Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Tra mille dubbi..-Grazia

Sto insieme al mio attuale marito da 12 anni, siamo sposati da 8, con una figlia di 8. Mi ha confessato di sua volontà (anche se con difficoltà e dapprima confondendomi le idee) di sentire un’altra telefonicamente. La donna in questione,sposata da 20 anni con 2 figli,sarebbe una ex-collega di lavoro (l’hanno messa a casa a fine luglio), che ha avuto un colpo di fulmine verso mio marito e col tempo ha iniziato a fargli apprezzamenti fino a buttargli le braccia al collo con la scusa di aver paura dei temporali. Lui non si era neanche accorto di lei all’inizio, e a quanto pare fisicamente non gli piace, ma col tempo parlandoci ha scoperto un’affinità caratteriale, una dolcezza che in me dice di non trovare. E così soprattutto nell’ultimo mese, da quando l\’hanno licenziata, le chiamate sono diventate sempre più numerose, e qualcuna anche lunga mezz’ora (questi dati ho avuto modo di vederli sul sito Vodafone fai da te, in quanto gestisco io l\’account della scheda di mio marito, ed evidentemente lui non ci aveva più pensato… Visto che non è stato proprio così sincero sulla quantità e sui giorni in cui l\’ha chiamata).Inoltre lei gli ha raccontato di essere in crisi col marito, di non starci bene insieme, e infine proprio recentemente di averlo lasciato. Mio marito intanto le ha subito detto di essere felicemente sposato e di amare me e la sua famiglia, di non cercare sesso perché con me è soddisfatto, ma purtroppo c\’è stato un periodo di crisi tra noi (solo a livello caratteriale) di liti e tensioni varie anche a causa di un trasloco che ci ha messi molto sotto stress!fatto sta che lui mi ha detto (e l\’ha detto anche a lei) di essersi sentito trascurato, non compreso,e che non gli davo le giuste attenzioni che invece l\’altra gli dava. E credo che lei abbia visto aprirsi qualche speranza quando lui le ha detto che forse tra di noi non c\’era più niente da fare e che il nostro matrimonio era alla frutta. Situazione attuale: lui adesso dice di non sentirla più, che è stato uno sbaglio, una cosa da niente, una cosa di un momento, che ama me, che non riesce a vedere una vita senza di me,che non sa cosa gli fosse preso, che voleva farmi una ripicca per come mi comportavo, che gli facevano piacere quelle attenzioni, ma me lo ha detto perché si sentiva la coscienza sporca. Io sono molto confusa e ho dei sentimenti contrastanti, perché ho perso gran parte della fiducia che riponevo in lui, non mi fido anche per le bugie che mi ha detto. Io sospetto che ci possa essere stato dell\’altro… Altrimenti perché nascondersi così? Perché memorizzare il suo numero in rubrica al maschile se si sentivano soltanto?? Ho pensato di contattarla e di avere un confronto, sarebbe una buona idea?

  1. Anais09-22-2015

    Ciao Grazia,
    vuoi sapere il parere di una persona che legge ”da fuori” il tuo racconto? Trovo un po’ insolito che un uomo molto probabilmente adulto e maturo e dopo tanti anni di matrimonio, metta a repentaglio il rapporto con la moglie per una semplice amicizia o attrazione platonica con un’altra donna. Secondo me, proprio perché non c’è stato nulla di carnale, di fisico, non andrebbe nemmeno menzionato vista la poca importanza del fatto. Lascia perdere tutte le giustificazioni che lui ti ha rifilato per cercare di conviverti che la colpa non è sua ma dell’altra che l’ha provocato (io la evitavo ma lei insisteva, io le ho detto che sono felicemente sposato e non cerco sesso, mi sono avvicinato a lei solo perché tu mi trascuravi e lei mi dava quello che mi davi tu etc. etc.). Quando un uomo non vuole essere corteggiato mette le cose in chiaro da subito. Anche davanti alla donna più insistente credimi. A me è capitato. Un uomo (che non sapevo fosse sposato) mi ha detto che era costretto ad evitarmi perché attratto da me ma non poteva commettere errori in quanto sposato. Io ho rispettato la sua decisione e non ho insistito anche perché insistere su un rifiuto sarebbe davvero poco dignitoso. Tornando a tuo marito, ho paura che quella che ti ha raccontato sia solo la sua versione. Forse ha fatto qualche cazzata e per paura che la cosa trapeli ti ha raccontato la sua versione mettendo le mani avanti per non cadere indietro. Non avrebbe avuto bisogno di nascondere il numero di lei sotto falso nome.
    Ti consiglio infine di non chiamare lei Lei non centra nulla fra voi. Il matrimonio siete tu e lei e insieme dovete affrontare il problema. Metterla in mezzo sarebbe solo darle un’ importanza che non ha. Devi scegliere se credere alla versione di tuo marito o continuare a sospettare logorandoti l’esistenza.
    Facci sapere se ci sono sviluppi
    Anais

    • Grazia09-24-2015

      Si ci sono eccome! Grazie per la risposta! Dopo circa due settimane in cui ovviamente non mi davo pace, cercando dappertutto, ho finalmente trovato un suo secondo cellulare, e in quel preciso momento arrivavano messaggi di lei, parole dolci in cui si capiva che si erano visti prima. Lui sotto la doccia, io piena di rabbia sfondo il vetro della porta mostrandogli il cellulare. E leggendo i messaggi ad alta voce.Ho pure risposto io per un po, fingendomi lui, fino quando lei credo abbia capito non fosse lui… Le ho scritto “Sono geloso” e lei “ha ha ma sei ubriaco?”. Mi è dispiaciuto aver reagito così perché era presente nostra figlia che piangeva e tremava dicendo “ma non vi lasciate vero?” Ma non ci ho visto più! Nei giorni seguenti rabbia e amarezza, nausea. Lui ancora a negare che ci fosse stato qualcosa di fisico, avrei tanto voluto credergli ma non ci riuscivo. Intanto escono fuori tanti di quei problemi tra noi, iniziamo a parlare parlare parlare… Cose che lui non mi ha mai perdonato, suoi dubbi, situazioni in cui l’ho umiliato. Insomma, per lui questa persona non c’entra, al di fuori di lei, per lui è finita da molto tempo con me. Io sospettavo qualcosa, so di avergli fatto subire sempre i miei capricci, tanto con due moine dopo lui tornava più amorevole di prima. Invece salta fuori che cova rabbia da anni ma non ha avuto il coraggio di lasciarmi prima, sperando che io cambiassi, ma non cambiavo mai. Tuttora dice di voler stare da solo ma poi di non sentirsi pronto a lasciarmi perché mi ama ancora. Dopo questo dialogo, in cui non lo giustifico di certo ma entrambi riconosciamo i nostri sbagli, lui mi dice che si prende un giorno di ferie per raccontarmi tutto e poi decidere se poterci mettere una pietra sopra oppure chiudere!Quel giorno mi ha confessato tutto, i rapporti, ha detto di aver avuto una debolezza, che è stato male pure lui, che ha sbagliato, si sente un verme con me, non riesce a guardarmi negli occhi, ma anche con lei, che è pronto a prendersi tutte le responsabilità di questa sua confessione. Si sente confuso, dice di voler stare da solo, chiudere con me e chiudere con lei, perché per rabbia, per farmi dispetto, si è “immerdato” in questa situazione, e ne vuole uscire. Poi ribatte sul fatto che non è stata una cosa sessuale, ma sentimentale, qualcosa che l’ha coinvolto, e che non devo prendermela con lei, ma in primis con lui, che la colpa è sua! Che a lei ha detto che mi avrebbe confessato tutto, e che sarebbe stato contento se io l’avessi perdonato. E che anche se non lo farò, lui le dirà che ci siamo riappacificati per venirne fuori ed allontanarsi, perche è stato uno sbaglio. In questi giorni comunque stiamo parlando tanto, ci stiamo venendo incontro su tutto, non so perché ma sembriamo rinati… Mi stanno ripassando davanti tutte le mie mancanze…ovviamente mi sento ferita ma è come se mi fossi accorta di non avergli saputo dimostrare il mio amore quando lui lo se lo aspettava… Lui invece mi ha sempre trattata come una regina. Forse mi sento più arrabbiata con me che con lui. Certo al tradimento non sarebbe dovuto arrivare…!A prescindere da quello che succederà, io spero di diventare una persona migliore, soprattutto per mia figlia, perché a volte anche nei suoi confronti sono stata egoista, e anche di questo mio marito ne ha risentito! insomma ripeto non voglio giustificarlo ma gliene ho combinate… Non sono arrivata a tradirlo di fatto ma gliel’ho fatto pensare più volte! Ma pensavo lui avesse mandato giù il rospo e basta! Invece no! Lo amo e voglio capire se anche lui mi ama, e se davvero qualcosa può rinascere… In questi giorni siamo stati bene, ci stiamo ritrovando ammettendo i nostri sbagli! E poi c’è lei… Nostra figlia… Che è come avesse fatto finta di nulla e che non fino a qualche giorno fa ci dice: ” non potrei chiedere una mamma e un papà migliori di voi!ma non dovete litigare eh!?” Questo fa male!

  2. Anais09-25-2015

    Ciao Grazia,
    ho capito perfettamente la situazione. Quello che state vivendo è quello che accade a molte coppie. Comprendo perfettamente quanto noi donne possiamo diventare esigenti, capricciose e metterci quel pizzico di cattiveria nel far male, anche solo a parole, i nostri uomini. Loro, che non sono spesso in grado di prendere in mano la situazione dall’inizio, si tengono tutto dentro, sopportano fino a quando non arriva una donna che li fa sentire importanti e accade il fattaccio! Molto probabilmente qualcosa si fisico c’è stato con l’altra donna ma sta a te capire se è importante che tu ne abbia la conferma (anche se difficilmente lui lo ammetterà) o se è un dettaglio che puo’ anche essere sorvolato. Spero che per tuo marito questa donna è stata solo una ripicca e se tu cambi atteggiamento verso di lui riesce tranquillamente a farne a meno. Continuate a parlare tanto, a stare soli. Puoi mandare la bambina dai nonni per qualche giorno? Stare soli vi aiuterà. Non fingere mai più di essere tuo marito rispondendo ai messaggi di lei. Ti fai del male ed è poco dignitoso nei confronti di te stessa. Se senti la necessità di chiamarla perché vuoi sapere da lei realmente le cose come stanno non ti biasimo, fallo. Non fingerti più lui, non serve.
    Sei stata molto matura e intelligente ad assumerti la tua parte di colpa, anche se non giustifica comunque il tradimento.
    Aggiornami, un abbraccio
    Anais

Leave a Reply

*