Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Tradita per 13 anni-Selene

sono una moglie che ha vissuto felice fino a 4 mesi fa…credevo che tutto mi potesse accadere nella vita tranne un tradimento e invece ho scoperto che mio marito mi ha tradita con una sua dipendente per ben 13 anni! è stata proprio lei a farmi fare delle telefonate anonime per informarmi della cosa, inutile dire che sto malissimo! mio marito ha tagliato subito i ponti con l’altra però lei lavora ancora li e lui dice che non può licenziarla perchè le leggi non lo permettono senza un motivo legato strettamente al lavoro e il tradimento non è un motivo di licenziamento. lui sembra sinceramente pentito e sta facendo di tutto per riconquistarmi, ma io non riesco proprio a vivere con il peso degli anni in cui mi ha tradita. ho provato di tutto, psicologi, psicofarmaci…niente…non riesco a smettere di piangere e non riesco più a vivere. vi prego, aiutatemi…

  1. Creamy02-24-2013

    Cara Selene, deve essere stato proprio un brutto colpo scoprire di essere stata tradita per ben 13 anni. Tuo marito praticamente ha vissuto una vita parallela. E’ passato poco tempo da quando lo hai scoperto quindi il tuo dolore urla ancora troppo forte dentro di te per consentirti di vedere le cose in modo lucido. Purtroppo il tradimento ha le stesse conseguenze di un lutto perchè senti di aver perso per sempre una persona che credevi diversa e contemporaneame nte, perdi anche te stessa quando ti rendi conto che per tanto tempo hai interpretato il ruolo della moglie felice e che questo non potrà più accadere. Come per un lutto, occorre tempo per metabolizzarlo e riuscire a superarlo. Trovo utile e coraggiosa la scelta di andare da uno psicologo perchè se senti di non farcela da sola è giusto che tu chieda aiuto. Aiuto e comprensione li troverai anche sulle pagine virtuali di questa comunità di Donne che hanno o stanno condividendo il tuo stesso dolore quindi ti invito a scriverci ancora, a non preoccuparti se i tuoi sfoghi saranno troppo lunghi o troppo corti, disperati o arrabbiati. Questo è il luogo dove non sarai mai giudicata ma solo aiutata perchè sappiamo le cose tremende che passano per la testa in certi momenti e spero che sapere di non essere la sola a soffrire in questo modo possa in qualche modo darti conforto perchè su questo sito, accanto a storie di chi sta soffrendo come te, ne leggereai altre di Donne che sono riuscite a tornare a sorridere di nuovo. E’ su quello che devi concentrarti: sii convinta del fatto che il dolore paralizzante che stai provando adesso non sarà eterno e che arriverà la sua fine. Se te la senti scrivici qualcosa in più sulla tua storia: se hai dei figli, se lavori, se hai amici o la famiglia vicini, se escludi l’ eventualità di allontanare tuo marito ecc.. Adesso ti senti ferita, umiliata, stupida e credi di avere tutto il diritto di farti soccorrere da tuo marito facendoti vedere sofferente. Spesso usiamo il senso di colpa per farli tornare da noi ma posso garantirti che per far tornare indietro un uomo(sempre che ne valga ancora la pena) dobbiamo iniziare a prendere noi le decisioni, non aspettare ancora che sia lui a decidere se rimanerci vicino e in che modo.
    Cerco di spiegarmi meglio: in questo momento tu dovresti metterti davanti allo specchio e chiederti sinceramente che cosa è meglio per te stessa , quali sono i tuoi desideri, quali le tue passioni rimandate in nome della famiglia, quali i tuoi diritti di Donna. Scrivi tutto quello che ti passa per la testa..quando sarà il momento ci lavoreremo insieme se ti andrà. L’obiettivo è quello di non permettere a lui di continuare a decidere al posto tuo perchè è arrivata l’ora di prendere in mano la tua vita dato che affidarla a quell’uomo non si è rivelata una scelta felice.
    Intanto ti stringo forte e mi auguro di “rivederti” ancora su queste pagine.
    Tua, Creamy

    • Selene02-13-2013

      Carissima Creamy grazie per la tua risposta e grazie per avermi fatta sentire meno sola. Il fatto e’ che io non ho nessuno con cui poter parlare, sono figlia unica e i miei genitori non ci sono più. La mia unica famiglia era quella di mio marito che, devo dire, si sono schierati completamente dalla mia parte però quello è sempre il figlio! Ho qualche amica che sa quello che è successo, ma non riescono ad essermi di aiuto perché continuano a dirmi che non ci devo pensare e voltare pagina… Ma è facile a dirsi non a farsi! Ho 2 figli di 23 e 19 anni, ma loro si sono estraniati dall’accaduto e sono infastiditi dalle discussioni e dai miei pianti…il padre ha giurato che mi ama e che si è trattato solo di sesso e per loro questo e’ bastato… Hanno fiducia … Io non è che non gli creda sul fatto che mi ama, ma non riesco a superare 13 anni di vita insieme ” sporcata” dalla storia con quella…fra pochi giorni avremmo dovuto festeggiare 25 anni di matrimonio… Era un sogno che accarezzavo da anni… Ho atteso questo momento fantasticando di cosa avremmo fatto… Me l’hanno distrutto! Cosa devo fare per riuscire a superare la distruzione della mia vita e dei miei sogni?

  2. Selene02-27-2013

    Leggendo tutti gli interventi mi rendo conto che i traditori si comportano tutti allo stesso modo, seguono un copione standard! Anche il mio dopo la scoperta mi manda i fiori, mi scrive messaggi, vuole portarmi in giro per negozi, si preoccupa di sapere come mi sento ecc. Tutto questo non lo ha mai fatto in 25 anni di matrimonio! Mi chiedo se è perché è veramente pentito ed ha capito che sono importante per lui oppure e’ la solita cosa che fanno tutti i traditori?

    • Creamy03-02-2013

      Cara Selene,
      le risposte alle nostre domande spesso si trovano già dentro di noi, dobbiamo solo allenarci a leggerle. E’ vero che i traditori sembrano seguire un copione da quando tradiscono a quando vengono scoperti perchè altro non sono che uomini…accomunati da caratteristice genetiche (vedi Questione di istinto) e da condizionamenti socio-culturali che spesso rendono prevedibili tanto le loro azioni quanto le nostre.
      Il tuo lui adesso è pieno di sensi di colpa perchè è stato scoperto, smascherato, sbugiardato davanti a tutti, perfino davanti ai vostri figli. Quindi, come è normale aspettarsi, adesso è entrato nel ruolo di chi deve far vedere che ce la sta mettendo tutta per recuperare, in modo da sentirsi sempre meno in colpa se alla fine il vostro rapporto non dovesse tornare come prima: nella sua testa lui sta facendo tutto quello che può fare in modo da passare a te la palla. Se tu non dovessi perdonarlo sarebbe colpa tua quindi non sta facendo altro che riversare su di te l’ennesima responsabilità del vostro rapporto.
      Hai scritto che in 25 anni non ha mai dimostrato certe attenzioni per te che invece,se ci pensi bene, dovrebbero sorgere in modo spontaneo e naturale in una persona innamorata. Quello che ti consiglio, alla luce di quello che hai raccontato della tua situazione, è di smettere di piangerti addosso e di non farti più vedere debole agli occhi di tutti perchè ricordati che il tradimento è come il mal di denti: finchè non ce l’hai non puoi capire veramente come si sente chi ne soffre. Non dobbiamo cercare conforto e comprensione negli altri perchè, a lungo andare, rischieremmo solo di passare per delle vittime che hanno la loro parte di colpe e che non stanno facendo nulla per recuperare la situazione…mentre lui… invece…poverino…ce la sta mettendo tutta.
      Svegliamoci dal nostro torpore di donne inconsolabili che aspettano di essere salvate da qualcuno: hai partorito e cresciuto 2 figli, sei una Mamma, sei una Donna che non ha bisogno di appoggiarsi agli altri per non cadere. Certo, con questo non voglio dire di smettere di soffrire perchè il dolore, l’umiliazione e la delusione rimarranno dentro di te ancora per un po’ e quando vorrai sfogarti con qualcuno che ti capisce troverai sempre noi a sostenerti.
      Quello che intendo, invece, è che devi smettere di farti vedere debole da chi sa della vostra situazione, da lui, dai vostri figli e dalle tue amiche. Si, 25 anni di matrimonio sono un traguardo importante ma spesso non ci rendiamo conto che lo era solo per noi. Non venirmi a dire che credi alla favola che fra quei due ci fosse solo del sesso: sesso che dura da 13 anni?? Una sveltina è solo sesso, un errore di una notte è solo sesso….13 anni devono aver significato qualcosa almeno per l’altra che, infatti, ha pensato bene di metterti al corrente della verità. Le amanti sono donne, come noi, e come noi non possono portare avanti una storia di 13 anni con un uomo solo per del sesso!!!
      Quindi…ricapitolando: lui ha illuso l’altra e preso in giro te per ben 13 anni durante i quali ha avuto tutto quello che desiderava…una moglie rassicurante che tirasse su i suoi figli e una donna che aggiungesse un po’ di pepe alle sue giornate. Comodo, no??
      Sai cosa mi sento di consigliarti a questo punto? Dato che il vostro anniversario in questo momento non ha più senso festeggiarlo ti direi: dagli una bella dimostrazione del fatto che sei una che reagisce, che ha le palle..il giorno del vostro anniversario parti per un bel viaggio dedicato solo a te stessa. Se non hai amiche con cui andare prenota in uno di quegli alberghi Spa dove si lascia il mondo fuori per dedicarsi al proprio benessere e dove nessuno ti giudicherà vedendoti cenare al tavolo da sola. Inizia così..con un po’ di sano egoismo…quello che sicuramente hai messo da parte in favore della famiglia. I tuoi figli sono grandi quindi non abbandoni nessuno ma ,forse, riuscirai a ritrovare te stessa. Con i pensieri non cambiamo la realtà. Solo le nostre azioni possono modificarla.
      Mi auguro che le mie parole non ti abbiano indispettita..ricordati che non avrei nessun motivo per consigliarti qualcosa di contro-producente per te stessa.
      E’ solo che certe cose già le sappiamo ma , spesso, dobbiamo sentircele dire da qualcun altro. Facci sapere dove hai prenotato!
      tua Creamy

    • Jeudia01-11-2016

      Cara Selene, capisco che ci sono i figli, e anche quello che sta passando. Ma davvero vorrebbe perdonare qualcuno che per ben 13 anni le ha nascosto una grossa parte della sua vita?
      Le pongo una domanda, se non fosse stata l’amante ad avvisarla, crede che suo marito lo avrebbe mai fatto? Per quanto ne può sapere, lui avrebbe continuato tutta la vita! E probabilmente non solo con lei.
      Rifletta su questo, si dice che un uomo che tradisce una volta lo farà sempre, figuriamoci dopo tredici anni, si è viziato troppo bene per smettere. Magari temporaneamente starà buono, ma molto probabilmente ricadrà nei suoi sbagli, e ne vale la pena? Lei starà sempre con il fiato sul collo (giustamente), ma un uomo che tradisce per farlo si inventa di tutto. Mi dispiace per la schiettezza, ma subire questo non è giusto, e da donna bisogna saper rialzarsi e fargli capire che quello che non ha saputo rispettare ora è perso per sempre.

  3. Siri02-09-2015

    Carissima selene, sono una donna di 44 anni, tradita dal marito per 13 anni come te. Ho scoperto tutto da sola ed è cominciato il mio calvario. Ho avuto le stesse risposte, era solo sesso… Beh 13 anni con l’amante solo sesso non mi pare. Sono distrutta ma riusciró a rialzarmi, spero di farlo presto.

  4. laura06-11-2015

    tradita per 6 anni…anche per lui non era una storia di sesso,non era amore,era…boh!diciamo che i maschietti amano sentirsi il centro del mondo,badano solo ai propri bisogni,fanno del male a noi,al nostro matrimonio,ai figli e alle amanti.e allora impariamo a camminare da sole,con la nostra dignita’,con la schiena dritta.

    • Sellyart02-28-2016

      Laura,ho letto il tuo messaggio,sono stata tradita da mio marito,il prossimo 13 luglio avremmo fatto 25 anni di matrimonio,autostima sotto i piedi,sensi di colpa,incredulità insomma un disastro personale e totale sul profilo umano e relazionale… ma le tue parole mi fanno riflettere molto,vorrei tanto imparare a camminare da sola a schiena dritta e lasciare quel marciume creato da un povero disadattato sempre alla ricerca di conferme e pronto ad addossare a me ogni colpa di sue nefandezze,in ultimo quella di colpevolizzarmi perché non è riuscito a fare sesso con “quella” ed è dovuto andare dal dottore x farsi aiutare…maledetto.…per ora sono in un baratro nero e senza fondo… piango moltissimo,mi sento una foglia trasportata da venti di tempesta… vorrei tanto avere la forza di rialzarmi e cacciare dalla mente quella figura ignobile di uomo carnefice che in 24 anni di matrimonio ha fatto di tutto x umiliarmi,l’ultima è questa del tradimento… Che Dio mi aiuti.. io non vedo luce x me all’orizzonte… comunque le tue parole mi sono state di conforto ,ciao!

  5. Emanuela09-23-2016

    Sono sposata da 24 anni 4 figli, stavamo in due città diverse io a Roma lui a Milano scendeva tutti i fine settimana, la scoperta che se la faceva con la segretaria da anni almeno 6 ma non mi è dato saperlo, la portava in casa la trattava male e quindi io mi dissuadevo da cattivi pensieri, avevamo ospiti lui la chiamava per comprare le pizze, andavamo a teatro e lei pronta a fare il turno per noi avevo voglia di dolcetti e lui chiamava lei per portare i dolcetti alla moglie del capo, morale avevano una storia, l ho perdonato lui ha fatto di tutto per riconquistarmi, mi ha portato con se a Milano, ma dopo 8 mesi scopro che chat ravano allora inizia l inferno lui spergiura che era sola curiosità che voleva capire dove lavorava la nobildonna, perdono per la Seconda volta , ora da un mese ho scoperto che lei ha cercato su google il profilo di una persona a me cara che non c è più il giorno della sua morte, nessuno poteva saperlo solo lui gliela ha potuto dire ora sono stNca e stufa, non voglio più avere al mio fianco un essere simile

  6. Cosetta08-16-2017

    Mi sento da buttare.Sette anni insieme e vengo a scoprire che usciva frequentava si divertiva ed è sempre stato innamorato di quella che a me accennava come una semplice amica.nelle foto trovate lui ride come non ha mai Mai fatto con me.Era frivolo mentre con me è sempre stato burbero.Ma se mi allontanavo perché non mi sentivo amata, mi veniva a riprendere spergiurando amore eterno e attenzioni.Poi scopro chat…messaggi..foto e lui reagisce trattandosi da visionaria.So di non esserlo.Stavolta l ho lasciato ma mi sento brutta inutile indesiderabile.Finita

  7. Antonella10-19-2018

    Il mio ex compagno, non si comporta come tutti gli altri traditori. Insieme da 14 anni, ma ne conto 13 perché il quattordicesimo è stato uno schifo, una relazione con una donna abbastanza più grande, che abitava vicino casa nostra, abbastanza conosciuta da molti. È iniziato per sesso, poi lui si è legato a lei. Un anno infernale perché lui era tanto cambiato, impossibile da raccontare l inferno di questo anno, in cui, io volutamente ho voluto tenere gli occhi chiusi. Poi stanca del suo atteggiamento, lo caccio di casa, tra di loro continua un po’, poi la cosa viene fuori, lui cerca di lasciarla, lei mi chiama e mi dice della loro storia. Cosa non è venuto fuori anche a distanza di mesi. Lei voleva farmi vedere le loro foto, ma mi sono rifiutata di incontrarla. Ora non stanno insieme, lei subito dopo ha ripreso la sua solita vita e si è messa già con un altro. Per fortuna ha cambiato anche città. Sono passati 6 mesi, lui non ha mai fatto niente, non ha neppure chiesto perdono, perché il perdono dice che lo farebbe stare ancora più male. Dice di non riuscire più ad essere il mio compagno, perché per tutte le lacrime che mi ha fatto versare e per tutto quello che mi ha fatto, non riuscirebbe più a guardarmi negli occhi e a sfiorarmi. Dice che spera che i suoi sensi di colpa lo continuino a tormentare per molto tempo perché vuole pagare il male che mi ha fatto. Dice che è più facile stare con un altra a cui riuscirebbe a guardare senza un peso che con me. Insomma secondo me sono tutte scuse. La verità è che dopo così tanti anni, ha assaporato la libertà e la vita da ragazzino, e non vuole tornare indietro. Sta bene così adesso, è senza pensieri e si diverte. A me dice che vuole stare solo perché sta male, m in realtà lui non è mai solo, esce sempre, quindi vuol dire che vuole stare solo senza di me. Come per tutto l anno che mi ha tradito. Mi sentivo dire che voleva stare solo, ma in realtà, era con lei. Io ora ho chiuso definitivamente con lui. Già proprio cm se fosse stato un lutto. Ma è così dura, ho perso tutta la mia vita. Ma prima o poi tutto questo dolore, questo vuoto, questa solitudine incolmabile, prima o poi passerà, deve essere così. Ho 33 anni e voglio credere ancora alla vita, alla felicità, all amore. Ma ora che dolore…

Leave a Reply

*