Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Tradimento..si può superare?-Jenny

Ho 50 anni e sono sposata da circa 26 anni, abbiamo un figlio di 23 anni ed è da qualche giorno che ho scoperto il tradimento di mio marito, fortunatamente o sfortunatamente, l’ho scoperto praticamente subito, mio marito all\’inizio ha negato ma poi ha confessato in parte.
A suo dire è successo perché questa donna, che è una sua collega di anni 55 separata per ben 2 volte, con 2 figlie (da mariti diversi) e che ora vive da sola, le piaceva fisicamente ed era gentile con Lui.
La scoperta è avvenuta in quanto un giorno mio marito è arrivato a casa ubriaco ed io preoccupata nel vederlo in quelle condizioni le ho chiesto se era successo qualcosa di grave a qualche familiare però mio marito non rispondeva e stava male, poi si addormentò.
A quel punto presi il suo cellulare dimenticato acceso e mi accorsi di alcuni messaggi inviati e non cancellati, tramite WhatsApp ad una persona femminile (nascosta sotto un nome maschile).
Nei messaggi si rivolgeva a lei chiamandola amore, dicendole che era la sua vita e che da quando l\’ha incontrata ha capito che il suo futuro sarebbe stato bellissimo perché sentiva di aver trovato il vero amore e la donna della sua vita, che l\’amava tanto, e le chiedeva se lei lo voleva sinceramente accanto per tutta la vita e di non farlo soffrire.
Lei invece giurava sulle sue figlie che lui era l\’unico uomo che nel fare l\’amore le aveva dato tanto piacere come non aveva mai provato in tutta la sua vita perché si amavano col cuore.
Insomma mi è crollato il mondo all\’improvviso, una sofferenza enorme, indescrivibile.
Ho inviato alcuni messaggi a questa donna che in un primo momento mi ha detto che era capitato ed era vero, poi che raccontava solo un sogno che aveva fatto a mio marito, per poi ridirmi che avevano fatto l\’amore con il cuore e non solo sesso, mi chiedeva scusa addirittura telefonandomi in quanto sosteneva di avere sani principi, che aveva sbagliato e mi consigliava di perdonarlo per amore di mio figlio.
Naturalmente io le dissi che chi ama veramente con il cuore non ama a senso unico fregandosene di chi sta intorno a mio marito, quindi di me e di mio figlio, che il suo non era amore.

Nello stesso giorno in cui mio marito scriveva messaggi a quella donna, contemporaneamente ne scriveva anche a me chiamandomi amore, ecc. ecc..
Faccio presente che circa 3 anni fa scoprii che mio marito andava su internet e inviava messaggi ad altre donne tramite chat, ovviamente già allora quando le chiesi spiegazioni in non primo momento non fu sincero.
Già allora passai un periodo molto difficile e per recuperare il rapporto e soprattutto la fiducia abbiamo fatto alcune sedute da una psicologa.
Decisi di perdonarlo e mi promise che non l’avrebbe più fatto.
Invece ora è arrivato questo tradimento che mi ha distrutto moralmente e come donna, ne ho parlato con mio figlio che soffre moltissimo anche lui.
Ho deciso per amore di mio figlio e del valore della famiglia di darle ancora una possibilità chiedendole però di fare lui la scelta se stare con me o di andare con l\’altra donna.
Sono stremata dalla sofferenza che mi travolge e continuamente investita non tanto dalle immagini di mio marito a letto con questa donna, quanto dai messaggi che si sono inviati.
Faccio presente che mio marito mi ha detto che lui non si ricorda di averli scritti questi in quanto ubriaco!!! anche se la donna mi ha confessato che aveva ricevuti molti messaggi d’amore anche nelle settimane precedenti.
Ci sono momenti in cui crollo nella disperazione e ho paura di non farcela a superare questa volta.
Ho letto che il tradimento dovrebbe essere un’occasione per riflettere sulla relazione!
Mi chiedo però come sia possibile fare questo se non sai il motivo vero per cui sei stata tradita, e a maggior ragione se il marito che hai accanto scrive messaggi d’amore anche a te e la sera quando si va a dormire ti tiene per mano con affetto.
Vi chiedo cortesemente cosa sia possibile fare, se lo è e come poter riavere fiducia nella persona che ti da tanta sofferenza.
Ringrazio. Jenny

  1. Azzurra12-03-2014

    Cara Jenny…fai una domanda a cui dare una risposta è quasi impossibile!!!!…
    Io, attraverso la mia esperienza, ho capito che al mondo ci sono persone capaci di tutto…capaci di calpestare i sentimenti, la personalità, la sensibilità altrui piuttosto che raggiungere i loro obiettivi e soddisfare le proprie “voglie”.

    Per quanto mi riguarda, ho provato a dare fiducia a chi mi aveva tradito….ma è stato assolutamente inutile.
    Inutile perchè dall’altra parte evidentemente non c’è mai stata la vera voglia di riprendere il rapporto.

    Credo che nella vita si possa sbagliare, non siamo robot e tutti possiamo avere momenti di debolezza, ma se c’è un vero pentimento, se c’è la volontà di recuperare e un vero impegno per questo fine, allora tutto diventa possibile.
    Sta a te fare le tue considerazioni.
    Una volta deciso di perdonare però non si torna indietro: non devi rinfacciare nulla…ma cancellare il passato.
    E’ dura…ma solo con tanto coraggio si ricomincia!
    Un abbraccio.

    • Jenny12-03-2014

      Vi ringrazio molto Azzurra per il consiglio dato con particolare sensibilità che ho molto apprezzato.
      Questo tradimento mi porta ad avere reazioni molto intense, un conflitto interiore che mi impedisce di avere quella lucidità per capire il giusto atteggiamento mentale da avere per affrontarlo nel modo migliore e soprattutto per non fare errori che potrebbero complicare la situazione e in futuro pentirsi per scelte affrettate e magari sbagliate.
      Il fatto stesso che nonostante sia stata sempre una moglie molto presente in famiglia e credo di aver dato tutto alla mia famiglia, sia stata io a scoprire il tradimento e non lui a confessare è indubbiamente uno dei motivi principali per cui non è facile credere alla buona fede di mio marito!
      Ora però la domanda che mi pongo è perché mi ha tradita? che cosa poteva cercare in un’altra relazione che io non gli ho dato? e soprattutto poteva essere solo una distrazione visti i messaggi d’amore scritti a questa donna? Potevano questi messaggi essere scritti solo per sedurre sempre di più questa donna, come sostiene mio marito? oppure era una cosa molto molto più seria! Se non scoprivo fino a quando avrebbe durato una situazione del genere?
      Mio marito mi dice che sarebbe durata poco questa storia perché già il giorno della scoperta aveva bevuto a causa dei sensi di colpa!!
      Il fatto è che mio marito si recava a casa di questa donna a tradire e sempre da alcuni messaggi letti, ho capito che addirittura si confidava con una figlia della donna, sulla relazione che aveva con la madre dicendole che l’adorava, che era di una dolcezza infinita e che non aveva mai amato nessuna donna come lei, che entrambi soffrivano, che era la sua vita e che non l’avrebbe mai lasciata.
      Secondo voi queste risposte dovrà darmele? il tradimento credo sia un episodio che chi lo fa lo sceglie mentre chi lo riceve non ha scelta: lo subisce.
      Il tradimento ci mette di fronte ad una scelta difficile: perdonare o ricominciare a vivere da soli?
      Cosa ne pensate? Consigliate?
      Mio marito mi ha appena scritto una lettera dicendomi che ha sbagliato, chiede di essere perdonato perché mio figlio ed io siamo la sua vita, ecc…. , io vorrei anche credergli ma è come se una parte di me pensasse che ero convinta che lui mi amava anche fino al giorno prima della scoperta del tradimento e invece lui mi stava tradendo!
      Mi chiedo, anche mettendocela tutta per darle un’ulteriore possibilità, come si fa a ricominciare a fidarsi di chi ti ha spezzato il cuore così?
      So che perdonare non è facile e dimenticare non si potrà mai, ma mi chiedo lui ha pensato alle conseguenze, a cosa andava incontro???
      Il tradimento per forza di cose lascia un segno che ti costringe a voltar pagina, che ti costringe a chiederti come fare a superarlo, perché credo che la coppia di prima non esista più!
      Tutto questo però non posso farlo da sola!! Cosa devo fare? Cosa devo aspettarmi per il futuro?
      Ringrazio,
      cordiali saluti.
      Jenny

  2. Creamy12-04-2014

    Cara Jenny,
    come spesso torno a scrivere su quest sito, l’errore principale che commettiamo quando scopriamo il tradimento è quello di voler capire a tutti i costi il “perchè” .
    DOBBIAMO SMETTERLA. ..ed il motivo principale è che, spesso, non lo sanno neppure loro….
    Ci chiediamo come possano averci fatto una cosa simile? Semplice: i maschi traditori sono come bambini. Non pensano alle conseguenze delle proprie azioni e quando vengono scoperti piangono e si disperano promettendo che non lo rifaranno più. La verità è che noi sopravalutiamo i nostri compagni, li riteniamo onesti, forti e intelligenti fin quando, purtroppo, non apriamo gli occhi davanti all’evidenza dei fatti. Nessuna cara collega, potrà garantirti che non lo rifarà anzi….se avrai tempo e voglia di leggere le storie di questo sito, le statistiche non ti saranno di conforto. Chi tradisce in quel modo, per lungo tempo, con sentimento …non è un traditore occasionale, uno che ci è capitato per caso in un singolo moment di debolezza. E’ invece un calcolatore, un mentitore seriale, uomo cinico e freddo che godeva della clandestinità e dell’adrenalina da questa scatenata.
    Il tradimento come dici tu è qualcosa che subiamo, che ci arriva come un pugno in pieno volto anche se non abbiamo fatto nulla per meritarlo e l’unico lato positivo di tutto questo dolore che ci viene inferto è che ci dà la straordinaria possibilità di aprire finalmente gli occhi per vedere il mondo che ci circonda per quello che è. Solo la consapevolezza ci salverà. L’illusione, invece, ci consumerà lentamente.
    Ti abbraccio Jenny e ti auguro di riuscire a trovare la forza per vedere la tua vita con occhi diversi.
    Creamy

    • Jenny12-08-2014

      Gent.ma

      Il tradimento subito mi fa porre molte domande e tra le tanti “perché ha scelto me? perché non ha scelto lei che per lo più era una donna pare innamorata, con mille attenzioni e libera?”
      Se è vero quello che mi ha raccontato mio marito, che raccontava tante bugie, per lusingarla e per ottenere solo sesso, mi chiedo come è possibile arrivare a tanto? perché giocare con i sentimenti? e fino a quanto poteva sostenere una situazione del genere?
      Certamente la sua amante si sarà sentita importante per essere scelta da un uomo sposato che la gratificava… mi chiedo però quale potrebbe essere stato il fine di questa donna, accontentarsi solo di briciole di affetto, amore, sesso? .. alla fine anche lei era tradita dal momento che mio marito aveva anche rapporti con me!!!
      Quello che alla fine mi fa più male e che vorrei capire è di aver scoperto accanto a me un marito diverso da quello che avrei immaginato, un marito che ritengo avere anche ora dei buoni principi, essere sensibile e che però ora non riesco a giustificarlo, non riesco a darmi una spiegazione di come possa essere arrivato a tanto!
      Ringrazio,
      Jenny

  3. ariella12-08-2014

    Cara jenny ,
    io sono sopravvissuta allo stesso dolore e sto facendo un percorso di crescita (che fa anche un pò ridere visto che ho 53 anni!) pur restando con l’uomo che ho sposato, quello che mi ha massacrata senza pietà nel periodo peggiore della mia vita.
    All’inizio sono restata perchè il dolore mi aveva annientata, parlavo solo di questo , non mangiavo, non dormivo e mi sono riempita di farmaci (e di alcolici) …… Avevo a casa l’ultimo dei miei, nostri tre figli, e non ho voluto sconvolgergli la vita con una separazione nell’ultimo anno di superiori.
    Mia figlia è all’università ed io, dopo un anno e mezzo sono ancora qui.
    Credo che mio marito mi ami, come il tuo non ha MAI messo in discussione la famiglia , basta questo ? no , non basta perchè comunque se ricevi una coltellata dalla persona più vicina poi a chi credi ? sono seriali ? questo non lo so, sicuramente sono meno etici di noi, considerano il tradimento normale in alcuni casi, quasi funzionale ad un rapporto lungo.
    perchè parlo di percorso ? perchè mi sto riprendendo buona parte degli spazi della mia vita, quelli che prima avevo sacrificato alla famiglia, vivo molto di più per me stessa, ho recuperato le mie amiche e……. non le mollo più .
    Soffro ancora , però quando la signora va in cura da mio marito , con una delle mie amiche, vado davanti allo studio e mi gusto l’ingresso e l’uscita di questa signora , vestita da “guerra”, ci rido su ed è curativo.
    Anche con mio marito rido molto più di una volta, è più facile ora che non è più il mio principe , anzi , tra i due la principessa ora sono io.
    Non nascondo la sofferenza nel ricordare cos’era prima e cos’è ora , ma si soffre sempre un pò meno….
    Certo non perdonerei ancora una volta , ma non me la sono sentita di buttare via 35 anni di vita insieme, ci sto provando ed al contempo mi impongo di cambiare per me stessa , perchè se dovesse ricapitare vogllio essere pronta ed avere una vita già impostata ( hai notato che gli uomini in genere lasciano il letto coniugale solo quando ne hanno già uno bello caldo pronto ?)
    Ti abbraccio

Leave a Reply

*