Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Tutto è perso-La rosa

Sono le 3 di notte ed l’ennesima notte negli ultimi 10 anni che il dolore prende il sopravvento e non so come andare avanti.
Ho 36 anni, sono una mamma felice di 3 figli, professionalmente realizzata, svolgo attività di volontariato attinente al mio lavoro, sono una donna conosciuta ed ammirata (a volte anche invidiata) nel mio paese. Per tutti siamo una famiglia meravigliosa…ma  è tutta una grande bugia costruita aaa
Mio marito ad un certo punto della nostra vita insieme a deciso di buttarmi fuori dalla sua vita non cercandomi più sessualità se non in maniera sporadica.
Ha iniziato con i porno, poi chat, poi telefonate erotiche fino ad andare con le prostitute…questo è quello che só ma potrebbe esserci altro.
Negli anni ho cercato di affrontare il problema in tutti modi, a volte anche sbagliando, ho cercato un terapista x farci aiutare ma nulla la storia si ripeteva…sospetto, obbligavo a confessare, litigi ( verbalmente forti) promesse di cambiare, fase ricominciare durata dai 2 a 7 giorni e poi tutto svaniva e ritornava sola. Ho sempre minacciato di lasciarlo, un paio di volte l’ho buttato fuori casa  ma è sempre ritornato giurando amore.
Quando prendo coscienza che ormai tutto è inutile x  nonostante io l’amo ma lui non ha mai fatto nulla x farsi perdonare, anzi è recidivo…decido  che è arrivato il momento di affrontare amici e parenti e quindi mettere la fine pubblicamente ma vengo bloccata x’ mio fratello si lascia con la moglie e i miei genitori da questa botta non si sono più ripresi.
Negli ultimi 2 anni x amore della mia famiglia vivo in un matrimonio finito dichiarato solo tra noi 2, Anzi urlato da me che sono incastrata in un matrimonio per amore dei miei figli e dei I miei genitori  e Lui solocausto indifferenza.
Non  ci guardiamo neanche in faccia, nella maggior parte dei giorni lui e fuori paese e quindi io sono sola, quando è a casa senza i bambini stiamo in posti diversi della casa ma dormiamo nello stesso letto( in realtà lui non gliene frega nulla) per i bambini.
Non vi dico come negli anni il dolore mi abbia imbruttito l’animo e i pensieri al punto che ultimamente capisco che ho bisogno di aiuto perché non riesco a tenere tutto questo dolore x me, pensavo di andare dal psicologo ma x vergogna non vado, poi pensavo ad andare in un paese qui vicino a me ma non riesco x il troppo impegno lavoro-casa-bimbi.
Sono disperata nel mio dolore soffocante …ci sono giorni in cui mi faccio forza e ho voglia di rifarmi una vita parallela per riuscire a non sentirmi sola  ma poi ii… mi condannò perché non mi basta l’amore dei miei figli…perché non sono una mamma che si annulla x i propri figli?
Il tempo dell’amore del calore umano x me è finito ho svanito la mia possibilità
  1. Ushiro12-10-2018

    Ciao La Rosa
    Il tuo racconto mi fa rivivere la sofferenza estrema servitaci fredda…indigesta,paralizzante,in ogni istante della giornata e della notte da chi ci promise amore…nella buona e cattiva sorte…invece ha trasformato in inferno la nostra vita.
    Non isolarti…non puoi sostenere da sola tutto quel peso…l’ho fatto anch’io quell’errore all’inizio credimi non lo fare….trova una persona con cui confidarti,uno psicologo,un’amica un parente,trova la forza di farlo,non sei tu quella che si deve vergognare,tu non hai nulla di cui vergognarti…faresti così il primo passo per uscire da quella gabbia in cui sei prigioniera e che si sta paralizzando.La tua disperata richiesta di aiuto non deve rimanere inascoltata.Ti mando un abbraccio forte La Rosa…spero tanto che riesca almeno un po’ a risollevarti….per te e per i tuoi 3 figli…i figli hanno bisogno di noi…

Leave a Reply

*