorni mi chiamavano da scuola X correre li xke mio figlio aveva una crisi…era un incubo! Lo abbiamo portato dallo psicologo, il quale ci ha d troppo che l\’errore era stato litigare davanti a lui e dirgli che il papà sarebbe andato via, senza specificare dove è per questo quanto tempo !
Mi sono sentita la schifezza delle mamme…io credevo di aiutarli preparandoli al fatto che il papà sarebbe andato via ed invece ho sbagliato tutto!
Abbiamo iniziato un percorso da un mediatore (su suggerimento dello psicologo) ma è fallito miseramente in quanto lui non si è mai impegnato seriamente in questa cosa…anzi durante l\’ultimo incontro disse chiaramente ch lui vuol separarsi e che stava facendo questo percorso solo X i bambini.
Così il mediatore non ci ha più voluto incontrare!
Apparentemente tra di noi le cose sembrano andare molto meglio…non litighiamo più, in casa siamo sereni, lui mi aiuta con i bimbi ed in casa…ma non siamo una coppia…oramai niente più rapporti da 1.5 mesi, siamo due coinquilini…e lui continua a sentire e messaggiare con quella rovina famiglie…nonostante mi fossi illusa non fosse così (ma solo perch lui ha messo tutti i pin del mondo al telefono ed io non posso più vedere nulla). I bambini adesso sono sereni…ma io soffro maledettamente ogni singolo giorno da quel 9.11.1015 e non so quanto resisterò ancora!
Io vorrei provare a salvare questo matrimonio…sia X me che X i bimbi. Lui no!
Come donna penso di non meritare questo…è vero che ho sbagliato ma credo di meritare (come tutte noi) al mio fianco un uomo che mi ami e che voglia stare con me!
Ma devo pensare ai miei figli…ho già causato loro abbastanza dolore (con i litigi e con la scelta sbagliata di dir loro che il papà sarebbe partito)… ed è per loro tre che sto andando avanti…che ho ancora in casa un uomo che non mi vuole e che con la sua indifferenza mi fa tanto male…glielo devo…lo devo ai miei tre angeli che sono la mia unica ragione di vita!

  1. nenè08-11-2016

    No! i nostri figli non merita nulla.
    Non fraintendere, non meritano nulla che non sia vero, non ha senso dargli una finta famiglia, una finta madre serena, un finto padre innamorato.
    I nostri figli meritano la verità, la serenità, senza che per questo debbano essere proiettati nei nostri problemi.
    Io per ben due volte ho scelto di non coinvolgerli, loro non sanno e non devono sapere nulla dei nostri problemi.
    A che servirebbe fargli sapere che il loro padre si è comportato da stronzo? lo è stato con me, non con loro, fargli perdere la stima in lui che cosa gli darebbe?
    Meglio una separazione civile (se è quello che entrambi si vuole ) che la finta parvenza di una famigliola del mulino bianco., lo hai detto tu che hanno percepito la verità.
    Se non sopporti la situazione vai via; spiega ai tuoi figli che avete la necessità di stare un pò lontani.
    Non meriti gli scarti, come non li meritiamo tutte/i noi , ci meritiamo un compagno che ci ami davvero, se non è così che senso ha lo stare insieme? è sofferenza per entrambi.
    Guarda in te e decidi il da farsi.
    Tienici informate.
    Nenè

    • Daniela09-28-2016

      Ciao Nené! È proprio questo il mio tormento…farò bene a far loro una “finta” famiglia serena? O sarebbe meglio la dura realtà? Il fatto è che non riesco a decidere…ho il terrore che mio figlio possa ricominciare a star male mentre ora lo vedo molto sereno. Non è meglio farli crescere ancora un po’? Hanno 7,4 e 2 anni… cosa potrebbero capire? Grazie, un bacio

  2. Stella08-12-2016

    Ciao Daniela, non sai quanto mi rivedo nella tua storia.. Il sentirsi in colpa per non essere state capaci di dedicarci a NS marito come lui si aspettava.. Perché non contano le fatiche per i figli, per il lavoro o per la casa..loro hanno pensato di più a se stessi.. Hai fatto bene a rivolgerti a qualcuno.. Ti consiglio di continuare anche da sola un percorso di sostegno, anche solo come valvola di sfogo.. Perché io che di figlia ne ho ancora una sola, ci sono già giorni che mi sento scoppiare.. Non so te e le altre.. Ma una delle cose più dure da superare per me è che fino al GG della scoperta ci fidavamo quasi ciacamente dell’amore, ci credevamo davvero.. Mai avremmo pensato capitasse a noi..
    Noi stiamo finendo le nostre vacanze insieme.. Tra alti e bassi.. Per la prima volta, da quando l’ho scoperto(ad aprile) stamattina abbiamo litigato davanti a NS figlia di 2anni.. Non l’avessimo mai fatto, è scoppiata a piangere.. Tra l’altro per una sciocchezza.. Ma io ormai faccio riemergere il suo sbaglio,il mio dolore di quando lessi che amava lei..
    Temo il rientro.. Non so cosa farò della mia vita di donna, di mamma e di moglie..
    L’unico consiglio che mi sento di darti è di parlargli ancora.. Leggi le storie di Sara, Nenè ,anonimo a altri.. Ognuno di loro mi ha dato uno spunto, un punto di vista dicerso per riuscire ad andare avanti a vivere veramente, non di facciata.. Non è facile ma non rimurginare da soli sul proprio dolore,almeno un po’ aiuta..
    La mia Storia è questa, ho 29 anni..
    http://www.donnetradite.it/avere-figli-dopo-essere-state-tradite-si-puo-stella/

    Ciao Stella

    • Daniela09-28-2016

      Ciao Stella, gli ho parlato ancora ma non credo sia servito! Ècambiato il suo atteggiamento con me ma comunque sente ancora lei…settimana prossima riprenderanno a lavorare insieme…se ci penso mi viene da piangere! Capisco il tuo dolore X il litigio dinanzi a tua figlia e capisco anche sia successo…in alcuni momenti è davvero duro mantenere la lucidità e non far sfogo a tutto il dolore che abbiamo dentro…ma dobbiamo provare a farlo… per i nostri figli… e tu sei stata bravissima finora. In bocca al lupo, Daniela

  3. Anonimo08-14-2016

    Quanto mi dispiace leggere le tue parole, comprendo il significato profondo di quello che scrivi credimi.
    Anche io sto provando a continuare assieme a mia moglie, nonostante il comportamento che ha avuto (http://www.donnetradite.it/oltre-il-tradimento-anonimo/), per le nostre figlie. Se non ci fossero loro non so se vivrei ancora assieme a lei. Fortunatamente (sarà poi così?) mia moglie, da quando ho scoperto quello che mi tradiva, ha cambiato atteggiamento: più gentile, più aperta, … insomma, per certi aspetti proprio quasi come l’avrei sempre voluta. Addirittura sembra che mi ami più di prima. Però io spesso mi sento preso in giro da questo comportamento… Perché prima non ero nemmeno più degno della sua fedeltà, la mia presenza era solo un ostacolo per la sua nuova “storia” e adesso invece non riesce a stare senza di me? Mah…
    Tuo marito deve assolutamente troncare definitivamente con l’altra (le altre), altrimenti, mi dispiace dirtelo, non andrete avanti molto in questa situazione. Non esiste proprio un comportamento del genere da parte sua. Sposandoti si è preso degli impegni ben precisi nei tuoi confronti e decidendo di diventare padre si è assunto dei doveri molto seri anche nei confronti dei vostri figli. Per cui che faccia l’Uomo, il marito e il padre, altrimenti che se ne vada per un’altra strada. Non è per niente giusto né nei tuoi confronti questo suo atteggiamento. E poi credi veramente che i vostri figli non si accorgano che tra voi due non c’è più un sentimento di amore reciproco? Possiamo anche fingere, ma per quanto ci riusciremo? Ma… è giusto? Non fraintendermi, non ti sto biasimando, anzi, questo domande le pongo anche a me stesso…

    • Daniela09-28-2016

      Ciao Anonimo, capisco perfettamente ciò che vuoi dirmi… ancora oggi la situazione è sempre la stessa. Dopo una ennesima brutta discussione a fine agosto lui è più presente ma ancora c’è lei! Io non credo che resisterò ancora a lungo…settimana prossima riprenderà a lavorare con lei e …credo che esploderò!
      Grazie X i tuoi consigli, Daniela

  4. Marito tradito08-17-2016

    Sono le stesse che mi faccio io, domande domande domande assurdo no? Anche mia moglie è cambiata dopo e molto anche, poi lentamente sta tornando quella di prima ,almeno in parte, meno rapporti intimi meno fantasie, meno meno affetto, a volte è come una statua presa dai suoi pensieri dalla lettura dal cellulare ( iperprotetto da mille pin ). Resto per amore, dei miei figli per amor suo, e, perche non posso andar via perdere i tutto anni di sacrifici, due tre lavori …… No ! Non sarebbe giusto,anche per me! Cerco di andare avanti , mi illudo forse, mah!! Di una cosa sono certo ormai il loro non era amore, per lui l’ennesima preda, per lei la ricerca di complimenti attenzioni ( che non fossero mie).
    Tradire è una delle cose peggiori . il solco esiste io non sarò mai più quello di un tempo e questo nuovo me, ben non è che mi piaccia molto.

    • Daniela09-28-2016

      Con i nostri mille dubbi e le nostre mille domande rischiamo di impazzire! Capisco perfettamente cosa provi…sarebbe un fallimento totale! Poi io penso di voler fare tutto ciò che riesco a fare X andare avanti, cosicché un domani io possa non pentirmi di alcuna scelta e non avere sensi di colpa. Hai ragione: tradire la persona che ti ama è un vero e proprio delitto! In bocca al lupo, Daniela

      • Anonimo10-02-2016

        Delitto… non hai esagerato. Il tradimento priva chi lo subisce della propria serenità psichica. Per un verso è anche peggio della morte, perché la persona tradita è costretta a convivere con una tortura psicologica continua!

        • Daniela10-02-2016

          Hai perfettamente ragione! È una sofferenza costante e quotidiana (come dico sempre anche a lui!). Siamo adulti e sappiamo che gli amori possono finire…ma il tradimento è una cattiveria inaudita! Ti abbraccio, Daniela

        • Moglie10-13-2016

          Quanto hai ragione!

        • Moglie10-13-2016

          Quanto hai ragione!!! Hai descritto il mio status di un anno e mezzo…a oggi!!! Ancora….

          • Daniela10-13-2016

            Mi dispiace cara Moglie… spero solo che presto riusciremo ad uscirne…in un modo o nell’altro! In bocca al lupo a tutti noi…

      • Anonimo10-02-2016

        Vorrei aggiungere che in alcuni paesi l’adulterio è ancora punito con il carcere; in Italia lo era fino al 1968 (https://it.wikipedia.org/wiki/Adulterio).
        Le statistiche riportano un aumento dei tradimenti in Italia: forse è il caso di ripristinare il carcere per i coniugi infedeli?
        E’ vero che togliere la libertà all’infedele non toglie le corna al coniuge, ma forse un po’ di tempo dietro le sbarre servirebbe a far riflettere ed a prendere coscienza del comportamento vile ed ignobile compiuto ai danni della persona a cui si è promessa fedeltà assoluta.
        E poi ci vuole anche un po’ di giustizia in questo schifoso mondo!

  5. nenè10-15-2016

    Ma ragazzi stiamo scherzando? ma davvero credete che tornare indietro di 40-50 anni ci salverebbe dall’essere traditi?
    ma vi ricordate che era permesso il “delitto d’onore”? che se solo eri considerata adultera potevi essere uccisa senza che l’omicida andasse in prigione?
    Pensate che tutti/e quelli che volevano tradire non lo abbiano comunque fatto?
    Pensate ai paesi islamici dove le donne che tradiscono vengono lapidate, credete che se lo vogliono fare questo sia un deterrente?
    coloro che vogliono tradire, lo fanno e basta, se ne fregano degli affetti, del rischio di perdere tutto, del dolore che possono arrecare, lo fanno e basta.
    Come lo ha fatto mio marito, come lo ha fatto il vostro, semplicemente se ne fregano: qualunque sia il rischio-
    Nenè

    • Anonimo10-26-2016

      Non voglio assolutamente innescare una guerra di religione e potrei anche essere d’accordo con quello che hai scritto. Ma allora tutto è permesso?! Io credo invece che il rischio di perdere per qualche tempo la libertà (non ho parlato di barbare torture come la lapidazione) possa essere un deterrente sufficiente per alcune persone. Per alcuni individui non conta sapere che il loro comportamento reca danni (enormi) a qualcun’altro, semplicemente perché sono egoisti. Se questi individui sapessero che pagherebbero sulla propria pelle le conseguenze dei loro atti, forse non sarebbero così inclini a tradire. Non c’è niente come provare sulla propria pelle le conseguenze dei propri errori per evitare di ripeterli. In fin dei conti è lo stesso principio che sta alla base delle multe: se non ci fosse il rischio di incappare in una sanzione chissà quanti guidatori incoscienti avremmo in più in giro per le strade!

      • Daniela10-26-2016

        Buongiorno!
        Nené di certo Anonimo non intendeva far riferimento a metodi violenti e disumani; capisco il suo credere che se l’adulterio fosse un reato forse ci si penserebbe su dieci volte prima di farlo perché credo sia così! Sapere che una tua azione può portare a delle conseguenze per te dannose ti spingerebbe a riflettere forse…

  6. Nene'10-27-2016

    Nn sono d’accordo. Chi ha la testa bacata continua a perseverare nelle sue azioni, come x le multe: gli eccessi di velocità, la guida in stato di ebbrezza… Ci sono sempre, chi è attento alla guida lo è anche senza le multe: io nn mi sono mai messa alla guida alticcia! E nn ho mai tradito.
    È solo questione di etica, nn servono deterrenti, chi lo fa sa di poter procurare dolore, semplicemente sene frega , sa di poter perdere il compagno e forse è proprio questo rischio che lo eccita.
    Nenè

    • Anonimo10-30-2016

      Quindi non pensi che se queste persone provassero sulla propria pelle le conseguenze delle loro stesse azioni potrebbero evitare di ripetere gli stessi sbagli?
      P.S.: se stiamo andando troppo off-topic chiedo alla moderatrice di intervenire in modo che non ci dilunghiamo oltre, grazie.

  7. Nene'11-01-2016

    No ribadisco che nn sono d’accordo. Sicuramente nn servirebbe a nulla se nn a riempire le carceri; perché ti assicuro che sarebbero piene. Se sei traditore, lo sei e basta. Mio marito mi ha detto che era arrivato al punto in cui sapeva che lo avrei scoperto ma nn gli interessava, talmente era preso da lei. Non si sarebbe fermato oramai lei lo aveva contagiato.
    Lasciamo le carceri a coloro che commettono reati, il tradimento è un reato dell’anima merita altri tipi di condanne.
    Nenè

Leave a Reply

*