Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Un pochino di dignità!!!-Maria

Io sono stata un\’amante, poi la compagna e a distanza di 30 anni ripensando al comportamento della moglie mi vengono i brividi: ha usato i figli, gli amici, i parenti. Ha fatto pedinamenti anche in compagnia dei figli, telefonate e insulti. Poi lui andava a casa e lei soccombeva. Poverella, si è comportata peggio di una pescivendola (con il dovuto rispetto x la categoria). Probabilmente se non si fosse comportata in questo modo lui sarebbe tornato a casa x amore dei figli che erano piccoli. Certo che legare a se un uomo  con la scusa dei figli è aberrante.

  1. Cloud06-18-2015

    Scusate tutte ma questi post mi fanno soltanto venire una rabbia infinita al pensiero che le cosiddette amanti si riservino il lusso di ritenersi superiori alle donne tradite. Vincitrici di un trofeo. Amate – loro si, davvero e per sempre – da colui che hanno conquistato.
    Superbe, sprezzanti con le donne tradite e falsamente, a volte, miti e remissive nei loro dolci comportamenti con l’omino di turno. Avete vinto? siete contente? Ebbene! Aprite pure la vostra coda da pavone e tenetevi l’omuncolo che ha preferito voi a noi. Dormite sonni tranquilli e guardatelo sognarvi, ve lo auguro. Gioite, godete! Fino a quando l’omuncolo non preferirà un’altra persona che vi guarderà dall’alto verso il basso commiserandovi, come voi avete fatto con la sua ex compagna. Allora chiuderete la vostra coda da pavone e perderete anche voi un poco di dignità, come tutte.
    PS: dimenticavo. Mi auguro che quest’altra persona, con cui sicuramente vi tradirà, sia la signora che vende i suoi prodotti nella pescheria sotto casa.

  2. Sara06-19-2015

    Cara Maria, il tuo caso forse è un po’ un’eccezione, non trovi? O almeno raccontato dal TUO punto di vista….ma ti sei mai chiesta che dolore grande si può provare nello scoprire che la persona che ami e a cui hai dedicato tutta la tua vita ti ha tradito? Hai mai provato a pensare che ferita lacerante ti spezza il cuore in quei momenti? Ci sono donne che gestiscono con più dignità e altre che poi si comportano come “pescivendole”. Anche dall’altra parte le amanti possono essere persone dignitose che si fanno da parte in silenzio oppure donne sfrontate che diventano persino cattive….non si può fare di tutta l’erba un fascio. Ma – scusami – io riesco più a comprendere e perdonare una moglie e madre accecata dal dolore che una sfrontata e immorale donnina che vive nella clandestinità…. Se vuoi stare su questo sito sei la benvenuta, sempre se Creamy lo approva naturalmente, ma non hai nessun diritto di parlare male di chi ha vissuto uno dei dolori più grandi che la vita di può mettere di fronte.
    Sara

  3. Nenè06-20-2015

    Hai ragione! usare figli, amici, parenti per tentere legati a noi i nostri compagni è inaccettabile: i nostri compagni dovrebbere restarci accanto perchè ci amano e non perchè costretti o consigliati.
    pedinare il compagno con i figli al seguito è intollerabile: i figli dovrebbero restare fuori da tutto questo.Ma è di questo che ti sei preoccupata? Forse non sapeva dove lasciarli te lo sei mai chiesto?
    E definirla “pescivendola” e senza dignità mi sembra esagerato.
    Forse è perchè anche la z..la di mio marito mi ha definita così, forse è perchè anch’io l’ho chiamata e insultata che mi sento parte in causa. Tu sai cosa vuol dire vedere il mondo crollarti davanti agli occhi in un attimo per colpa della persona che ami e a cui hai dedicato la tua vita? Magari lo hai incoraggiato, sostenuto, difeso davanti al mondo.
    Poi arriva la prima venuta e tu dovresti lascarle il tuo posto senza dire nulla, magari chiedendo scusa se non ti togli dai piedi in fretta e facendo un pò di rumore? MA dai, la dignità è alzare la testa e ricominciare a vivere, occuparti dei VOSTRI figli nonostante tutto il dolore che hai dentro, quando magari vorresti solo stare a letto a piangere.
    E poi senti la stronza di turno che ti dice che sei senza dignità perchè magari provi a lottare per chi ami nonostante il dolore che ti ha provocato. La mia dignità l’ho calpestata per tenermi accanto l’uomo che ho sempre amato e che amo; ma ora lui è accanto a me e non a lei proprio perchè ha capito che ho fatto questo perchè lo amo profondamente.
    Non credo che sia giusto offendere chi non ha saputo lasciare il proprio posto silenziosamante.
    Nenè

  4. nani07-08-2015

    mi sembra una cattiveria senza pari deridere e malamente giudicare colei che, per causa tua, è stata costretta a fare cose che sono espressioni di un sentimento così devastante da toglierti il senso della misura. Le attenuanti giustificano e permettono di comprendere lo stato d’animo di chi magari suo malgrado non si comporta con il contegno signorile di chi è in pace col mondo!
    ma tu attenuanti non ne hai, tu scientemente e con menefreghismo hai perseguito i tuoi scopi e non contenta del male che hai procurato pretendi pure che chi ha subito ti giustifichi e comprenda. Ma quanta comprensione hai tu del dolore della donna che hai offeso nel più intimo e delicato dei sentimenti? Tacere e magari anche fare un atto di pentimento è l’unica cosa che dovresti fare!
    Il tuo amore non giustifica il dolore di nessuno! Ma tanto se ti sei presa la briga di affidare all’etere queste tue edificanti riflessioni significa solo che ” sei solo una piccola donna crudele!!! “

  5. Anais09-09-2015

    Ciao Maria,
    ti parlo da ex amante, quindi potrei anche essere dalla tua parte ma… non posso proprio! Sono passati molti anni quindi la maturità, le esperienze, la vita dovrebbe averti insegnato qualcosa. Dovresti immaginare quanto stava soffrendo quella donna e quanto il dolore, l’incredulità, la paura e la disperazione possano potare a gesti assurdi come quelli che hai citato. Era sconvolta, stava perdendo tutta la sua vita cosa doveva fare? Penso che sia possibile comprendere tutti i suoi comportamenti e soprattutto non vanno assolutamente giudicati. Come dico alle moglie tradite che giudicano le amanti dei mariti, lo dico anche alle amanti che giudicano le mogli. Non siamo nessuno per poter giudicare e sentenziare e te lo dico io che in passato lo facevo ed ho imparato con la mia esperienza a non farlo più. Tu sei certa che il tuo compagno, una volta aver intrapreso la relazione con te non abbia tradito anche te? La certezza assoluta non puoi averla.. come potresti reagire se lo scoprissi?
    I figli vengono usati come ”scusa” non solo per tenere i mariti o mogli attaccati a se ma anche per molte molte altre cose fidati
    Un saluto
    Anais

Leave a Reply

*