Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Perdono ma non dimentico-Lucri

Ciao, sono giovane, forse troppo per essere qui. Però sono nella stessa situazione di molte altre donne e ragazze tradite dalla persona di cui si fidavano di più. Ma meglio che parto dall’inizio…
Quando avevo 13 anni ho subito abusi sessuali e anche maltrattamenti fisici dal ragazzo con cui stavo insieme in quel periodo…lui oltre ad avermi trattata in quel modo mi ha pure tradita. Ma era il male minore che mi ha fatto. Sono cresciuta molto velocemente dopo quell’esperienza che mi ha logorata nel profondo e mi ha distrutta psicologicamente. Dal suo stupro sono rimasta incinta, e lui mi ha obbligata ad abortire. Poi mi ha mollata, e per fortuna è sparito per sempre dalla mia vita. Nei tre anni seguenti ho cercato di superare il trauma senza confidarmi con nessuno, passando periodi in cui cercavo la vicinanza di ragazzi per dimenticare e altri in cui ogni ragazzo per strada mi ricordava lui. Poi un giorno ho conosciuto un ragazzo, il mio attuale fidanzato, che mi ha fatto tornare a vivere. Grazie a lui ho passato il trauma, e gli ho dato tutta me stessa fidandomi ciecamente. Meno di un mese fa è partito per due settimane, per un viaggio di lavoro in un villaggio turistico. Quando è tornato eravamo molto felici di vederci, ma ho notato che qualcosa era cambiato. Ho sempre avuto un sesto senso per queste cose. Infatti due giorni dopo mi ha confessato il suo tradimento. Una sera mentre era con amici al bar a bere una birra è spuntata sta qua, lei lo ha baciato improvvisamente e lo ha portato in un posto dietro un muro e ci è andato. Da quello che ha detto non è nemmeno riuscito a finire il rapporto, è durato pochi minuti e poi se n’è andato, non era nemmeno eccitato a causa dei sensi di colpa. Voleva lasciarmi, voleva uccidersi, i suoi sensi di colpa lo stavano uccidendo. Ed è ancora cosi. Io non mi sono nemmeno arrabbiata, l’ho consolato e gli sono stata vicina. Si sta punendo da solo, meglio di quanto potrei fare io, quindi non mi faccio nemmeno vedere che piango e soffro. Cerco di essere forte ma non credo di esserlo mai stata. Io lo amo, lo amo da morire, e so che anche lui mi ama. Non si capacita di quello che ha fatto sopratutto dopo ciò che ho passato, ma ha detto che il motivo è stata proprio quella rabbia nei confronti del mio ex ragazzo, che gli provoca improvvisi scatti di rabbia e per una sera aveva bisogno di dimenticare. Io sono confusa, l’ho perdonato e non gli do colpe, ma adesso mi è tornato in mente tutto il mio passato e la notte gli incubi mi distruggono. Non so come fare.

Leave a Reply

*