Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

…succede-Fanny

Ciao Creamy,
è da qualche settimana che leggo questo sito, ma solo ieri mi sono imbattuta nella tua storia… ho letto tutto in un giorno…
Sto uscendo da poco da un tradimento scoperto 2 anni fa… E’ stato un shock, non avevo capito nulla, non mi ero accorta di nulla… 14 anni e mezzo di amore per me vero, con un figlio di 5 anni e mezzo, pensavo di stare bene… poi degli atteggiamenti strani, si addormentava sul divano, sempre con qualche problema fisico, anche se facevamo cmq l’amore (per me… per lui solo sesso…)… premetto che lui non è mai stato una persona affettiva con grandi manifestazioni d’affetto, quindi nessun cambiamento eclatante… una sera, durante un approccio e un suo tentativo di evitare… scherzando gli dico “..che c’è ? Cos’è hai un’altra..?”, giuro ridevo… e lui mi dice “Si… ho un’altra…” io rido e gli dico “…ma vattene…” e lui mi dice “Si, è vero, ho un’altra..”
Credo di aver capito in quel momento, cosa si prova quando sai che stai per morire… in un attimo mi sono passati per la testa una migliardata di ricordi, pensieri, emozioni, paure… una valanga che scendeva e mi travolgeva senza farmi respirare.. cercavo di scacciarli e aspettavo quasi che lui mi dicesse “sto scherzando” come facevamo di solito… ma niente… subito si è adoperato a dirmi “…e tu sai che se ho fatto questo, è perché non ti amo più come prima…”. Fine.
Dovevo fermarmi qui. Ci sono cose che non si possono dire a caso. E ci sono sensazioni che non si possono ignorare. Ho sentito un pugno nello stomaco, e un mancamento.. come se un pezzo del mio corpo si staccasse.. ho capito che tutto era vero… e quando lui ha visto la mia faccia, ha capito. Ha cominciato a dire che non sapeva, non immaginava, era confuso… doveva capire… aveva bisogno di tempo per capire perché lo aveva fatto…
Non sto a raccontarvi tutto il calvario, ma ci sono stati 7 lunghi mesi in cui lui pur stando fuori di casa perché io ho voluto che pensasse senza me, ho subìto tutte le sue dicerie, su quanto era confuso e che io avrei saputo per ultima la sua decisione definitiva… intanto cmq vedeva lei e stava con lei.. sono riuscita a scoprire la loro storia.. la loro chat… tornassi indietro non lo farei più… Perchè con questa credo di aver definitivamente creato quel divario che difficilmente puoi ricucire. Quello che si dicevano prima e dopo essere stati insieme, le bugie raccontate per vedersi chiedendo addirittura le ore al lavoro per vedersi dando meno sospetti possibili… 14 mesi di relazione… senza che io capissi nulla. Ti devasta. Annulla tutto in un minuto.
Il tutto, contornato da un figlio che tutti i giorni piangeva e mi chiedeva quando tornava a casa il papà…
Ho perso 14 kg… pesavo 39 kg.
Arrivano le vacanze, lui vuole venire dove siamo noi… dopo 2 giorni torna, dicendo che rivuole la sua famiglia, rivuole me! Diceva di aver capito quanto io gli mancassi e voleva ricostruire tutto con l’aiuto di nostro figlio… stanca di stare male e pensando a mio figlio, gli ho creduto… sono crollata pensando fosse finito un incubo… ma in realtà, era solo l’inizio…
Non credevo più ad una sola parola… se mi diceva che tardava, partivano i mal di pancia, vomito, dissenteria… di notte non dormivo, mi alzavo andando a controllare il cellulare, addirittura le posizioni di dove era stato… un incubo… nessuna rassicurazione, non un gesto che mi facesse capire che mi amava… il nulla… come se nulla fosse successo… dopo 18 giorni non ce l’ho più fatta.. gli chiesi come stava e mi rispose “male… credevo che tornando sarei stato bene ma invece non è così”.
Non gli feci dire molto… da quel momento per me lui era morto. Il solo pensiero di dover ridire a mio figlio che il papà andava ancora via mi fece scattare la molla. Non si può giocare con i sentimenti della persone, soprattutto quelli di un bambino!! Non si prova a vedere “come va” se non lo senti dentro!!!
Mi fa schifo.
2 anni di terapie.. l’ultimo anno il più significativo con la terapia EMDR, lo consiglio a chi subisce traumi, perdite, lutti… perché anche questo è un lutto.
Non posso dire ancora di essere felice, il solo pensiero di loro due insieme mi infastidisce ancora, devo arrivare a cancellare tutto, è difficile dovendolo vedere per nostro figlio, ma si può fare.
Lui avrà anche scelto lei, ma io ho scelto ME. Non avrei mai potuto convivere con chi ha sputato sopra a tutto quello che abbiamo costruito insieme… io con amore… lui non so… non lo riconosco più, non è l’uomo di cui mi ero innamorata. Quindi non credo più a nulla di quello che è stato.
Il mio percorso è stato dedicato al ritrovamento di me stessa… lui mi ha sempre criticata, fisicamente, mentalmente. Io l’ho sempre messo su un piedistallo. Mai più. Ho creduto che senza di lui non ce l’avrei fatta, non avrei più potuto andare avanti. Non è così. Si va avanti e il primo passo è farlo con se stesse. Non grazie a qualcun altro. Io non sto con nessuno. Solo i miei amici e la mia famiglia mi hanno tirato fuori dal baratro… e mio figlio! Il mio unico e vero Amore, quello vero e incondizionato.
Non so se riuscirò di nuovo a rifarmi un compagno, la tua storia Creamy da speranza, ma non sono così sicura che valga per tutte… ci sono uomini che si interessano a me, ma io mi sento stanca e vuota… e ancora arrabbiata, con lui, con lei e anche con me, che non mi sono accorta e non ho fatto nulla per salvare la mia faglia… non ho potuto far nulla… dopo 14 mesi, stai con una persona perchè c\’è altro, perchè c\’è sentimento… le scopate non gli mancavano, mai…
Non gli perdonerò mai il fatto di non avermi dato la possibilità, di non aver creduto in noi e di avermi sostituita subito come se tutto quello che abbiamo costruito non contasse nulla, in un attimo.
Non ho più fiducia in un rapporto… e quindi non mi va neanche di provare, perchè so che finirà…
Quindi per ora sto con me…
Il mio consiglio per chi crede di essere sola e ha paura di rimanere sola è questo: “…prenditi per mano e cammina con te, sei tu la tua miglior compagna…”
Grazie per questo spazio… parlarne è la cosa migliore per aiutare ad andare avanti!
  1. Lucia02-06-2019

    un’ottima narrazione, Fanny! complimenti per la lucidità e la consapevolezza. illuminante, quel tuo accenno alle critiche di lui: per come eri, per come la pensavi… è l’errore che facciamo tutte noi: farci disprezzare da un uomo che non ci merita e accettarlo come se fosse normale! dico, con te (e spero con tutte noi), “mai più!”. un grande abbraccio, Lucy, e un bacione a tuo figlio

Leave a Reply

*