Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite...
... e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Archivio

Un uomo tradito-Marito

Buon giorno a tutte,
sono capitato qui per caso, leggendo per capire, si per comprendere perchè mia moglie mi ha tradito. E’ ormai trascorso un anno da quel maledetto giorno in cui ho scoperto tutto, mi è crollato il mondo addosso, un turbinio di emozioni che ancora mi danno il tormento che mi fanno soffrire.
Sono un uomo che ha da poco passato la cinquantina, una bella famiglia una casa tutto insomma. Cosa ha cercato o trovato in un uomo ( a stento lo definirei così) di 63 anni una moglie figli poco più giovani di noi, nipoti che hanno l’età dei nostri figli. Lui essere immondo l’ha studiata per mesi, sapendo cogliere dettagli di una donna stanca insoddisfatta della sua vita del suo lavoro, aspettava il suo rientro alla sera ( abitiamo nello stesso condominio) per aiutarla con la spesa ……. poi sempre di più fino a farsi invitare a casa, un mattino io appena uscito di casa con il figlio più giovane ……… e dopo che avevamo fatto l’amore……… lui l’immondo è riuscito in poco tempo parlandole di me come se fossi lui, si è data a lui come con me non ha mai voluto.
Alla sera le ho detto so tutto, ti ho registrata ….. negare negare sempre, giurare sui figli su dio negare.
Ora lui è esattamente un essere immondo, oltre alla moglie ormai 60nne vede altre donne, abitualmente, quotidianamente. Ho più volte spiegato questo a mia moglie ma nulla … negare negare sempre. Ho seguito entrambi per mesi, ma nulla sembrava tutto a posto, poi il giorno prima dell’anniversario loro …… beccata in garage a parlare con lui …………….. non riesco più nemmeno a lavorare a vivere. Sò di avere commesso degli errori, come chiunque viva, ma questo no mai e mai lo farei. La amo, nonostante tutto, la amo mi ha reso padre di due figli meravigliosi, mi ha dato molto nella vita ma mi ha anche pugnalato alle spalle dandomi un dolere infinito. ora ho iniziato un percorso personale da una psicologa, ma si soffre tantissimo. A presto.

  1. mauro04-17-2014

    Il vecchio bavoso mi ha nuovamente provocato, mi ha dato del pirla proprio poco fa, ho ancora le mani che tremano. Prima viene acdarmi lezioni su come si trombano le mogli altrui e poi oretebde che io non reagisca. Chi ti crefi di essere, idiota, dice un detto chi ha la casa di vetro non lanci sassi a quelle degli altri. È ora di vendetta, si vendetta, come ebbe modo di dirmi un personaggio anni fa, i cretini vanno puniti. Hai una moglie, una figlia grande, sapranno accettare la tua duplicità? Io non credo proprio . Ho le mani che prudono, relax calma, il nemico si batte dove non c’è, rivordalo sempre. Vii cosa ne pensate.

  2. Azzurra04-19-2014

    Carissimo…sei capitato nel posto giusto; siamo tutte pronte ad aiutarti e capirti!!!!Questo è un sito di emozioni…sensazioni…aiuti….
    Non ti nego che sentire un uomo dire certe cose mi fa un certo effetto…
    Un tradimento è difficile da metabolizzare…capisco benissimo come ti senti ora…sei pieno di rabbia e delusione!!!vorresti spaccare il mondo.
    Il problema qui è duplice: da una parte il comportamento di tua moglie…dall’altro il “vecchio bavoso”.
    Affronta un problema alla volta: Inizia a chiarirti le idee su chi è tua moglie! non giustifico il suo comportamento…e sta a te capire se è il caso eventualmente di perdonarla.
    Lei come ha affrontato con te il discorso????dopo aver cercato di negare…come si è comportata?che ti dice in questi giorni?quali sono le sue intenzioni?
    Cerca di valutare cosa è giusto fare in questo momento!!!!!
    Vendicarsi su quel vecchio bavoso…lo trovo assolutamente inutile….
    Anche io sto seguendo sedute psicologiche che mi hanno aiuta a capire ante cose…e sai che mi disse la mia dottoressa?
    “è giusto avere la rabbia…ma non dobbiamo rimanerne imprigionati”
    La mia domanda fu: “come faccio a non rimaner imprigionata nella rabbia?
    Lei mi rispose: “ripeti a te stessa…lascio quell’uomo nella sua vita di merda!”
    Così ho fatto……e da qual momento piano piano la mia vita ha ricominciato a riprendere senso….
    So che ora ti sembra tutto molto strano….so che ora questi discorsi sembrano assurdi…ma credimi..quando avrai dato delle priorità alla tua vita e inizierai a capire cosa devi fare, tutto diventerà più semplice!!!!!!
    Noi siamo qui…facci sapere quali sono i tuoi pensieri…

  3. MF5504-19-2014

    Mio caro Mauro, prima di tutto calmati e lascia perdere il vecchio bavoso, anche io come te avrei cavato gli occhi a quella pu…..che stava con mio marito, ora si sono lasciati ma hanno vissuto sotto casa mia per un anno, prova a immaginare il mio dolore. tu devi prendetela con tua moglie che se ti avesse amato veramente non sarebbe andata con un sessantenne bavoso, lascialo perdere e dai il benservito a tua moglie, donne così è meglio perderle che cercare un riapacificamento, non servirebbe a niente. Dove va a finire la fiducia se anche tornaste insieme? come la vedresti tra le tue braccia sapendo che quello che sta facendo con te l’ho ha fatto con un altro? Io ci ho provato per due anni e mezzo e quando non ce l’ho fatta più ho chiesto la separazione, era più straziante stare con lui, cercare di avere delle risposte a un simile tradimento, non trovarne mai!. Voglio dirti che il tutto non sarà indolore ma meglio rincominciare da noi, noi siamo gli esseri a cui dobbiamo rispetto se la persona che abbiamo amato non ce ne dà. All’inizio di questa triste storia sentivo spesso alla radio la canzone di Riccardo Cocciante, Quando finisce un amore così come è finito il mio senza una parola ne un motivo…….mi sembrava la mia storia, ora risento volentieri la canzone di Domenico Modugno quella che diceva……tu dici non ho niente ti sembra niente il sole la vita l’amore! …..come dimenticarci di quanto siamo importanti nella vita, per noi per le persone che ci vogliono bene. Diamoci una scrollata, vedrai rivedrai le persone i colori, la vita, LA TUA VITA e chissà forse un nuovo amore!. Dirai E? presto per dirlo, ho appena visto realmente chi è mia moglie, ma non dimenticarti che la persona più importante sei TU! Ti auguro di prendere le cose con calma senza parlare col bavoso ma chiedendo spiegazioni a tua moglie, se non ne ha non hai perso niente, te lo assicuro. Facci sapere di te presto! ti siamo vicino. MF55.

  4. marito tradito04-19-2014

    Grazie amiche,
    andarmene e lasciarle tutto? Non ci penso nemmeno come potrei consegnare i miei figli( ai quali lei ha detto che sono matto) vivere con dignità solo con quel che resterebbe del mio stipendio? No mai. Ora fa la dolce la disponibile si concede! E io le chiedo sempre di più le sussurro le stesse cose che ho sentito dire a lui . Poi si vedrà.

    • MF5504-20-2014

      Credi che stando con lei sarai felice? nelle tue parole sento solo rabbia risentimento la voglia di non darle niente , perchè è vero che non merita niente. Intanto parla con i tuoi figli penso che siano grandi da capire, ma pensa anche che è vero, se lei non lavora dovrai darle quello che il giudice con l’avvocato decidono, ma ti giuro è sempre meglio che avere a letto e nella vita una persona che tieni solo per il tuo orgoglio maschile di non darle l’occasione di andare con un altro. Quanta rabbia e ripercusioni nelle tue parole, perchè? per non perderla? per non dare soddisfazione a chi era con lei? O solo un rivendicare il diritto sulla tua donna? Non so come la pensi, ma io pur di allontanarmi da chi mi ha fatto tanto male, distrutto la mia vita, messo contro i miei figli beh………..un calcio nel di dietro glielo darei a costo di passarle il vitalizio, poi con i figli, piano piano capiranno. Pensa bene a cosa conquisti e a cosa perdi. Ti auguro sopratutto di essere deciso e sereno nelle tue decisioni, ne va del tuo futuro. Ciao a presto e facci sapere, noi siamo quì!!!!! MF55.

  5. Azzurra04-23-2014

    Sono assolutamente d’accorso con MF55….
    Caro Mauro…ora capisco che sei pieno di rabbia e rancore..e l’unica cosa che vedi chiaro è la vendetta!!!…ma credimo non ne vale assolutamente la pena!!!!!
    Tra un pò di tempo ti renderai conto che la libertà e la propria serenità non hanno prezzo!!!
    Io non ho figli e non posso capire cosa vuol dire affrontare un discorso del genere con dei ragazzi…ma credo che si possa mantenere un rapporto padre/figli sano e vero anche in una situazione di separazione conuigale.
    Riprendi in mano la tua vita…non farti abbindolare!!!!!forse ora lei si “concede” solo perchè ha capito cosa potrebbe perdere con la separazione!!!!
    Comprendo le tue paure, so che non è semplice…ma affronta un problema per volta…piano piano ne verrai a capo!!!!!

  6. marito tradito04-23-2014

    Esistono fili invisibili che ci legano anche se oggi una parte di quello che era amore è stata lasciata ad odio e rancore. Sono cosciente che talvolta nella vita possa scattare qualche meccanismo per cui tutti i principi possano saltare. Rabbia delusione, paura di non essere più attraente, gli stessi dell’uomo. Capisco anche che l’eccitazione che può derivarne possa spingere chiunque tra le braccia del primo che passa. Ciò che fa male non è solo questo, io h avuto le mie occasioni ed ho saputo resistere. È la mancanza di sincerità che ti trascina in basso e fa sanguinare il cuore. Vi farò sapere.

  7. Azzurra04-24-2014

    Caro Mauro chi meglio di noi può capirti????parli di “sincerità”….sapevo perfettamente che mio marito continuava a sentire la sua “amichetta”, gli ho chiesto SINCERITA’ guardandolo negli occhi, ma lui ha continuato a negare.
    Quando si arriva a certi livelli…è davvero molto difficile ricucire la situazione.
    Si perde stima, fiducia e rapporto…..in qul preciso mometo capisci che la persona che hai difronte è un perfetto estraneo!!!!!
    Per questo ti dico che ad un certo punto devi guardare avanti e riprendere in mano la tua vita…con forza e coraggio!
    Con i tuoi tempi arriverai a capire questo discorso e sarai pronto a lasciarti alle spalle il dolore, la rabbia ed il risentimento…tutti quei sentimenti negativi che oggi ti soffocano!
    Noi siamo quì…quando vorrai!!!!
    Un abbraccio

  8. Azzurra04-28-2014

    Carissimi….vi ringrazio di cuore a tutti…perchè anche grazie a Voi e a questo meraviglioso sito…sono riuscita a farmi forza ed andare avanti!
    La vita è una continua sorpresa…nulla può essere scritto e programmato…ma forse il bello è proprio questo.
    Dagli errori si impara sempre…rimane il dolore e l’amarezza…ma dobbiamo essere sempre pronti a ripartire.
    Basta solo guardarsi intorno…e scoprire le piccole bellezze che la nostra esistenza ci offre.
    Io ricordo benissimo quando mia mamma stava male…e nell’ospedale tante persone lottavano per la propria vita!!!!!
    Queste sono le disgrazie vere…non di certo la perdita di personaggi che non ci meritavano!!!!
    Mettiamoci bene in testa questo discorso: non è colpa nostra se la persona che ci stava accanto ci ha tradito!!!!
    Oggi mi sento così felice…felice di lavorare…felice di fare un we con una amica…felice di incontrare persone nuove…felice anche di parlare con la mia psicologa delle mie paure!!!!
    Piano piano…la “ruota” gira…..ed “il sole esiste per tutti”.
    Mai più permetterò di umiliarmi e calpestarmi….la mia vita è unica e nessuno può distruggerla.
    Godiamo di quello che abbiamo…ORA…OGGI…..IN QUESTO MOMENTO!!!!!
    Forza a tutti…..
    Sarebbe bello poterci vedere un giorno…tutti insieme…in una bella tavolata!!!!…perchè no?????
    Un abbraccio forte.

  9. MF5504-29-2014

    Brava Azzurra! Ci vuole forza coraggio per dire basta! ma ce ne vuole di più rincominciare, ma come dici tu il sole sorge ogni giorno per tutti, e ogni giorno è un nuovo inizio di nuova vita. Oggi sono venuta a sapere che il mio ex ha avuto una furiosa discussione in campo pubblico dove tanta gente di questo piccolo paese era presente. Lei una put…. della meta’ degli anni del mio deficiente, gli diceva che l’aveva tradita con un’altra, io ho cercato di immaginare la situazione………e non ho fatto altro che ridere, come dice il proverbio- Chi la fa l’aspetti- non che sia fiera di quello li’ ma sicuramente ho avuto la mia grande soddisfazione…….peccato non aver visto la scena!!!!!!!!!!! Tornando a noi, vi vorrei dire che col tempo qualche soddisfazione arriva. Mi sono sempre detta che vorrei vederlo solo, ma non vivo certo aspettando. Prima o poi ………Viviamo abbiamo cura di noi, pensate, non c’e’ nessuno come noi, uguali o clonati, siamo solo noi con la nostra sensibilità il nostro essere, dobbiamo amarci, nessuno lo può fare meglio di noi. Poi col tempo……le soddisfazioni arrivano e chissà forse avremo trovato qualcuno che ci ama per quello che siamo e non per quello che loro ci avevano programmato, come robot, pronte sempre in tutto. BASTA!!!!!!!!!!!!! la vita la programmiamo noi, senza nessuno che ci giudichi. CORAGGIO!!!!!! Buona vita a tutti! MF55.

  10. Azzurra04-30-2014

    Carissima MF55….hai presente il cinese sulla sponda del fiume????…vedrai i “cadaveri” passare…e saranno belle soddisfazioni.
    Ma la soddisfazione più grande è “svincolarsi” da loro…dal pensiero di loro…e da tutti quei ricordi che ci legano a loro!
    Io ci sono riuscita…non so come, forse la mia mamma dall’alto del cielo….ma oggi mi sento una donna completamente diversa: sono felice…sono autonoma…mi sento unica per tutto quello che sono riuscita a fare!
    Su questo dobbiamo fondare la nostra vita…sulle nostre forze…sul nostro coraggio…sulla nostra voglia di vita, godendo di tutto ciò che ci fa stare bene…succhiando energia positiva da ogni situazione!!!!!
    A questo tipo di pensiero arriveremo tutti…ognuno con i propri tempi…ma ci sarà quel giorno!!!!!Io lo auguro di cuore a quanti hanno scritto su questo sito…
    Iniziamo a volerci bene….a pensare a noi…
    Vi abbraccio forte!!!!
    Grazie di tutto……

  11. marito tradito05-05-2014

    Io mi voglio bene, anche se ho commesso molti errori, non mi ritengo responsabile di quanto è successo. È vero che ho dato per scontato molte cose, ma pur avendo la possibilità non ho tradito quella promessa di unicità nella quale ancora credo. Non capisco come si possa fare l’amore con una persona e dopo meno di due ore ricominciare con l’altra . Come possa una donna per sentirsi ancora piacente accettare le lusinghe di un cretino che altro non fa che tessere la sua tela. Ho sacrificato parte della mia vita per onorare la promessa, ho rinunciato ad una professione che ho sempre desiderato fare per consentirle di procedere nella sua carriera mi sono occupato dei figli e in parte della casa, il mio altro lavoro me lo consente ed ho ottenuto solo menzogne. Ma mi voglio bene, oggi i miei figli mi danno tutto il mondo che ho sempre desiderato, vorrei solo riavvolgere il nastro cancellare questo anno. Sono qui e qui resto, lotterò sino in fondo.

  12. Azzurra05-05-2014

    Caro Mauro…questo è il tuo punto di partenza…volersi bene!ti sembra poco?
    Avere comunque la gioia di due figli…(io purtroppo neanche quella!!!)…non farti domande su come e su cosa…guarda te e solo quello che la tua coscienza ti dice di fare!
    Se hai mantenuto fede ad una sacra promessa è perchè sei un uomo di principi sani…ma il mondo purtroppo non è fatto solo di persone come te (come noi!…).
    Forza e coraggio…lotta fino alla fine per te stesso!!!!

  13. marito tradito05-15-2014

    Si cambia, per soffrire meno per non morire, per non mollare. Ma le domande sono mille anche a distanza di più di un anno, il ricordo di quei giorni e di quelli a venire, programmare il futuro le prossime vacanze. La guardo e a volte mi chiedo ma è successo davvero ho l’ho solo sognato? quando finirà questo incubo e il dolore che porta con se, dovrà pure servire a qualche cosa non può essere sterile. Vorrei avere spiegazioni capire, capire anche i miei errori perchè ne ho sicuramente commessi, vorrei fidarmi ma non posso è più di un anno che i miei sensi sono perennemente all’erta, per scrutare ogni singola cosa, leggere i suoi movimenti, ho anche comprato una microspia per ascoltare da lontano…….. non posso continuare così, mi sto distruggendo! E’ passato quasi un anno da quando per dormire poco o nulla ho avuto un incidente anche abbastanza grave, avrei potuto morire! Quando facciamo l’amore sembra una donna diversa non quella che ho amato da sempre. questo dovrebbe rendermi felice finalmente …… ma mi fa pensare. Il caos è dentro di me. Vorrei capisse che se da un lato sono rimasto con lei cercando di perdonare e trasformare questa storia in una occasione per crescere, anche lei deve fare la sua parte sino in fondo, spiegarmi aiutarmi a capire. Rivuole la mia fiducia, se la deve conquistare, non basta dire non è vero niente. A volte non mi riconosco più, io sempre così sicuro di me dei miei principi delle mie idee, anche nel lavoro non sono più lo stesso. Voglio andarmene lontano da tutto da tutti, solo con il mare il sole il vento. un caro abbraccio a tutte

  14. marito tradito05-28-2014

    E rieccoci qui, ancora a soffrire non più per il passato, perché lui è tornato a farsi avanti l’aspetta in garge al mattino, le ha stretto talmente gorte un braccio da lasciare i segni delle dita. Ho paura, per lei, vorrei si appoggiasse a me, mi chiedesse aiuto, perché non lo fa? Perché non lo respinge? Dice che mi ama, che i lividi se li è fatti urtando, e piange. Basta devo reagire, rialzare la testa. Non ne posso più.

  15. Azzurra05-29-2014

    Carissimo…quante domande ti poni…e sai perchè?perchè la tua mente…la tua anima ancora non riesce ad accettare la verità.
    Scusami se sono diretta e molto schietta…ma io credo che tua moglie non si “appoggia a te”, “non lo respinge” e “nn ti chiede aiuto”…per il semplice fatto che lei non vuole farlo…ma (credo) il suo piangere sia dovuto a ben altro!
    Forse è triste perchè non riesce a staccarsi da questo uomo e nel contempo non vuole farti soffrire oltre!!!!!ci hai mai pensato?

    Io credo che ora sta a te decidere cosa è più giusto fare: prendi la situazione in mano e reagisci!!!!
    Se tua moglie dice di amarti….le sarà facile parlare chiaramente a quest’uomo (magari con te davanti……) definendo una volta per tutte questa situazione così ambigua.
    Chiedile questo: chiarezza una volta per tutte!!!!

  16. maritotradito06-04-2014

    Vedi, credo non sia ancora pronta, a consegnarmi la verita, qualunque essa sia. Credo davvero non intenta più vederlo, penso sia piuttosto lui che conoscendo i nostri movimenti e orari tenti ancora una serie di approcci perchè non sa perdere, non lei in quanto tale, non acetta di perdere. Un spece di peter pan, incapace di crescere di fare scelte mature di assumersi responsabilità conseguenti al suo modo di essere. Ogni sabato mattina esce di casa, lo seguo e lo becco con l’altra a passeggiare amenamente come un ragazzino mano nella mano ……. Quante ne avrà fatte soffrire, quante volte avrà tradito la moglie e l’amante di turno. Quanti uomini avranno sofferto per lui. Ci vuole una gran maturità per assumersi le proprie responsabilità , ci vuole un gran coraggio per ammettere i proprii errori, i proprii limiti. Io voglio davvero bene a mia moglie, sono pronto a qualsiasi soluzione. Non ho più paura, della solitudine del dolore, sono più forte.

  17. luky7306-19-2014

    Carissimo, ho vissuto anche io un tradimento, all’epoca dei fatti avevo 39 anni e mia moglie 34, avevamo due figli piccoli, io sono un libero professionista in carriera di bell’aspetto, guadagno molto bene, non avevo mai tradito mia moglie e non le avevo mai fatto mancare nulla, ma purtroppo all’incirca due anni fa scopro che lei aveva una relazione da 4 mesi con un bidello, lei insegna, di 47 molto mal portatie di pessimo aspetto, sposato con due figli, uno quasi maggiorenne. Mia moglie ha giustificato il suo tradimento adducendo che era in un momento di profondo sconforto per la dipartita del papà avvenuta qualche mese prima, dice di essersi pentita del gesto (scusate la presunzione: sfido io), non si sono ne visti ne sentiti più, ma a me poco importa, vivo ancora con profondo dolore la delusione che mi ha arrecato. Ti ho fatto questa premessa solo per farti capire che il problema non è il tizio, quello è un particolare, ma tua moglie, ti consiglio di non separarti, perchè anche se ottieni la separazione con addebito a carico di tua moglie ti portera sull’astrico, io personalmente vivo ancora con lei, i miei figli sono troppo piccoli ( 8 e 4 anni) per pagare per colpe non loro, ma non ho più rapporti con lei, aspetterò che i bimbi avranno l’età giusta per affrontare la separazione e poi le darò quello che si merita, nel frattempo in due anni ho recuperato il tempo perso in 23 anni(fra fidanzamento e matrimonio, siamo praticamente cresciuti insieme) a fare l’uomo innamorato e fedele, in pratica ho avuto più donne io in due anni, mai sposate, solo donne libere ad eccezione della moglie dell’ex amante di mia moglie, che tantissimi uomini in tutta la loro intera vita, sono rinato, mi sento apprezzato come non mai, ho capito che amare una persona che ti ha tradito, che ha tradito la tua fiducia, le tue aspettative di vita insieme, i tuoi sogni, con tanta superficialità e disprezzo di quello che aveva non merita il tuo amore. Ti dico questo per farti capire che separandoti arrecheresti un danno solo ai tuoi figli e a te stesso, vivi la tua vita, vai fuori da solo con i tuoi figli, viviti le storie che ti va di vivere e se lei tornerà da te strisciando come un verme, cosa che molto probabilmente accadrà, non esitare a schiacciarle la testa e lasciarla affogare nella sua viltà e vergogna. Forza che puoi, se ci è riuscito il vecchietto, se ci è riuscita tua moglie, perchè non puoi riuscirci tu?
    P.S. So che parecchi penseranno che ho adottato il metodo occhio per occhio dente per dente, non è così, io non amo più mia moglie, lei lo sa, ci vivo insieme solo per i miei figli, ma voglio vivere anche la mia vita che fino a due anni fa era stata solo sacrifici, prima l’università, poi il lavoro per non far mancare mai niente alla mia famiglia.

  18. marito tradito06-28-2014

    Non credo sia questo la soluzione almeno per me non lo è. Sarebbe troppo facile tradirla, ne ho avuto la possibilità più volte ma no, io non sono così
    come potrei guardare i miei figli negli occhi ho insegnato loro tante cose e non potrei poi essere diverso da come sono. Forse oggi la amo in modo diverso, ma la amo ancora. Vorrei poter tornare a fidarmi di lei, è tutto così complicato difficile. Chissà come sarà domani? Non provo più rancore paura. Un caro saluto.

  19. Azzurra07-01-2014

    Carissimo,

    io non starei tanto a guardare cosa fa lui…se è lui ad aspettarla…se è lui che la cerca….se è lui l’eterno peter pan della situazione….io mi concentrerei maggiormente sugli atteggiamenti di tua moglie!
    Noti dei cambiamenti in lei?noti fastidi quando incontra questo uomo?noti pentimenti?
    In realtà io non capisco come fai a vivere con questa eterna ansia!!!!
    Io, se fossi in te, parlerei chiaro con lei…carte in tavola una volta per tutte!
    Credo che guardandola negli occhi potrai capire se quello che dice è verità o altre bugie.
    So che al difuori è tutto semplice…che quando uno vive la storia non è così scontato “agire”…ma a questo punto non credo tu abbia molte altre possibilità: devi iniziare a dare una svolta alla tua vita!
    Forse, in questo modo, inizierai anche ad avere più stima di te!

  20. marito tradito07-02-2014

    In realtà, Azzurra, la mia autostima non sta così male, in quanto all’ansia si forse è vero bene non mi fa, ho sempre parlato chiaro a lei e a me stesso.
    Mia moglie é una di quelle persone con schemi mentali molto rigidi, credo, non sia pronta per se stessa ad ammettere i suoi oimiti o errori, ha bisogno di temoo per crescere. Io non ho fretta, ceedo di ooter aspettare ancora, e in questo la tecnologia aiuta molto. Nel frattempo ho avyto modo di scoprire cge nel seminterrato zona garage, diverse coppie clandestine si incontrano, al mattino o tardo pomeriggio, che schifo. Gente che vive nelk8 stesso palazzo, travi 40 e i 60 anni con figli o senza, di tutti i tipi. Incapaci di prendere decisioni. La mia vita ha già avuto una svolta, sono cresciuto, la mia psicologa dice che ci riuscirò, ho fatto un lungo percorso che darà i suoi frutti prima o poi. Io credo davvero che tutti possono sbagliare. La mia famiglia é importante il resto può attendere, ho solo 53 anni, un futuro davanti, aspetto che crescano i miei figli che escano di casa, poi vedrò. Ora sono qui e qui resto.

  21. Azzurra07-02-2014

    Ho capito il tuo ragionamento….o almeno spero di averlo interpretato nel verso giusto.
    Se è così…ossia se la cosa principale per te è salvaguardare la tranquillità dei tuoi figli…allora prosegui su questa via (anche se conosco bambini di coppie separate che sono felici e gioiosi comunque)…..
    Io se fossi in te non mi preoccuperei più di quello che fa o non fa tua moglie…se cresce o non cresce…se ammette i suoi errori o no….scusami se te lo dico, ma ho l’impressione (ma ripeto è solo una mia impressione probabilmente sbagliata) che stai ancora troppo dietro alla sua vita.

    Sulla questione che hai scoperto altre coppie clandestina…ehhhh…io ormai non ho più commenti da fare!!!!da quando ho scoperto l’altra vita di mio marito…ho iniziato a vedere intorno a me un mondo di falsità!!!!!è uno schifo assurdo!!!!mi viene il volta stomaco al solo pensiero!

    Il fatto che tu segua sedute psicologiche ti fa onore…anche io sono in seduta da parecchi mesi…ed è stato incredibile scoprire con la mia dottoressa i miei punti deboli, su i quali costantemete lavoro per migliorarmi!

    Ti abbraccio!
    In bocca al lupo per tutto.

  22. marito tradito07-02-2014

    Spero di essere riuscito a spiegarmi, i miei figli sono grandi 22 e 18 presto voleranno fuori dal nido, eravamo davvero felici, quasi tutti almeno, le sedute che anche nel mio caso durano da mesi mi aiutano molto a mettere a fuoco le cose, il tempo lenisce le ferite unito a tanto lavoro individuale.
    Vorrei davvero un mondo migliore, dove le persone si confrontano si parlano e ascoltano. Ultimamente noi maschietti stiamo pagando uno scotto troppo grande, non giustifico la violenza, questo no mai, però a volte penso che alcuni siano incapaci di sopportare il dolore troppo grande che una donna può fare.
    Fragili perché mai cresciuti davvero. Tappi pronti ad esplodere in ogni momento. Ripeto avevo in mente un progetto di vita, una famiglia un luogo sicuro dove stare ………. e questo cerco di portare avanti, non fuggo non scappo, osservo resisto do ai miei figli, il resto se deve venire verrà, certo io non mene vado da nessuna parte. Ti abbraccio, vi abbraccio.

  23. luky7307-02-2014

    Carissimo, anche io ero follemente innamorato di mia moglie, ma quando poi ho scoperto che il mio amore non le è bastato, che le mie attenzioni e i miei sacrifici a nulla sono serviti, mi sono reso conto che non amavo lei, ma l’immagine che avevo di lei, che è cosa ben diversa. Io credo, per esperienza personale, che non si può amare una persona che non ha esitato a mettere se stessa in primo piano, addirittura prima dei figli, facendo vincere l’egoismo, la vanità e la fanciullezza. Condivido appieno il ragionamento di azzurra, impara ad amarti di più, impara a non correre dietro i capricci di tua moglie, di un padre angosciato i tuoi figli non ne hanno proprio bisogno, viviti la vita come meglio credi e non ritenerti responsabile di ciò che è accaduto. In bocca al lupo. Per quanto concerne me, invece, ti posso solo dire che mai e poi mai avrei pensato di tradire mia moglie, ma la vita ti cambia, il dolore e la delusione che ho provato mi hanno reso cinico, almeno quanto lo è stata lei, nei suoi confronti, mi ha reso cinico al punto che quando la tradisco non provo alcun rimorso o pentimento.

  24. Azzurra07-03-2014

    Esatto Luky73…era questo il concetto che volevo dire a Marito tradito.
    Io non credo che solamente gli uomini stiano pagando lo scotto…non si tratta di differenza tra sessi…è la perdita di valori che ci attanaglia.
    Non esiste più (o almeno è molto raro) il progetto di famiglia sicuro e tranquillo (quello che cercavo anche io)…..mi sono resa conto che la realtà che ci circonda è fatta di ipocrisia…tradimenti…vite parallele.
    Anche io sono diventata molto più “distaccata” nei riguardi del concetto “amore – famiglia – coppia”….prima credevo fortemente in questi valoli…oggi sono molto delusa!
    Oggi non voglio più una storia…non mi vedo accanto ad un altro uomo…e quando qualcuno si avvicina cerco di allontanarlo in tutti i modi!
    Sicuramente non sono ancora pronta ad aprirmi a una nuova esperienza…oggi preferisco puntare su di me..poi si vedrà!

    Vorrei – se possibile – capire meglio il concetto di Luky73 quando dice “quando la tradisco non provo alcun rimorso o pentimento”……che significa?vivi con tua moglie per “status”?
    Grazie a voi del vs contributo.
    Un saluto.

  25. marito tradito07-03-2014

    Io non mi ritengo responsabile del suo tradimento, ne corro dietro ai suoi capricci, penso di aver commesso degli errori nel nostro rapoorto di coppia, ma non ho aperto io la porta ad una persona diversa, lei si, non intendo tradirla pur avendone la possibilità perché ho fatto una promessa alla quale voglio teber fede e perché ciò mi renderebbe peggiore di lei. Sono sufficientemente maturo e responsabile per scegliere ciò che va fatto. Il mio atteggiamento di controllo e osservazione mi serve per capire e prevenire, sa benissimo che se mai docessi scoprire che ancora mi tradisce x lei é finita anche con i figli. Ho tutto il tempo per riflettere e fare le mie scelte.

  26. luky7307-04-2014

    Si Azzurra, vivo ancora con lei, i miei bimbi sono ancora troppo piccoli per affrontare una separazione, li ho praticamente cresciuti io. Il mio secondogenito ha dormito solo con me per i suoi primi tre anni di vita, oggi ne ha 4 di anni, mia moglie non lo accettava perchè un altro maschietto, e me ne sono fatto carico io, gli preparavo il latte ad ogni ora della notte, di giorno avevo una baby sitter, lo lavavo, lo vestivo, lo cambiavo, praticamente l’ho cresciuto da solo per proteggerlo. Ti dico questo per farti capire che una separazione non sarebbe solo da mia moglie, cosa indifferente per me, ma anche dai miei cuccioli, cosa questa che loro non accetterebbero e io non accetterei ancor più di loro, sono il mio ossigeno, il mio riposo dopo 12 ore di tiratissimo lavoro quotidiano, un loro abbraccio al mio ritorno mi allevia da ogni fatica, da un senso a tutto ciò che faccio.
    Carissimo marito tradito io non mi sento e non sono peggiore di mia moglie, io non la amo più e lei lo sa, io non riesco ad amare, limite mio, una persona che ha calpestato tutti i nostri sogni, non ha tenuto fede ad una promessa fatta, quindi, per me lei oggi è una estranea, se avessi saputo la sua reale natura mai e poi mai avrei preso in considerazione l’ipotesi di passare più di una notte con lei, di qui il doppio inganno, nascondere la propria natura e tradire una promessa.
    Io, però, a differenza di Azzurra credo ancora nell’amore sincero, anzi, un giorno, quandi i miei figli avranno l’età giusta per capire, spero di innamorarmi ancora, sento che ho ancora tanto da poter dare. Buona serata.

    • Azzurra07-07-2014

      Caro Marito Tradito…capisco la tua posizione..anche io non mi ritengo colpevole del tradimento di mio marito…nè ho mai pensato di mettere tra noi, nel nostro rapporto, nel nostro matrimonio, una persona estranea, per me esisteva solo lui…tanto che ancora oggi non riesco a “stare” on un altro uomo!!!!!!
      Prenditi tutto il tempo per riflettere e capire…sento dalle tue parole che hai tanto desiderio di ricostruire con tua moglie ed è giusto!
      Avrei voluto anche io mantenere fede alle promesse fatte…pensa proprio oggi sarebbe stato l’anniversario del mio matrimonio!!!!!
      Vabbè…è andata così!

      Per Luky73: sei un mammo…ho capito! :-) io non ho figli..non posso dirti cosa avrei fatto nella tua posizione…ma ci sono tanti bambini che hanno i genitori separati e vivono la cosa con tanta serenità…basta dare serenità anche nelle situazioni difficili!
      Però questo (ripeto) è il pensiero di una donna che non ha figli….
      Sul concetto di AMORE…ho in effetti i miei dubbi…oggi la penso così perchè mi sono “bruciata” troppo….e ho molti rimpianti (anche il fatto che mio marito mi ha fatto aspettare per avere figli e poi non ha più voluto…bella fregatura no?)…spero, mi auguro, di essere felice e fidarmi nuovamente di una persona….oggi però costruisco ME STESSA!!!!

  27. marito tradito07-12-2014

    A volte è come se sentissi il vostro dolore sulla mia pelle e il mio sparisse. È come quando da bambino mi capitava di fare brutti sogni e trattenevo il respiro in attesa del mattino. Ho dato a lei 30 anni della mia vita, anche io ho cresciuto o miei figli, pur facendo due lavori uno da dipendente uno da professionista al quale ho rinunciato per dare tutto a loro crescendo avevano bisogno di me del mio tempo. In casa ho fatto più io di lei, ma mi andava bene così, lei è una donna che lavora una dirigente. …….. oggi mi dice che non faccio nulla! Parole di sua madre.
    Eppure ancora oggi i nostri figli, di giorno o di notte se hanno bisogno vengono da me! Ci sarà un motivo. Non posso pensarmi diverso, la porta è aperta se vuole andare vada pure.

  28. marito tradito03-15-2016

    Rieccomi a voi, amiche amici, come state? intanto vi saluto e abbraccio tutti, sono passati mesi ma in realtà per me sono attimi. Soffro ancora,si in modo diverso ovviamente, dentro il dolore non è passato e forse mai passerà, ci sono momenti “belli” quando siamo lontani da casa dalla nostra città quando siamo almeno all’apparenza noi come prima. Lui, sempre in giro a caccia o in aguato, io empre attento vigile. Lei a volte dolce spesso distante quasi assente. Ho capito che nulla saràcome prima, nemmeno io, è diventato tutto così arido intorno così triste che a volte penso che vorrei sparire, andarmene via, poi guardo i miei figli e resisto ma la vita scorre inesorabilmente scivola tra le dita come fosse seta. Ho bisogno di certezze di verità di amore come un bimbo di una mano che mi afferri mi porti al sicuro. Ho anche pensato di restituirle il favore, tradirla, c’è mancato davvero poco! Poi la ragione ha avuto il sopravvento, non potevo fare del male ad un’altra per pura vendetta illudée una donna che già ha sofferto, no non è da me! anche a costo di passare per ridicolo. Però quanto impietosa è la vita,vorrei non essermi mai sposato girare il mondo poi laa quotidianità mi riporta coi piedi a terra e si tira avanti . Un caro saluto , a presto.

    • Anonimo03-17-2016

      Anche io sono stato sul punto di ripagarla con la stessa moneta, ma non ci sono riuscito. Mi ha frenato la consapevolezza che dopo mi sarei vergognato di me stesso, nonostante tutto quello che lei ha fatto passare a me. Non penso che mi sarei sentito meglio se l’avessi tradita (ma si potrebbe parlare di tradimento se lo si facesse per vendetta del medesimo torto subito?).

  29. marito tradito04-13-2016

    Penso che anche quello sarebbe un tradimento, comunque . Non si può giustificare il tradimento in nessun modo, neanche con occhio per occhio. anche perchè così tutto si potrebbe giustificare, anche il loro tradimento per certi versi potrebbe trovare giustificazione in qualche cosa che possiamo aver fatto o detto o non fatto, no il tradimento non ha giustificazione a maggior ragione a cinquantanni suonati. Le persone devono aver l’onestà la forza il coraggio di parlarsi sinceramente mettersi in discussione accettare ilo punto di vista di chi sta camminado al loro fianco.
    Nel mio caso, lui un vecchio bavoso, che si crede un ragazzino, insegue qualunque donna gli capiti a tiro, le studia le corteggia fa il carino l’infelice e poi colpisce. A mia moglie nel primo e unico incontro avvenuto in casa mia parlava di me con lei dicendo una serie infinita di stupidaggini e lei cretina si beveva tutto. Esperto di tradimenti le diceva che magari anche io (come lui) avevo una storia al di fuori del matrimonio, se il mio pe.e era arrrossato durante un rapporto era perchè lo avevo fatto con altre, il sapore del seme solo un po’ acido, e, poi via di questo passo sino a provarci e riuscirci, anche dove io ho fallito facendola quasi vomitare. E’ stato difficile sentire tutto, un dolore immenso, che mi ha cambiato profondamente.
    Troppo semplice così, lei sempre refrattaria al sesso poco incline alla passione alla fantasia si è buttata a cinquantanni con un sessantenne viscido.
    Non so nemmeno come ho fatto a resistere sin qui.

    • Anonimo04-15-2016

      Io sono sicuro che a volte il traditore tradisce perché ha problemi non risolti, spesso di vecchia data e che non hanno niente a che vedere col coniuge, magari in aggiunta ad un periodo difficile. Solo così si può spiegare il tradimento di una donna (o di un uomo) che non è mai stata “leggera” e che è sempre stata fedele.
      CIto le tue parole: “lei sempre refrattaria al sesso poco incline alla passione alla fantasia”. Non ti sei mai chiesto il perché di questo?
      Anche nel mio caso ci sono similitudini: il sesso c’era, ma sentivo che da parte sua non era vissuto serenamente (e “poi” lo ha ammesso) e non sono mai riuscito a capirne il perché.
      Credo che un’analisi psicologica seria potrebbe far emergere questioni che nemmeno si immaginavano. E, per quanto mi riguarda, questo potrebbe aiutarmi molto nel riuscire a perdonarla.
      Certo che il peso maggiore lo sopportano sempre i traditi!

  30. Marito tradito04-18-2016

    Me lo sono chiesto si, l’ho chiesto tante volte a lei negli ultimi vent’anni è cambiata tanto, quel mattino abbiamo fatto l’amore ( almeno io ) un’ora e mezza dopo riceveva lui. Ho proposto anche prima di farci aiutare, ma lei no io non ne ho bisogno. Tanti nodi mai sciolti. E’ stato un dolore immenso davvero immenso.

    • Anonimo04-20-2016

      Capisco perfettamente i sentimenti che provi. Il tempo non sempre aiuta, certe pensieri faranno sempre male. Per me è ancora così a distanza di quasi 3 anni!
      Il primo passo per la risoluzione di un problema è ammetterne l’esistenza e dalle tue parole mi sembra di capire che tua moglie questo passo non l’ha ancora fatto.

  31. maritotradito04-20-2016

    Infatti, non solo non ha mai ammesso il tradimento, nonostante le prove, ma nemmeno i problemi che secondo me ci sono e pesano sul nostro rapporto, anche i nostri figli ogni tanto ledicono chedovrebbe essere più aperta al dialogo in genere. Quel che ho sentito di quella mattina sembrava una ragazzina di ventanni o meno, una sorta di regressione totale, parlava da sola anche quando ha deciso di mandare alui un messaggio per farlo salire, ho sentito distintamente il numero quasi per intero, il nome ( falso che lui le ha dato) . Ho sempre pensato e penso ancora che in buona parte la responsabilità del suo essere incompleta immatura, derivi da sua madre , una donna onnipresente nella nostra vita, che le ha impedito sino a quel momento di crescere e affrontare i problemi della vita. Sono più maturi e aperti i nostri , il dolore è presente in ogni momento della mia vita, ho cercato di darmi spiegazioni, di capire forse anche di giustificare, ma il dolore spece in questo periodo è pesante e duro da sopportare. Io in genere sono mite e propenso al dialogo, mai avrei immaginato di augurare sofferenza ad una persona, ebbene a lui il vecchio senza palle ( rubo una tua espressione) auguro ogni male e il dolore più profondo anche se dubito che lui possa in qualche modo soffrire vista la sua situazione familiare e il suo modo di essere.

    • Anonimo04-21-2016

      Come penso di aver già scritto, se i problemi vengono trascinati per anni spesso causano comportamenti inaspettati, anche per chi li mette in pratica. Anche nel caso di mia moglie sono convinto che ci siano delle questioni aperte da anni con la sua famiglia, che, anche senza rendersene conto, l’hanno portata a reagire in modo immaturo e incontrollato ad un periodo di stress (anche se quello sotto stress ero io!). Dallo psicologo, anzi dal consuelor (ho scoperto dopo che non è psicologo), qualcosa al riguardo stava emergendo, ma quel… “professionista” ha pensato bene di girarci attorno lavandosene le mani! E ovviamente, finiti gli incontri di coppia, e con l’”appianarsi” della situazione, mia moglie si è guardata bene di indagare ulteriormente sulle reali cause che l’hanno portata a tradirmi (e anche a tradire se stessa, a tradire la scelta di vita che aveva fatto sposandomi e promettendomi la sua fedeltà). Il periodo di stress, il fatto che si sentiva trascurata, sono tutte aggravanti, ma non sono state di certo la reale motivazione principale. E bisogna stare molto attenti, perché i problemi non risolti prima o poi riemergono, è sicuro.
      Riguardo al senza palle cerca (so benissimo che è difficile) di non pensarci: non vale la pena di sprecare energie e vivere male per un individuo del genere. Piuttosto concentrati sulla tua famiglia e su tua moglie, anche perché non è l’eventuale sua sofferenza che farebbe stare meglio te (anche se a volte una piccola vendetta ci starebbe bene o no?).
      Permettimi di consigliarti (l’ho già fatto in altri miei commenti) un libro che potrebbe aiutarti ad affrontare nel verso giusto la situazione. Anzi, penso che serva ancora di più a tua moglie. Non è di facile lettura, soprattutto la prima parte, ma ne vale la pena; si intitola “Non è più come prima”, di Massimo Recalcati (http://www.raffaellocortina.it/scheda-libro/recalcati-massimo/non-e-piu-come-prima-9788860306487-2285.html).
      Ti auguro veramente, anzi VI auguro di riuscire a ritrovare la serenità nella vostra famiglia ed a lasciarvi alle spalle questo brutto periodo. A volte si dice che quello che non ci uccide ci fortifica, ma perché ciò avvenga è necessario affrontare nel modo corretto il trauma.

  32. Marito tradito04-29-2016

    Il perdono,il suo significato , la sua necissita mi sono noti, il mio amore talmente tanto e profondo che dopo poco tempo dalla scoperta del misfatto ho davvero fatto di tutto per riuscirci. E’ difficile, specie se unilaterale come nel mio caso, sono riuscito a convincerla a farci aiutare dopo alcuni mesi, non ha voluto andare da una psicologa, o meglio dopo avermi fatto passare per matto e fissato ingiustamente geloso , voleva che io andassi da un neuropsichiatra …. Allora mediando sulle posizioni ho accettato di andare in un centro cattolico dove una suora, si hai letto bene, una suora ci ha ascoltati insieme,e separatamente, concludendo che io, io soltanto ho avuto comportamenti sbagliati in seguito a questa cosa, che non dovevo invadere la sua privacy, ci ha dato dei consigli, per carità, anche validi, ma null’altro. Quindi io, da solo ho iniziato un percorso, di analisi da una vera psicologa, molto utile , lei mi ha fatto un sacco di domande ma di venerdì no assolutamente no. E si una piccola vendetta a lui, anche solo fosse cacciato da casa dalla moglie o sorpreso da uno dei diversi mariti le cui mogli va a trovare non sarebbe male.
    Nel mio caso, l’aggravante di abitare nello stesso palazzo, decuplica la sofferenza e l’insofferenza. Sto lottando e lotterò sino alla fine. Non sarò mai più quello di un tempo un solco profondo separa il prima dal dopo vorrei essere felice ma non è così. Sapere che è rimasta con me per amore e non per paura o altro aiuterebbe molto. Ma tant’è.

  33. Marito tradito06-16-2016

    Eccomi ancora qui, tre anni e qualche mese , nonostante ciò, in questi giorni soffro come allora, a tratti anche di più, a volte la guardo mentre gira per casa e vedo una donna che non è mia moglie, una persona sconosciuta. Mi infastidisce la sua presupponenza, mi domando se ancora la amo, non so rispondere. In quel momento il dolore si fa immenso. Quando inizia a parlare di femminicidi, di uomini incapaci di accettare la fine di un rapporto, quasi volesse provocarmi, io taccio non commento nemmeno. Ovvio che la violenza , di genere o meno, sia da censurare sempre, vorrei gridarle che anche la sua è stata ed è ancora oggi violenza, più lieve, non credo, quando per difendere la sua immagine ha convinto i nostri figli che io fossi matto o drogato! Questa come si chiama? E se invece io non fissi stato equilibrato come sono sempre cosa avrebbe potuto succedere? Di tutto ! A volte mi fermo per strada a pensare e guardare gli altri resto fermo nel tentativo inutile ( spesso) di dimenticare tutto. Altre volte (poche) riascolto la maledetta registrazione del loro incontro, piango, 55 anni tra pochi giorni e piango come un bambino quando di notte l’incubo peggiore arriva implacabile!
    Tutto questo per un uomo 66 anni spiantato 1000€al mese di pensione, una moglie invecchiata male, due figli di cui fallito e fancazz….. Due amanti oltre a mia moglie , una sulla quarintina due figli una molto giovane un marito appena pensionato, l’altra una nostra vicina, una bidella insoddisfatta vicina ai 50 un figlio ventenne un marito ( che ancora non sa) . Quando finirà questa immensa quanto inutile sofferenza?

    • Anonimo06-18-2016

      La violenza è sempre una brutta cosa, e spesso la violenza psicologica è ancora peggiore di quella fisica.
      Se vuoi tenere la maledetta registrazione perché pensi che ti possa servire in un futuro tienila, altrimenti eliminala, in ogni caso smettila di riascoltarla! So che è difficile, chissà… forse per qualche strano motivo rivivendo quei momenti pensiamo di riuscire a scoprire qualcosa di nuovo che ci faccia vedere la cosa in modo diverso? Non so… in ogni caso ti dico per esperienza che è meglio non rivivere certi momenti, anche se è quasi impossibile perché ritornano in mente in continuazione.
      Il pianto non ha età, per cui non vergognarti se lo fai. Il fatto che tu pianga ancora adesso dimostra quanto sei stato ferito era importante per te quello che hai perso. Poi, al contrario di quanti molti erroneamente pensino, un uomo vero è tale anche perché di fronte a determinate situazione non riesce a trattenere il pianto.
      Incubi (che poi nel nostro caso corrispondono alla realtà!) notturni… ne so qualcosa anch’io, anche per me dopo 3 anni dal fatto!
      Quello che tu definisci uomo di 66 anni è una nullità, capace solo a procurare sofferenza, a rovinare famiglie e ad approfittarsi della debolezza di qualche donna disperata e/o ingenua: io non lo definirei uomo, mi vengono in mente molti epiteti, ma uomo proprio no!
      Quando finirà questa sofferenza? Quando tutti impareranno a mettere in pratica la semplice regola di non fare agli altri ciò che non vogliamo che venga fatto a noi stessi, e questo penso che per la stupidità di molti individui, purtroppo non capiterà mai.
      Forza e coraggio, concentrati su quanto c’è di positivo nella tua vita, sono sicuro che qualcosa ci sia.

  34. Marito tradito07-20-2016

    In realtà di cose positive ce ne sono, non poche, a cominciare dai miei figli, i miei genitori ( che mi comprendono e sostengono ) qualche amico|a di vecchia data , la salute, il lavoro ( ho la fortuna di fare un bel lavoro) anche se ultimamente le mie quotazioni sono un po in ribasso( ho avuto un contrasto con la mia nuova dirigente ) . il problema , è che tutto il mio mondo ruotava e stava in equilibrio attraverso il mio rapporto con lei, inconsciamente, ma era cosi . Ho perso lo smalto, a 55 anni non ho più voglia di lottare o mettermi in discussione magari ricominciare . So che è sbagliato per certi versi, ma è cosi, lavoro da quando avevo 18 anni, ora vorrei poter finire il mio percorso lavorativo e intanto godermi la vita, la mia, finché mi sarà concesso. Fare qualche viaggio dedicarmi alle mie passioni ( ad esempio le orchidee) fare del bene, aiutare i miei figli nel loro percorso universitario. Qualche volta essere figlio finché ho ancora i miei. Eppure mi manca qualche cosa, non sono felice, mi manca ciò che non sarò più ‘non tradito’ è una condizione pessima, la mia. Sono in tanti a volermi bene davvero, nè ho costanti conferme, mi manca lei, o meglio , ciò che era con lei, non sarà mai più la stessa coi sa, io ci credevo davvero, all’amore per sempre, alla famiglia. Qualche giorno poi andremo in vacanza lei e io, sarà bellissimo, lontani da casa, lontani da lui potrò rilassarmi un poco, senza stare sempre sul chi vive ….. Poi ad agosto andremo via con i nostri figli una settimana su di una bella isola. Poi tutto ricomincerà come prima sofferenza compresa, instancabile compagna di viaggio. Un caro saluto a chi mi legge, a presto.

  35. Anonimo07-21-2016

    Bene! E’ importante che ci siano anche positività nella tua vita, altrimenti sarebbe veramente durissimo “tirare avanti”. Se può consolarti (so che non lo farà) posso dirti che almeno te hai la comprensione dei tuoi genitori. Io non ho voluto dirglielo (anche se, egoisticamente parlando, sono sicuro mi avrebbero aiutato a superare la cosa) per non addossargli i miei problemi, perché sono sicuro che ne avrebbero sofferto molto. Tra l’altro ho perso mio padre 6 mesi dopo la scoperta del tradimento: altra sofferenza che si è accumulata a tutta quella che mi aveva scaricato addosso mia moglie.
    Ai miei suoceri invece ho deciso di dirglielo subito (per alcuni versi ho sbagliato a farlo) perché ho pensato che, comunque fossero andate le cose, avrebbero dovuto sapere cosa c’era stato tra di noi. Non si sa mai… Un giorno potrei arrivare al punto di non farcela più e voglio che sappiano da che parte sono le responsabilità. E poi in fin dei conti, è pur sempre loro figlia e vai a sapere che non abbiano una certa responsabilità nella cosa, dovuta all’educazione che le hanno dato… Mia moglie dovrebbe andare in analisi, sono sicuro che qualcosa del suo passato salterebbe fuori, stava già emergendo durante uno degli incontri di coppia.
    Comunque, cosa ho ottenuto in cambio? In 3 anni non una volta che mio suocero mi abbia chiesto come stavo, come andavano le cose! Lo trovo a dir poco incredibile!
    Per non parlare di come si sono comportate le sorelle di mia moglie, avvertite nonostante il mio parere contrario, dalla mia “cara” suocera: per mia moglie, nonostante il suo gesto, piena ed incondizionata comprensione. Mentre nei mie confronti stesso comportamento di mio suocero. Figurati che una sera mi hanno addirittura mandato a casa i carabinieri! Storia nella storia…
    Insomma, cornuto e mazziato, considerato meno di una m… secca! Con questa gentaglia ho tagliato definitivamente i ponti.
    Scusate lo sfogo…
    Voglio augurarti un sereno periodo di vacanza con i tuoi figli e con tua moglie; spero che anche lei faccia tesoro di questo periodo di distacco per farsi un bell’esame di coscienza e per iniziare ad essere sincera con te.
    Sinceri auguri!

  36. Marito tradito07-21-2016

    Come ti capisco, mio suocero è morto molto prima, la madre cioè la suocera invece da me debitamente avvisata un giorno dopo il fatto mi ha risposto non mi importa nulla basta stia bene mia figlia. In quanto ai miei avrei volentieri risparmiato tanta inutile sofferenza , ma mi avrebbero visto star male, ho anche avuto un incidente bruttino pochi giorni dopo, non potevo tacere loro questa cosa, mi hanno dato un grande aiuto morale senza giudicare nessuno nemmeno la fedigrafa, mi hanno dato una mano con investigatore non posso nemmeno disporre del mio stipendio. Anche i miei figli sanno, hanno sentito i litigi conseguenti , e secondo me sanno chi ha mentito in questa questione. Hanno sofferto molto tutti, tranne lui di certo, e forse lei .grazie per la solidale amicizia. Auguri per il tuo futuro.

  37. Marito tradito09-06-2016

    Tra pochi giorni sarà il nostro anniversario di matrimonio, 27anni , sembra ieri. A volte guardando le fotografie di quel giorno mi commuovo ,altre invece mi assale lo sconforto più totale ,un senso di impotetenza di vuoto interiore. A nulla serve ripercorrere i giorni felici, non consola. Ad un età che dovrebbe portare a certezze, io brancolo nel vuoto della sofferenza. Non fraintendetemi, non temo , non più la perdita l’addio, no , temo il nulla il nulla delle sere in cui si attacca al cellulare e naviga su FB, dove commenta e riceve commenti con tanto di cuoricini da babbei di vecchia data, vecchie amicizie di uomini ormai soli o mai sposati. E non posso nemmeno dirle che mi infastidisce, limiterei la sua libertà. Già libertà, la sua. Il rispetto non conta, la mia sofferenza ancora meno. Ma se essere moglie, madre è così pesante, cosa ti trattiene? Cosa trattiene i traditori? Perché restate ? Una mia conoscente sostiene che sia la “cornice” ciò che le interessa, non la fotografia , il contenuto. Poi però, come nei classici, stereotipi, si va nei santuari! Si prega ! Ci si nasconde dentro il perbenismo. A volte penso che abbia più dignità una donna che si vende, che si mercifica. Scusate la mia amarezza, ma è davvero dura, a volte guardo le mie mani, vuote, e mi rattristò infinitamente. Io un tempo sempre sorridente , ottimista, pronto ad ascoltare tutti ad aiutare tutti. Avrei dovuto vivere diversamente, fare il cretino con le altre, divertirmi e tornare a casa a cena perché si torna sempre, anziché fare due o tre lavori, dedficarmi ai figli non avere una vita fuori casa. Lei era il centro di tutto, ora chissà dov’è ?

    • Anonimo09-12-2016

      Non ti faccio gli auguri di buon anniversario perché credo che, purtroppo, non sia il caso!
      Piuttosto vorrei dirti, se mi posso permettere, che a mio avviso tua moglie deve smetterla con ‘ste chat e “porcate” varie, che è fin troppo ora che dimostri un po’ di maturità, che pensi alla sua famiglia e non a cose effimere, ad “amicizie” virtuali. E se non ci riesce da sola deve farsi aiutare, perché quando si superano certi limiti non è più un passatempo, diventa una vera e propria malattia.
      Nel contempo ti dico anche che non è affatto giusto che tu continui a sopportare questo suo comportamento: fino a quando riuscirai a sopportare tutto ciò?! Forse se vi separaste capirebbe i suoi errori e che il suo atteggiamento è sbagliato, per tutti voi, lei compresa.

  38. Marito tradito09-14-2016

    Già tutto vero quel che scrivi, ciò provato a parlare , ho anche pensato alla separazione, ma non è ciò che voglio, perche dovrei andarme da casa mia anche solo temporaneamente, lasciare tutto a lei , deludere e far soffrire i miei figli? Pagare io il conto. NO!
    Hai ragione però, fino a quando sopportare, non so rispondere ovviamente, ci provo ci penso a volte mi accorgo altre no, soffro molto ma stringo i denti vado avanti. Ho anche pensato che quando sua madre se ne andrà , avrà lei un posto dove andare, anche solo a riflettere.
    Sono vuoto, annullato .

  39. marito tradito10-12-2016

    Tutto è diventato difficile,pesante, lei sempre meno presente non solo fisicamente, tutti i giorni arriva a casa in ritardo mille impegni la palestra il nuoto una cena, la madre ……, poi la sera sul divano il telefono facebook un libro una trasmissione inutile, mai un po’ di dialogo, una carezza un bacio. Sono quasi tre mesi che non mi bacia o si lascia baciare neanche nell’intimità, che è sempre meno coinvolgenteoltre che frequente.
    Non è questa la vita che cercavo o volevo. Sia chiara una cosa non per limitarla credo sia giusto che una coppia sia fatta da persone che possano anche avere interessi diversi,ma così è davvero troppo. Se fossi io a uscire di continuo o a farmi gli affari miei?
    Un giorno le ho detto, parlando di una sua collega che più o meno vive così, prima o poi tornerà a casa e il marito non sarà più lì ad aspettarla …. Lei mi ha risposto che già era successo, è andato via con una donna diversa. Appunto.
    Vorrei non aver fatto nulla quel giorno, avrei dovuto tacere e lasciarla andare, oggi sarei libero e meno stressato varei voltato pagina. quasi quattro anni buttati, energie sprecate sofferenze inutili.
    Alla nostra età , la vita è fatta di altre cose l’effimero non ha nessun senso! Mi manca il coraggio lo so, ho paura, ma vorrei andarmene dall’altra parte del mondo, senza preavviso senza dire nulla a nessuno. Smai qualcuno leggerà tutto questo, per caso, prima di tradire , non lo faccia uomo o donna che sia non ha importanza. il tradimento uccide devasta chi lo subisce chi sta intorno e forse anche chi lo fa.

    • Anonimo10-13-2016

      Scusa ma come fai a sopportare ancora? Io nella tua situazione non so se ci riuscirei, nemmeno per ile mie figlie.
      Non voglio mettere il naso nei tuoi affari, ma non credi che sia giunto il momento che tu prenda in mano le redini della tua vita? Perché è della tua vita che si tratta! Dici che non è questa la vita che vuoi. Allora fai qualcosa per migliorarla e cerca di farla andare come vuoi te, per quanto sia possibile. Capisco, ormai il matrimonio si è rovinato ed a questa cosa, che non avresti mai né immaginato né tanto meno voluto, non ci puoi fare più niente, soprattutto se tua moglie (se si può ancora definire tale) continua con questi comportamenti. Però questo è un dato di fatto, adesso ti trovi a dover fare i conti con questa situazione, quindi, o tenti di recuperare il recuperabile assieme a tua moglie, ripeto, assieme a tua moglie, altrimenti va per la tua strada. Anche perché mi sembra che tua moglie la sua strada l’abbia già presa e non corrisponde con la tua.
      Scusa la schiettezza, ma continuare a crogiolarsi non va bene. Non dico di essere impulsivi in decisioni così importanti, ma continuare a piangere sul latte versato (tra l’altro versato da altri!) non porta da nessuna parte.
      Coraggio, rifletti bene su questi concetti e poi fai qualcosa, qualsiasi cosa, ma falla, non “infognarti” in una sorta di stasi che a lungo andare non può far altro che rovinarti lentamente, ma inesorabilmente.
      LA VITA E’ TUA!

  40. marito tradito10-15-2016

    Hai ragione, anonimo, a volte viene voglia di andare altrove, mollare tutto rifarsi una vita diversa.
    Ma io non ho più trent’anni o giù di lì, ho fatto sacrifici enormi per la mia famiglia, i miei figli non mi perdonerebbero mai.
    È facile, dire ciò che mi scrivi meno porlo in essere. Non ci riesco proprio è un mio limite lo confesso.

    • Anonimo10-26-2016

      Premetto che io ho passato i 40 da qualche anno.
      Non capisco perché dici che i tuoi figli non ti perdonerebbero mai! Non sei tu che ha tradito la loro Mamma, anzi, è l’esatto contrario! Se non sono al corrente della situazione, se ti separerai dovresti dire loro come stanno le cose e perché hai preso quella decisione. Non pensi che capirebbero? Se non ho capito male sono abbastanza grandi.

  41. marito tradido10-27-2016

    Dico cosi’ perchè al tempo del fattaccio, durante una litigata, hanno sentito che dicevo di averla registrata, sono intervenuti e ci hanno urlato qualunque cosa. in particolare la ragazza ha detto che non potevo farlo ho violato la privacy di tutti etc etc etc, mi ha accusato di essere malato(influenzata dalla madre) e a lei entrambi hanno detto che se era vero per loro sarebbe stata come morta. Di conesguenza è stata via due anni per studiare, il ragazzo sempre nervoso forse è l’unico che ha creduto alle mie spiegazioni, mi ha visto piangere più di una volta.
    Non me la sento proprio, hanno sofferto troppo, chissà un giorno forse avranno il coraggio di sentire anche l’oro quei 40 minuti di vergogna e faranno le loro scelte.
    Io resisto,soffro,ma non posso fare questo passo. Giudicami come vuoi,non importa,per l’oro sarei pronto a morire.

    • Anonimo10-30-2016

      Assolutamente non voglio (e non ne ho nemmeno il diritto) giudicare te o altri.
      Le bugie hanno le gambe corte per cui, presto o tardi, la verità sarà chiara a tutti, anche a tua figlia, non può che essere così. E se proprio continuerà a pensarla come adesso sarà solo perché non vuole accettare la realtà. Forse è talmente attaccata alla madre che non riesce ad accettarla. Ma questi sono problemi suoi, non tuoi. Tu puoi solo cercare di aiutarla ad affrontare la realtà della vita. Pensare che questa sia sempre bella e perfetta è un’illusione che prima o poi ci si ritorce contro.
      L’importante adesso è che tu non ti senta di avere colpe che non hai e che non prenda decisioni sulla base di questo.
      Buon fortuna…

  42. Moglie tradita10-30-2016

    Caro marito tradito…sono una donna di 42 anni..due figli..un maschio e una femmina ..rispettivamente di 10 e 16 anni …ho scoperto il tradimento di mio marito ad aprile di quest’anno…solo dopo ho capito che mia figlia sapeva tutto da 2 mesi e non mi aveva mai detto niente …sperava che il padre smettesse di vederla … l’amante di 26 anni più piccola ..straniera era anche una dipendente nella mia azienda…!
    L’ho perdonato ..anche x i miei figli ..ma soprattutto perché lo amo ..!
    Lui sembra pentito …ma io comunque non credo che riuscirò a fidarmi più di lui…
    Non riesco a capire cosa scatti negli uomini di mezza età…oltretutto non capisco lui …ha una bella moglie (a dire di molti) che lo ama,più giovane di 11 anni ..decisamente intelligente,due figli meravigliosi ….
    cerco di dare una giustificazione a tutto questo e penso che forse il fatto di aver perso la madre e il fratello nel giro di sei mesi possa essere il motivo x il quale sia impazzito..ma poi è solo una scusa che cerco x giustificare il mio perdono…ormai io non mi fido più di lui …credo ad oggi che da vittima ora sia diventata il suo carnefice…!!!
    La sofferenza che provi nell’essere tradita è troppo grande..io ho provato anche dolore fisico,non riuscivo a perdonargli il fatto che abbia coinvolto mia figlia …dopo tutto questo come posso volerlo ancora accanto a me …sarà solo abitudine..? Paura di rimanere soli..? Dovessi comunque prendere la decisione di lasciarlo….caro marito tradito …posso garantirti che i miei figli saranno dalla mia parte…senza che venga negato l’affetto al padre naturalmente….!

    • Anonimo10-30-2016

      Non mi stancherò mai di ripeterlo: un motivo c’è per ogni cosa, anche per un tradimento. Il fatto che sia difficile trovarlo non significa che non esista. E’ assolutamente necessario far emergere le cause che hanno portato a tradire e risolvere questi problemi, altrimenti il rischio che si ripresentino e che facciamo nuovamente commettere lo stesso o altri sbagli enormi è elevato.

      • Moglie tradita10-30-2016

        Hai pienamente ragione….credo che ad ogni azione ci sia sempre una reazione uguale o contraria, probabilmente non ho capito mio marito….e involontariamente anche trascurato …ma credo anche che le difficoltà debbano essere affrontate diversamente…non è eludere i problemi che questi si risolvono…..

        • Anonimo11-25-2016

          Sono d’accordo.

  43. marito tradito11-04-2016

    La sofferenza di chi è stato tradito è un peso enorme da portare, non è di certo più pesante per me piuttosto che per gli altri .
    Ovviamente ognuno reagisce a suo modo a questa immensa sollecitazione, per quanto mi riguarda, e mi ripeto, ho analizzato ogni aspetto della nostra vita, ho sicuramente commesso degli errori, alcuni anche grossolani, ma non sono io ad aver scelto di tradire lei pur avendone modo nel tempo lei invece ha ceduto alle lusinghe di un cretino , che è sparito non avendo altro interesse che profittare di lei e delle sue debolezze.
    Oggi , ancora, il dolore è infinito. Probabilmente solo per me. Dopo quasi quattro anni, il suo comportamento è tornato lo stesso di quei giorni, al mattino mentre esce di casa si ferma per strada a chattare su Facebook, lo si vede benissimo ( lo farà apposta? ) stessa cosa durante la giornata, idem al rientro. Che bisogno c’è? Pubblica sue foto alla ricerca di complimenti, conferme , che spesso arrivano puntuali come la morte!
    Io osservo , in silenzio, non voglio più fare come l’altra volta quando ho scoperto tutto.
    Si aspetto, che decida di restare o andare via , non voglio coinvolgere i nostri figli .
    Finché riuscirò ad aspettare lo farò, poi un giorno le dirò tutto con calma e la inviterò a scegliere o ad andarsene via da me per sempre. La solitudine, non mi spaventa più e nemmeno il giudizio altrui.
    Sono solo triste, tanto triste io che ho sempre scherzato con tutti il mio sorriso era sempre presente sul mio volto un dono per gli altri. Ora sorrido di rado e in tanti mi chiedono perché? . Vi abbraccio tutti , con affetto. marito tradito.

    • Anonimo11-25-2016

      Non voglio di certo fare una diagnosi sul caso di tua moglie, anche perché non ne sono titolato, ma voglio solo ricordare che anche la dipendenza dai social network può essere una patologia e come tale va affrontata e risolta. E questa è proprio una di quelle patologie di cui spesso chi ne è afflitto non se ne accorge e allora spetta a chi gli sta vicino fargliene prendere coscienza.
      Spero che tu riesca a ritrovare il sorriso che avevi un tempo e questo è un lavoro che devi fare su di te, a questo punto indipendentemente da ciò che hai ingiustamente subito. Se lo vuoi veramente ci riuscirai a riconquistare la tua serenità, devi essere più forte del torto subito, non devi assolutamente fare lo sbaglio di immedesimarti con quest’ultimo: una cosa è ciò che hai subito ed un’altra è la tua vita, che appartiene solo a te e nessuno può rovinare se non glielo permetti (psicologicamente).
      Un abbraccio anche a te e mi raccomando… buona vita!

    • Moglie tradita02-02-2017

      Ciao ..leggo solo oggi le tue parole e mi rattrista sapere che x te la vita è dura quanto la mia, non mi rincuora sapere che qualcun’altro prova la mia stessa sofferenza…ma se la cosa può rincuorare te …sappi che io ancora oggi provo un dolore fisico indescrivibile dovuto alla continua incertezza..alla consapevolezza che mio marito possa essere infatuato o addirittura innamorato di un altra donna più giovane di me!
      Ci tengo a dire che anche se ho 42 anni ..ritengo essere una bella e ancora piacevole donna..con pregi e difetti più che nella norma …e come te probabilmente ancora innamorata/o del proprio compagno/a….ma penso più onesti di tanti!!!
      Ti auguro ogni bene!!

  44. marito tradito11-25-2016

    Oggi , non voglio parlarvi di me della mia storia della mia sofferenza. No oggi voglio esservi vicino, oggi che si celebra la giornata contro la violenza alle donne, a Voi che in un modo o in un altro avete subito una violenza, a voi che avete sopportato in silenzio, pianto di notte e indossato maschere sorridenti, si a voi madri amiche compagne mogli o figlie che siate. Solo questo, un piccolo pensiero, per manifestravi la mia vicinanza. Un abbraccio e una carezza a tutte.

  45. maritotradito12-22-2016

    Eccoci qui, tra queste pagine di dolore condiviso, ancora una volta a raccontarci a stringerci l’un l’altro nel tentativo di tirare avanti in un modo o nell’altro.
    Si avvicina il Natale, festa della famiglia, momento di riflessione, forse di gioia per alcuni, penso alcuni di noi siano riusciti o riescano ancora ad essere felici, mi illudo forse, mi è sempre piaciuto il Natale, fin da bambino, neanche tanto per i doni che speravo di ricevere, no, mi piaceva il profumo del Natale, i preparativi dei giorni precedenti la ritualità la Famiglia riunita attorno al tavolo dei nonni che avevano tirato fuori il servizio più bello.
    Già i miei ultimi Natali, invece, tutt’altra cosa. Il pensiero costante, ritorna là al momento più triste della mia vita, per carità i regali il buon cibo non mancano di certo, nemmeno i ricordi dei momenti felici, delle persone care, ma .
    Vabbè, dai facciamoci coraggio amiche, amici, stringiamo i denti , festeggiamo anche se i nostri cuori ancora sanguinano e soffrono. Tanti auguri a tutti tutti una carezza.

  46. Daniele02-24-2017

    Buonasera, alla fine ha fatto chiarezza?Ha preso una decisione?Non ho capito bene dai suoi post se il tradimento sia stato un singolo episodio o una relazione.Spero voglia chiarirmelo.
    Un abbraccio sincero

  47. marito tradito02-25-2017

    La decisione è stata quella di tentare di perdonare, credo di esserci riuscito almeno in parte. Se sia stato un singolo episodio non lo so nemmeno io, di certo ho capito dai loro discorsi che lui era da tempo che insisteva , al punto di chiederle se era decisa , probabilmente mentre si dirigevano in camera da letto ( ho una registrazione sonora non un filmato ) . Inoltre lui non è in cerca di relazioni “stabili “coinvolgimenti affettivi , so che frequenta da oltre dieci anni una donna sulla quarantina e una più vicina ai cinquanta, penso sia per lui un bisogno fisico.
    Inoltre lei lo chiama A. ma lui si chiama C. da
    qui l’abitudine a mentire su tutto che lui ha
    da sempre da quanto ho capito. Non posso
    essere più chiaro. Non fa molta differenza in fondo. Era il primo incontro in casa mia . Hanno avuto altri incontri dopo nei giorni seguenti dove lei gli ha detto della mia scoperta ed è lì che ho riconosciuto perfettamente voce e stile del personaggio.

    • Anonimo02-25-2017

      Spero che il tuo perdono riesca completamente e che tua moglie abbia capito il suo errore e non lo commetta nuovamente.
      Auguri sinceri di un legame più sincero, più forte e duraturo.

      • Marito tratito02-27-2017

        Grazie, davvero grazie.

  48. Daniele02-25-2017

    Non vedo il mio post di risposta, nel dubbio lo riscrivo….mi scuso già se ne riceverà 2.
    Grazie per avermi risposto. Lei scrive di bisogno fisico di lui, ma a me pare, da quello che scritto, che il bisogno fisico fosse anche di sua moglie. Lei scrive che lui l’avrebbe incontrata sulla porta del garage e che l’avrebbe ad un braccio, fino a procurarle dei lividi. Perchè lo avrebbe fatto? Forse perchè sua moglie voleva porre fine a quell’esperienza? Perchè non è intervenuto in soccorso di sua moglie? Li avrebbe potuto sfogare la sua rabbia, avrebbe potuto toccare con mano quanto importate fosse per sua moglie quest’uomo. Lei ha in suo possesso una registrazione dell’eventuale misfatto. Poco importano i nomi e le persone…..ha sentito esplicitamente parlare sua moglie di sesso con quest’uomo? Si sentono mentre fanno sesso? Se la risposta dovesse essere positiva, perchè non fa sentire la registrazione, ora, a sua moglie? Le devo chiedere scusa ma mentre scrivo mi bolle il sangue…..passare per il matto di turno non lo avrei proprio mandato giù. Lei parla dei suoi figli che ormai son grandi, e quindi in grado di capire aggiungo io, e che non sanno nulla ma sospettano, le hanno più fatto domande sull’accaduto?
    Grazie se avrà il piacere di rispondermi.

  49. Marito tratito02-27-2017

    Non sono intervenuto, perché volevo capire , i lividi li ho visti successivamente, poi io non sono un violento . mai e poi mai mi sarei abbassato a tanto, dando a lui anche la possibilità di denunciarmi o ricattarmi. Sul bisogno fisico di mia moglie, ammetto di averci pensato, ma poi mi son detto che non poteva essere, mia moglie è sempre stata piuttosto refrattaria al sesso , tanto che per anni mi ha costretto a un rapporto settimanale. Si ho sentito parlare di sesso, di me, delle mie richieste sessuali , ho sentito chiaramente le risposte di lui, se hanno avuto un rapporto completo non ne sono sicuro , penso da quel che si sente di si, non il classico rapporto però, credo orale, cosa a me mai concessa. Non le faccio sentire la registrazione perche non servirebbe a nulla, direbbe che ho fatto io da un film.
    In realtà i miei figli sanno perfettamente tutto quanto. Hanno sentito i nostri litigi, e sono anche intervenuti in diverse occasioni. Ho spesso a che fare con adolescenti, per lavoro, e mi creda quando accadono cose del genere , non accettano soffrono molto più di quanto possiamo immaginare, sperano che tutto passi che tutto torni come un tempo.
    Non mi hanno mai fatto domande, ma scrutano ogni singola piega sui nostri volti.
    Per finire, credo che mia moglie abbia sempre vissuto rinchiusa in se stessa soffocando la donna con i suoi istinti a vantaggio della madre.
    Che in quel periodo, dopo aver avuto paura per il suo stato di salute, un grave lutto famigliare, l’avvicinarsi della menopausa abbia mollato gli ormeggi cedendo alle lusinghe dell’altro.
    Ho amato profondamente mia moglie, e forse ancora la amo nonostante tutto.
    Ora le faccio io una domanda, perché tutte queste domande sulla mia storia, sta forse vivendo una storia simile anche lei?
    Le sarei grato, mi volesse rispondere.

    • Daniele03-01-2017

      Innanzi tutto la voglio ringraziare per la risposta, e poi voglio rassicurarla sul fatto che non sono il classico impiccione.
      Non sto vivevo in prima persona una storia uguale alla sua. Un mio fraterno amico è coinvolto, suo malgrado, in una situazione del tutto simile. Le mie domande, me ne scuso, mirate mi servono per poter aiutare in qualche modo, ma non so ancora come, questa persona. La differenza fra la sua e quella del mio amico sono le “prove”, le sue sono delle registrazioni vocale le altre sono fotografiche per il resto quasi precise. Lei nega come sua moglie, ho visto le foto e non ci sono dubbi sulla colpevolezza, dice che si sta ammattendo ed intanto io vedo un uomo consumarsi giorno per giorno. Noi amici, che gli vogliamo bene, abbiamo consigliato di farsi aiutare psicologicamente e legalmente da degli esperti.
      Ho commesso un errore nel scrivergli di fare ascoltare la registrazione a sua moglie perchè, lei sua moglie, avrebbe avuto i termini giuridici per una denuncia nei suoi confronti di violazione della privacy.
      Sono rimasto allibito nel leggere il suo ultimo post….una moglie che parla ad uno sconosciuto delle sue richieste sessuali, lecite in una coppia e peraltro a lei sempre negate e concesse invece all’altro. A me pare, da quel che scrive, che non sia stata una sbandate passeggera di pochi incontri ma di una coppia affiata.
      Ha chiesto, dopo il misfatto, a sua moglie se è ancora innamorata di lei?
      Cordiali saluti

  50. Marito tradito03-01-2017

    Ho chiesto certo che si, la risposta è stata affermativa, e credo sia anche veritiera. Al tempo minacciava di denunciarmi per la registrazione, poi di fronte al mio e fallo caz.. Cosi poi chiedo la separazione con addebito , e i danni …… Ha fatto marcia indietro. Credo che lui non abbia avuto il coraggio e l’abbia fatta desistere. Nell’altra registrazione, quella in garage, lei dice a lui che volevo rompergli le gambe, e lui risponde che dovevo solo provarci mi avrebbe dato una ranzata in testa …… Dopo due settimane ho avuto un incidente e mi sono squarciato la testa davvero, mi ha trovato svenuto davanti la porta di casa…… Credo si sia spaventata davvero tanto.
    Consigli il suo amico di farsi aiutare da un valido psicologo. A me è davvero servito molto. Oggi con vivo con questa cosa tra alti e bassi.

    • Daniele03-01-2017

      Caspita quest’uomo aveva tutta questa influenza su sua moglie? Da quello che lei scrive mi convinco sempre di più che non si trattava di una scappatella ma di una storia importante….almeno per sua moglie.
      Le confermo che in sede di giudizio le prove audio registrate non vengono prese in considerazione dal magistrato. Occorrono almeno due testimoni che assistano alla conversazione, anche nascosti. Perchè lei non ha cercato di coglierli in flagrante con dei testimoni, meglio se delle forze dell’ordine? Avrebbe dovuto telefonare al suo legale e farsi consigliare in tal senso e poi avrebbe deciso lei, se denunciare l’adulterio o lasciar perdere. Le forze dell’ordine fanno anche questo servizio se chiamate per il ruolo di testimoni se chiamati da un legale.
      Se lei crede che sua moglie sia sincera nei suoi sentimenti perchè ha degli alti e bassi? Non dovrebbe infischiarsene di quello che è stato? O crede , pur amandola, che veda sempre l’altro?
      Il mio amico attualmente è ricoverato in neurologia per attacco ipoglicemico, non mangiava da 3 giorni. Siamo riusciti a farlo ricoverare li grazie a delle amicizie. Li inizierà il suo percorso di riabilitazione grazie ad un psicologo a cui abbiamo chiesto aiuto.
      Si è presentata anche la moglie che sembrava preoccupata, ma non sappiamo se per la sua salute o per quello che può raccontare ai medici.

  51. marito tradito03-06-2017

    A suo tempo anche io ho letto ciò che lei diceva a lui come frutto di una intimità notevole, poi invece ho capito che non era così per svariati motivi che non sto qui ad elencare, penso invece che sia stata “vittima” di uno che ben sapeva cosa dire e come fare forte della sua esperienza.
    Pensa che una volta l’ho sentito raccontare ,ad un suo amico per le scale , di come sono le donne che vanno a messa tutte le settimane, di come cedono facilmente.
    In realtà a me non è mai interessato produrre le registrazioni in un tribunale, troppo amore.
    Mi spiace per il tuo amico , stategli accanto ma senza compatirlo , non gli serve compassione.
    Spronatelo , fategli scaricare il dolore la rabbia che lo stanno distruggendo.
    Io non ho mai cercato compassione ne pacche sulle spalle, solo qualcuno che capisse anche in silenzio, qualcuno che mi credesse davvero.
    Dico tra alti e bassi non tanto per il suo comportamento, ma, per il dolore che ancora sento. Per le risposte che non ho mai avuto.
    Mi porterò tutto questo sulle spalle nel cuore per il resto dei miei giorni. In bocca al lupo al tuo amico.

    • Daniele03-06-2017

      Lei ha tutto il mio rispetto….solo lei sa quello che sta passando per la sua situazione. Non le nascondo che io avrei agito in tutt’altra maniera….darmi del matto bugiardo difronte ai figli non l’avrei sopportato. Che sua moglie sia vittima di quest’uomo non lo credo, credo invece, che sarebbe capitato comunque per tutti problemi che lei ha elencato. Quest’uomo è capitato al posto giusto nel momento giusto. Se una donna dice no è no….lo sappiamo bene entrambi. Lo so che pensare a sua moglie che ha meno responsabilità dell’altro fa meno male, ma la realtà non è questa.
      Il mio amico sta meglio e ha parlato con il legale. Ha detto, contrariamente a quanto le ho scritto prima, che le foto sono una prova dell’adulterio e che se la moglie lo denuncerà per violazione della privacy sarà un ammissione del fatto ed il magistrato ci andrà pesante in sede di separazione.

      • Marito tradito03-07-2017

        Non penso che sia vittima di quel cretino, penso semplicemente che in un momento della sua vita abbia trovato un tizio che ne ha approfittato, che ha saputo cogliere in un sorriso una battuta, l’attimo. Mi creda da duomo a duomo , spesso è così che si oltrepassa il confine .
        Non la giustificò affatto, non fa meno male, anzi .
        Chissà cosa passa nella testa di chi tradisce ! Ognuno ha il proprio parere , giustificazione .
        Anche il mio avvocato mi aveva detto la stessa cosa.
        Ma ho fatto io una scelta diversa che porto avanti ,tra mille difficoltà o pensieri, a testa alta però. Potrei anche ricambiare il tradimento, in qualsiasi momento ma non mi interessa. Ho promesso fedeltà tanti anni fa ……

        • Daniele03-24-2017

          Buonasera, mi dispiace per il ritardo con cui le rispondo ma tra lavoro ed il stare il più vicino possibile al mio amico non ho avuto tempo. Mi complimento con lei, anchio sono tra quelli che crede fortemente nel matrimonio ed alla promessa di fedeltà tra i coniugi. Mi chiedo allora come fa a fidarsi ancora di una persona che ha disatteso questa promessa? Non crede che la sua non presa di posizione l’abbia, in qualche modo, autorizzata a ricommettere lo stesso errore se si presentasse l’occasione? Per me il matrimonio è sacro, non ammetto scivoloni del genere nello stesso. Anchio come lei penso che ricambiare il tradimento con lo stesso sia svilente, scendere allo stesso livello toglierebbe dignità alla persona ed al principio base del matrimonio l’Amore. Come s’è accorto che sua moglie la stava tradendo? Quali segnali l’hanno fatta insospettire?

          • marito tradito03-27-2017

            Daniele, tento di risponderti partendo dalla fine.
            Ho iniziato a sospettare qualche mese prima di scoprire il tradimento, la sentivo lontana anni luce dalla donna che è sempre stata, al di la delle cattiverie che mi ha detto, del tutto gratuite e non veritiere sulla mia non presenza in momenti difficili, mi ha colpito in particolare i suoi rifiuti continui alle mie avances, non è mai stata troppo disponibile sessualmente ma arrivare all’astinenza mi sembrava troppo. poi di colpo da qualche settimana sempre più disponibilie spece al mattino appena svegli.
            Sono stati altri piccoli cambiamenti a farmi sospettare, ritardi nel rientrare a casa dopo il lavoro, ha smesso di lamentarsi di tutto, mi sembrava persa nei suoi pensieri. Poi un giorno chiaccherando con una collega, alla quale avevo confidato le mie perplessità sul comportamento di mia moglie…….. “avrà una storia”…. da quel momento quelle parole pesanti come macigni mi hanno fatto riflettere non poco, al punto di fare alcuni appostamenti nei pressi del suo posto di lavoro, puntualmente la perdevo ogni volta che la seguivo, per paura si accorgesse di me della mia presenza. ho iniziato a lasciare un mp3 acceso in casa o in auto per capire nel frattempo ho sentito sua madre dire qualunque cosa su me e la mia famiglia ( cose che già sapevo , ma alle quali non davo troppa importanza) finchè quel maletto giorno (sarebbe stato l’ultimo nelle mie intenzioni) il fattaccio, triste scoperta, la fine di ciò che credevo fosse sempre stato.
            Un dolore immenso, il vuoto. ho ascoltato talmente tante volte quella registrazione che conosco le singole battute di quel copione a memoria.Il resto lo sai l’ho scritto nei miei precedenti commenti.
            Ovviamente non posso più aver fiducia in lei, ho scoperto una serie di bugie infinite non solo in merito al tradimento.
            Non pensare che io non abbia preso una posizione, anzi, l’ho invitata ad andarsene di casa praticamente la sera stessa, qualche giorno dopo le ho ridato la fede nuziale, dicendole che non aveva più nessun senso per me.
            L’Amore che tu scrivi giustamente con l’iniziale maiuscola, per me è sempre stato totale unico basato sul rispetto reciproco, fatto di mille cose più o meno importanti di condivisione di confronto, anche di fisicità, in altre parole di unicità.
            pensavo e penso ancora oggi che l’amore tra due persone possa finire, ma che insieme si debba decidere cosa e come fare, tutto prima di aprire la propria vita ad altre persone.
            L’Amore non è mai sincrono, non ha inizio in modo contemporaneo ne tantomeno fine in modo contemporaneo. Bisogna avere onestà e coraggio, tanta sincerità.
            Riassumendo, ho dato ascolto a quella vocine interiore, e come vedi ciò preso.
            Ricambiare il traimento con un tradimento sarebbe banale troppo facile, piangere tra altre braccia pronte ad accoglierti e consolarti, non è solo sbagliato ma sarebbe fine a se stesso non porterebbe altro che nuova sofferenza a tutti quanti. Inutile e dannoso. Non fraintendermi però parlo di una nuova storia importante, perchè sarebbe ben peggio cedere alla tentazione di approfittare della disponibilità sessuale di altre donne, e credimi ce ne sono tante.
            Ora dimmi del tuo amico, come sta come lo state aiutando, la moglie come si comporta?

            • Anonimo03-30-2017

              Bravo Marito Tradito! Ammiro il tuo comportamento in una situazione pesantissima e delicatissima come è quella di un tradimento.

            • Daniele03-30-2017

              Buonasera, rispondo solo ora per colpa dello stress accumulato per la situazione, sono dovuto andare in ospedale.
              La moglie era restia ad alzarsi dal letto ma ultimamente era mattiniera, fin troppo. La scusa era che doveva andare a camminare per essere pronta all’estate…..fin quì niente di anomalo, se non per il fatto che la moglie faceva il giro della casa per rientrare quando il mio amico usciva per andare a lavoro. Comunque insospettito dal cambiamento, decise di vedere dove andasse. Si nascose e vide la moglie che rientrava casa pochi minuti dopo che lui era uscito e 10 minuti dopo entrava il suo vicino, un uomo molto più grande di lei, sulla sessantina. Lui abita vicino, ha moglie e figli ed alcune volte, insieme alla moglie avevano preso qualche caffè a casa loro. Il mio amico e la moglie del vicino uscivano quasi contemporaneamente per andare a lavoro, l’amante è in pensione. S’ incontravano circa 3 volte a settimana….ed una volta l’amante ha baciato la moglie del mio amico appassionatamente sull’uscio di casa, controllando che non ci fosse nessuno a guardarli…….ed invece uno c’era. Il mio amico ha tempestato la casa di microcamere…e li purtroppo ha visto quello che combinavano. Se non fosse stato per quel cambiamento d’abitudine lui non si sarebbe mai accorto, una BUGIARDA unica…..e continuava a negare anche di fronte alla foto dove si baciava con il tipo. Poi son saltati fuori i video….e ii si giustificata con la solita scusa, mi trascuri, non ci sei mai etc etc.
              Porta ancora la fede? Se si, provi a levarla e vada se sua moglie si accorge.

  52. marito tradito03-31-2017

    Caspita, io sono stato male al solo sentire tutto silenzi compresi capire che quello era il primo incontro in casa mi, immagino il tuo amico che ha visto tutto quanto deve essergli esploso il cuore nel petto. Anche lei con un vicino “arzillo , lei quanti anni ha? Figli? E con i vicini com’è andata a finire la moglie dell’altro sa? Scusa le domande ma sono quelle che mi faccio nella mia storia.
    Aiutalo non abbandonare adesso un uomo in quelle condizioni.
    Si porto la fede , me l’ha rimessa lei dopo alcuni giorni. E non intendo levarla

    • Daniele03-31-2017

      Lei ha 36 anni il mio amico 40, non hanno avuto figli per fortuna. La moglie sa, il mio amico ha fatto in modo di farglielo sapere. Due giorni dopo aver scoperto il tutto è sparito dalla circolazione….credo lo abbia fatto allontanare la moglie per paura di ritorsioni…..o forse se ne liberata. Il figlio più grande del tizio so che ha cercato di parlare con il mio amico…..ma lui ha gentilmente rifiutato. La moglie del tizio ha ripreso a lavorare come sempre, povera donna. Credo sia devastante assistere ad un bacio appassionato tra la propria moglie ed un altro…..poi i video…..io mi sono rifiutato di vederli.
      Certo che non abbandono il mio amico, non sono il tipo. Per me l’amicizia è un patto di sangue, se poi ci aggiungi che ci conosciamo da quando avevamo 4 anni…….. .
      Il rimetterle la fede al dito come l’ha interpretato, perdonami è stata un sbandata non succederà più?….o cosa la fatta desistere dal levarla nuovamente? Da quello che ha scritto in precedenza, mi pare di aver capito, che non fosse sicuro che i loro incontri fossero cessati.
      Comunque, questa storia sta segnando anche me, sono una pallina da ping pong, non so quanto potrò resistere. Il mio amico adesso non vuole più star da solo, quindi facciamo a turno con gli altri per non fargli mancare una presenza amica.

  53. marito tradito04-08-2017

    Scusa il ritardo, ma sono giorni difficili, è la ricorrenza della scoperta.
    Suggerisci al tuo amico di fare EMDR ,è una terapia utile in caso di traumi molto forti, incidenti terremoti etc . Lo aiuterà molto , io l’ho fatta ed è servita parecchio oggi ci convivo con il mio dolore, mi avrebbe distrutto. Ti riscriverò presto. Perdonami se non mi dilungo.

  54. marito tradito05-18-2017

    Sto vivendo un momento difficile, di tensione di scoramento, a volte vorrei mollare tutto, andare via lontano da qui da me stesso da ciò che sono oggi.
    E’ complicato descriverlo, ma immagino che chi come me ha vissuto la stessa esperienza provi le stesse cose, a volte osservando i suoi atteggiamenti rivivo ciò che è accaduto poco prima del tradimento, la sento lontana anni luce da me da noi. Ho tentato ancora di spiegarle che in una coppia il dialogo è fondamentale, che alcuni suoi atteggiamenti mi feriscono …. risultato , ennesima discussione, mi accusa ( si lei accusa me!) di non darle la giusta libertà, si sente controllata, spiata. Il che è in parte vero, io stesso me ne vergogno, ma quando dice che non mi ha mai tradito è come mi pugnalasse dritto al cuore.
    Mi domando se continuare o decidere di chiudere questo capitolo della mia vita, voltare pagina in modo definitivo.
    Mi sto avvelenando l’esistenza, il tempo scorre in modo ineluttabile, occasioni di felicità che non potranno tornare più, mi sento come condannato ad un limbo di attesa e sofferenza inutile.
    Non ho più forza energia.

    • Daniele05-25-2017

      Piace di risentirla, a breve le risponderò. Sono molto impegnato….ci sentiremo presto, mi scusi.

      • Daniele05-25-2017

        Buonasera, mi dispiace moltissimo per quello che sta passando in questo momento della sua vita. Ormai il gioco di sua moglie è negare, negare sempre e comunque. Da quello che scrive, pare, che sua moglie sia pressata da qualcuno che ha tutta l’intenzione di dividervi. E’ sicuro che la “tresca” si finita col bavoso? O con un altro? Forse sua moglie non ha il coraggio di fare il primo passo verso la separazione e sta mettendo lei in condizioni per farlo. Vuole la sua libertà senza render conto a nessuno? Bene, appoggi la sua richiesta….la registri però, in modo che dopo non neghi e lei si prenda la sua. Manchi a qualche pranzo o cena senza avvisare ed alle spiegazioni sia evasivo…studi la sua reazione per capire se sua moglie ci tiene veramente a lei. Interpelli un legale e chieda se le registrazioni in suo possesso possono valere come prova regina per una eventuale separazione per colpa….o ne occorrono delle altre. Sua moglie si è ripetuta tante volte nella sua testa che non l’ha tradita che per lei (sua moglie) è diventata verità…..però le faccia sempre presente che le registrazioni ci sono ed esistono. Non può e non deve distruggersi la vita reagisca come ha sempre fatto fino ad ora….e se deve affrontare una separazione, anche se dolorosa, l’affronti. Lotti per sapere la verità a tutti e per dimostrare sopratutto ai suoi figli che non si è inventato nulla.

  55. Daniele05-26-2017

    Buon pomeriggio, inanzi tutto volevo farle sapere le umanamente le sono vicino per tutto quello che sta passando in questo momento. Credo da come scrive che ormai le sia stanco ed il suo rapporto ormai lacerato irrimediabilmente. Sua moglie l’accusa di sentirsi controllata e spiata? Ci vuole una gran faccia tosta per prendersi anche la parte grande nella vicenda. Vuole la sua libertà? Bene la conceda…registri il tutto però in modo che successivamente non possa negare. Dica a sua moglie che questo momento in poi potrà fare quello che vuole senza render conto a nessuno….e lei si riprenda la sua di libertà. Faccia tardi con gli amici salti qualche pranzo o cena senza avvisare e veda come si comporta nei suoi confronti. Da quello che scrive, a me pare, che sua moglie si pressata da qualcuno che vuole dividervi e sua moglie ci sta cascando…..il bavoso? Un altro?. Vada da un legale serio e chieda se le registrazioni possono fare la differenza in una causa di separazione per colpa. Lotti per far venire a galla la sua verità. Credo che sua moglie voglia la separazione ma non ha il coraggio di fare la prima mossa e quindi sta mettendo lei in condizioni di farla. Mi creda, sono veramente dispiaciuto per lei.

  56. Lucia05-26-2017

    caro Mauro, ci sono persone diverse da noi che non ci capiranno mai e con cui non entreremo mai in un contatto profondo e intimo, coinvolgente e appagante, essenziale alla nostra felicità: ti dico una cosa, per la mia esperienza coniugale, tua moglie è uguale a mio marito. io ho smesso di parlargli di me, di come mi sento, di quello che avrei voluto da lui, perché ho capito che è perfettamente inutile, frustrante, irritante e che non porta a niente; lui è chiuso dentro il suo egoismo, io nel mio dolore. quindi, la conseguenza è fare come se non esistesse, come se non ci fosse, come se non fosse mai stato con me, nella consapevolezza che il mio amore per lui, la mia felicità con lui, il mio sogno d’amore con lui, appunto, erano solo miei e non suoi. giova sapere che tutto l’entusiasmo messo nel matrimonio, tutta la carica vitale, tutta l’istanza d’amore e la profusione d’amore – assolutamente unilaterali – possiamo replicarli con chiunque: perché noi ne eravamo, ne siamo stati, ne siamo pieni; loro no!

    • Daniele05-31-2017

      Lucia, secondo te il tuo è un matrimonio?

  57. Lucia06-01-2017

    ciao Daniele, secondo me no! ma io l’ho sposato pensando che lo fosse e la delusione – credimi – è tanta! ti dirò che però a volte penso che sia colpa mia: sono veramente convinta di aver sbagliato qualcosa, forse veramente tutto… grazie per il tuo interesse, Lucia

  58. Daniele06-01-2017

    Ciao Lucia, la mia era una domanda sarcastica. Perchè pensi che sia tua la colpa, in che cosa credi di aver sbagliato? Lui è sempre stato così….o è cambiato con il tempo?

  59. Lucia06-02-2017

    caro Dany, sì certo, ho sbagliato a sposarlo! è stato sempre egocentrico, ma l’amore mascherava tutto, avvolgeva le nostre vite e ci legava. anch’io non sono esente da colpe e da difetti, da ossessioni e paranoie: che probabilmente, alla lunga, stancano…. un matrimonio su che cosa si basa? che cos’è un matrimonio? una storia d’amore che deve durare per sempre? e perché? per quale motivo? chi l’ha detto? ce l’ha ordinato qualcuno? qui niente dura per sempre, neanche noi, ovviamente! ciao grazie, a presto, Lucy

    • Daniele06-05-2017

      Da quel che scrivi ormai ti vedo rassegnata….ed allora ti faccio una domanda, cosa ti lega a quest’uomo? Il sentimento è destinato a sparire se non lo coltivate insieme. Hai mai parlato a tuo marito di questo? Se si, che ti ha risposto? Se no, perchè non lo fai….o hai paura di quello che ti dirà? Per quanto ancora puoi trasportare questo cadavere?

  60. Lucia06-05-2017

    ciao Dany. mah, sai, il sentimento: certo, il sentimento. indubbiamente venti anni insieme, su cinquanta di vita vissuta, sono tanti. lui sostiene che mi ama e che torneremo insieme meglio di prima: l’ho sentito ripetere anche qui tante volte, in questo bel sito di Creamy, da tante care Colleghe, sfortunate come me. che cosa dirti, Dany? staremo a vedere, giorno per giorno: più di così, per adesso, non mi sento di fare… ciao grazie, Lucia

  61. Daniele06-06-2017

    Scusa Lucia, scrivo così perchè non conosco la tua storia . Mi son concentrato sulla storia del Sig. Mauro perchè simile a quella di un amico….anzi ancora non ha risposto, mi devo preoccupare?

  62. Marito tradito06-07-2017

    Non preoccupatevi ci ho letto con piacere e ci risponderò appena mi sarà possibile. É un momento complesso anche sul lavoro .

    • Daniele06-08-2017

      Felice di vedere le sue parole….si prenda tutto il tempo necessario, buona giornata.

  63. Daniele06-12-2017

    Ciao Lucia, spero tu non abbia frainteso le mie parole perchè vedo che hai smesso d’interagire con me. Vorrei sapere la tua storia, sempre se a te non dispiace.

  64. Lucia06-12-2017

    ciao Dany, ma no nessun problema! pensavo che la mia storia l’avessi già letta. ti faccio il link: http://www.donnetradite/uno-squarcio-lucia/
    ciao, a presto Lucia

  65. Daniele06-13-2017

    Ciao Lucia, ho provato a cliccare sul link ma mi dice pagina non trovata….

  66. Daniele06-14-2017

    Buongiorno Lucia, grazie Chiara per il link. Ho letto la tua, se pur brevissima, storia e ci sono cose che non capisco. Lui ti ha e ti sta tradendo, tu lo hai tradito….bene, lo hai fatto per vendetta? Siete separati? Perchè non avete parlato prima di fare sciocchezze e perchè ti lasci trattare in questo modo? Capisco l’amore, ma questo mi pare opportunismo da parte sua. Lui si comporta così perchè sa che tanto tu ci sei per lui? Avresti voglia di spiegarmi?

  67. Lucia06-14-2017

    caro Daniele, si viene da infanzie rubate, da genitori inadatti ad avere un ruolo educativo perché pieni di problemi personali e non risolti; credo che se per generare ci fosse una patente, saremmo tutti più felici! cmq certo siamo persone complesse, siamo stati un bambino e una bambina che hanno avuto la disgrazia di avere – perdonami il gioco di parole – rispettivamente una madre apprensiva e invadente e un padre geloso e onnipresente. da queste premesse, lo sai, non può nascere niente di buono… razionalmente possiamo discutere di tutto, ci troviamo sul pezzo, siamo in piena sintonia: ma i guasti su di me i guasti su di lui sono sotto gli occhi suoi sono sotto gli occhi miei. proviamo comprensione reciproca perché la nostra storia personale è comune e nessuno dei due ha la crudeltà di infierire contro l’altro. buona giornata! Lucia

  68. Daniele06-15-2017

    Mamma mia….vi assolvete l’uno con l’altra per il vostro comportamento, ma è il vostro equilibrio? Pensate, voi, siano queste le motivazioni o ci siete arrivati tramite un percorso con un esperto?

  69. Lucia06-15-2017

    ciao Dany, sì è il nostro equilibrio: comprenderci a vicenda. le considerazioni che ti ho esposto ieri sono frutto della mia esperienza personale e del mio pensiero individuale: credo cmq che lui le possa condividere senza problemi. no, non ci siamo fatti aiutare da un esperto. ciao a presto, Lucia

  70. Daniele06-15-2017

    Io, sinceramente, non so se avrei resistito ad una situazione simile. Il solo pensiero che mia moglie si possa far sfiorare da un altro uomo……non voglio nemmeno pensarci. Confidarsi con un altro, raccontargli le nostre cose….non lo concepisco. Sarò tarato mentalmente, forse, poco emancipato….il matrimonio è sacro. Ti faccio i miei complimenti, sei molto stimolante intellettualmente….saresti una persona che frequenterei volentieri.

  71. Marito tradito07-03-2017

    Intanto ci voglio ringraziare per le testimonianze di affetto .
    Quel che penso del matrimonio dei tradimenti ormai è cosa nota, caro Daniele il tuo amico come sta adesso? Io meglio, si avvicina il periodo di vacanza e potrò andar via da qui qualche giorno. Lei a volte distante anni luce da me, non mi bacia nemmeno più, durante il sesso pensa solo a se stessa , meccanicamente senza dolcezza .
    Lucia, in realtà credevo di essere in quel contatto profondo di cui parli, abbiamo vissuto 30 insieme avuto due figli condiviso tanto, ma forse in modo diverso, credo di aver capito cosa intendi.
    Certo ho scelto di rimanere fino ai titoli di coda , è durissima .
    Una di queste sere le ho detto che ho il diritto di essere felice, anche senza di lei, anche più povero le ho detto Deciditi! Questa non è la vita che volevo che voglio, il tempo passa ineluttabile ….. Ebbene nulla nulla zero il vuoto non una parola una lacrima nulla!
    A volte credo di aver accanto un fantasma.
    Soffro, a volte sento un dolore muto dentro intenso, un mattino giorni fa ero parcheggiato in un centro commerciale, a volte mi capita, finestrino abbassato, stavo fumando perso nei miei pensieri, sento gridare mi volto vedo un tizio correre verso una macchina …. Non capivo … Lancia il cappellino e corre urla ….. Una macchina parte sgommando il tizio la colpisce con un calcio sulla portiera, si gira verso la seconda macchina dalla quale scende una donna . li ha beccati.
    Insulti a parte, faccio due considerazioni, lei senza pudore alcuno, l’altro un cretino che è scappato ( senza spalle) lui povero mi ha commosso, e nonostante le parole urlate non ho avuto il coraggio di intervenire neanche quando ha iniziato a strattonare lei. Ero pietrificato.
    Certo il tradimento è un compagno dell’umanità da sempre, però oggi non ha nessun senso. Ancora una cosa Daniele, che fai ? Il cascamorto con Lucia……. Suvvia non è bello, non qui dopo tutta la sofferenza che hai letto!
    Un caro saluto

  72. Alex07-05-2017

    La rabbia…lo smarrimento. Tutte cose comprensibili.
    Quello che è incomprensibile è non accorgersi che il tradimento è il segno concreto di qualcosa che non va. Di qualcosa che non funziona. Qualcosa di complesso, di nascosto, che magari ha radici lontane e che, alla fine, esplode col tradimento.
    Ti sei mai chiesto che cosa non andava?
    Una volta superata la rabbia e lo smarrimento…penso sia una domanda che tu ti debba fare. La cosa più comoda è ignorare la domanda e crogiolarsi nella propria rabbia e nel proprio dolore.
    Ma il tradimento sta lì a dimostrare che qualcosa non andava. Che sotto sotto c’è qualcosa che non va.
    Spesso – anzi direi sempre – il tradimento è solo l’ultimo atto di una lunga serie di menzogne e di finzioni.
    Ricorda sempre: fingere che tutto va bene non significa che tutto vada effettivamente bene.

    • Anonimo07-05-2017

      Alex, quello che dici è vero, non c’è tradimento se non ci sono problemi irrisolti, ma purtroppo troppo spesso leggiamo di tradimenti per futili motivi. E poi il tradimento non è mai la soluzione, anzi porta con se dolore in chi lo subisce e difficoltà il più delle volte insuperabili. Da anni esiste il divorzio: se non si riescono a risolvere i problemi perché non si chiede la separazione/divorzio? Non è forse perché per il coniuge infedele è molto più semplice, ma anche molto più meschino, continuare ad avere le “comodità” del matrimonio, o della convivenza, e “divertirsi” causando dolore nell’altro/a?
      Chi tradisce è un vigliacco!

    • Marito tradito07-06-2017

      No, non concordo così è troppo facile semplice.
      Chiaro che in alcuni casi il tradimento sia figlio di problematiche non risolte all’interno della coppia, ho letto tanto in merito , anche grazie a chi mi ha seguito aiutandomi, vedi però queste sono in genere vissute da uno dei componenti della coppia e non è detto esistano veramente, spesso diventano un mero alibi.
      Altre volte, e credimi sono tante, il tradimento è fine a se stesso , cerco di spiegarmi meglio , il tizio che si è introdotto tra mia moglie e me, ad esempio ha oltre alla moglie almeno altre due amanti …..
      Credo sia sempre stato cosi per lui, sesso senza nessun legame oltre alla moglie che ha tollerato senza farlo crescere .
      Anche un mio collega è fatto cosi, lui sostiene di far del bene all’umanità!
      Ma poi tornano a casa sempre.
      Mia moglie, mi ha tradito perche ha voluto farlo, piuttosto che affrontare problemi reali ( non regali poco graditi) non ha capito che quel figuro ignobile voleva solo il suo corpo non tutto il resto bello o meno.
      In una coppia clandestina, i due, vivono un rapporto per così dire protetto, i momenti insieme sono di divertimento , non sono di paure per i figli di problemi economici o di salute , discussioni su cosa fare o elettrodomestici che si rompono …… Sono momenti di piacere e poi ognuno a casa sua a fare i conti con la vita reale.
      La commedia cui tu fai riferimento, è recitata con copioni diversi.
      In quanto a me, mi sono fatto e faccio ancora un sacco di domande, le cui risposte, spesso non sono in mio possesso.
      I problemi di coppia, o quelli dei componenti la coppia, debbono essere affrontati insieme come in una spa, fuggire divagare …… Porta al fallimento e al dolore.

      • Anonimo07-07-2017

        Ben detto Marito Tradito!

  73. Daniele07-05-2017

    Spero lei stia solo scherzando, Lucia ha scritto delle cose interessanti riguardo il suo rapporto, cose a cui non avevo pensato. Ecco perchè mi ha stimolato, intellettualmente parlando. Se avessi scritto a lei che mi sarebbe piaciuto frequentarla avrebbe pensato che ci stessi provando? Il mio amico sta camminando verso la normalità a fatica ma lo sta facendo. Come sa bene il cammino è lungo e tortuoso. Arrivati a questo punto, per come la vedo io, le cose sono due…o sua moglie non la ama più, ma non ha il coraggio di parlarne o le sta facendo pagare qualcosa, qualcosa a cui lei non ha dato importanza e che per sua moglie ne aveva, o ne ha. S’interroghi su questo. Alex dice delle verità
    Cordiali saluti

    • Anonimo07-07-2017

      Un tradimento, le sue reali cause e tutto quello che ne consegue sono tematiche troppo delicate e complesse per poter dare dei giudizi, soprattutto se non le si sono vissute di persona.

    • Marito tradito07-10-2017

      Era solo una battuta, magari infelice, ma una battuta.
      Sono contento per il suo amico , sarà una strada lunga la sua.
      In merito a quanto dice Alex, potrà anche aver ragione, ma no in crede anche lei sia un grande errore giustificare il tradimento?
      Anche io avrei parecchio da rimproverare a mia moglie, prima di aver scoperto il tradimento, eppure non sono andato a letto con la prima disponibile. Per vendi armi di chissà quale imperdonabile torto subito, nemmeno il suo tradimento è bastato, e, mi creda di occasioni ne ho avute.
      Ma ragiono con il cervello e cin il cuore, non con ciò che sta più sotto.
      Prima di aprirsi a nuove esperienze, ci si deve confrontare, manifestare i propri sentimenti o dubbi senza maschere.
      Se fosse davvero finito tutto, a oltre cinquant’anni ci si saluta si trova un punto d’incontro , poi si vive come si vuole.
      Ciò che io ritengo sbagliato, è vivere promisquamente , nella menzogna.
      Credo che mia moglie mi ami ancora, sarò ottuso certo ma penso sia così, in ogni caso ripeto a oltre cinquant’anni …

  74. Marito tradito09-06-2017

    State tutti bene? E’ un po che non vi leggo Daniele & c fatemi sapere se ci fa piacere, nel frattempo vi saluto caramente.

  75. Lucia09-15-2017

    ciao Mauro, come stai? va meglio? ti sento più sereno, bene!
    io nel frattempo mi sono iscritta su Cupido: una follia!
    getto lì la mia emotività, in eccesso.
    non l’ho ancora tradito: non ci riesco!
    lo amo ancora e ne soffro.
    sta sempre insieme a lei ed è innamorato come il primo giorno: per me è una tortura!
    hanno progetti di vita comune, a lungo termine, lui si sente sempre più in colpa nei miei confronti, ma è posseduto da un amore grande che lo lega a lei e contro cui non può niente.
    non lo riconosco più, è completamente trasformato: è un altro uomo!
    ti saluto caramente, come saluto caramente tutti i Lettori e le Lettrici, nonché la proprietaria e fondatrice del blog Creamy, ringraziandola ancora di cuore.
    buona giornata!
    Lucia

  76. marito tradito09-18-2017

    Grazie Lucia , va meglio , saranno state le ferie un viaggio soli poi uno con i figli, sarà che è molto cambiata, lo sono anche io del resto. Ho smesso di seguirla, di torturarmi l’anima con mille domande che non avranno mai una risposta. Sto imparando a convivere con questa cosa ormai.
    Ho rifiutato (a fatica) la “corte” serrata di una donna che conosce la mia storia , è stato difficile lo ammetto! E non era solo chimica ma ho preferito così.
    L’argomento è sempre tabù ovviamente.
    Ho capito una cosa in fondo, che è libera di andare e che trattenerla non ha nessun senso.
    Questo lo sa anche lei. In fondo l’amore cambia forma con il tempo . So di amare una donna diversa da quella che ho sposato, ne migliore ne peggiore solo diversa .
    Credo mi sia servito molto anche questo per diventare un uomo migliore, un padre migliore. Anche il lavoro ne risente in modo positivo.
    Tu non buttarti con il primo che si mostra carino, sono certo che incontrerai un Uomo capace di guarire le tue ferite. Te lo meriti di certo.
    Anche a me piacerebbe molto sapere come stanno Daniele e il suo amico, Anonimo e tutte le “anime” che mi hanno letto in questi anni , mesi.
    È davvero molto bello e utile condividere i nostri percorsi qualunque sia il finale.
    A presto. Un forte abbraccio.

  77. Maritotradito03-22-2018

    E’ un po’ che non ci leggo come procede il vostro cammino in questa vita?
    Vi aggiorno sulla mia se ne avete piacere.
    Gli ultimi mesi sono trascorsi senza grossi cambiamenti al punto da portarmi ad iniziare a pensare di più a me stesso e far pace con l’esistenza, già ho ripreso a curare le mie piante a curare il mio aspetto la mia anima, un lavoro non facile , mi sono anche rilassato ( incredibile vero?). Poi qualche settimana fa ecco, spuntare tracce, nuove tracce del tipo accessi in cantina , garage , ritardi al rientro dal lavoro .
    Insomma lo spettro è tornato a farsi sentire più forte di prima, dubbi nuovi vecchi pensieri, schemi incomprensibili.
    Ho cambiato radicalmente modo di essere però, osservo e basta con distacco non faccio nulla di che, se deve essere sia non intendo più sprecare tempo danaro energie , è libera si deve sentire libera di andare io non trattengo nessuno.
    Persino i nostri figli le rimproverano un cambiamento che la sta facendo regredire ( è divenuta infantile in alcuni modi di fare, a tratti persino volgare nel rispondere a loro) , credevo di esserci riuscito ci speravo e forse in fondo ci spero ancora, voglio una vita diversa me la merito tutta.
    Finalmente ho capito , devo amare me stesso di più, lei è la madre dei miei figli ( per questo le devo rispetto) nulla di più.
    In attesa di leggervi come sempre ci abbraccio

    • Daniele04-13-2018

      Buonasera, per quanto mi riguarda, va abbastanza bene. Ho viaggiato, sono stato in America ed in Russia. Mi dispiace vedere scritto che ha nuovamente dei sospetti verso sua moglie, ma nel contempo son contento che abbia iniziato a pensare a lei (finalmente). In tutto questo periodo mi son fatto una cultura sul tradimento ed ho capito che chi tradisce non lo fa solo una volta…purtroppo. I traditori sono abilissimi bugiardi, negherebbero anche colti sul fatto…ed alcuni lo fanno.
      Il mio amico, dopo una piccola parentesi in cui ha sfogato tutta (?) la sua rabbia verbalmente su sua moglie, sta discretamente bene. Ha capito la stupidaggine che stava per fare col suo tentativo di atto estremo.
      Non riesco a capire ancora perchè le coppie che hanno avuto questa sventura si ostinino a stare insieme, che senso ha? Che senso ha farsi del male in continuazione, tutti i giorni, giorno dopo giorno?! Spero mi voglia spiegare lei.
      Cordiali saluti

  78. maritotradito04-23-2018

    Felice di sentirla dopo tanto tempo, credo che il suo amico come ho fatto io a suo tempo stia rielaborando l’accaduto . In merito alla sua domanda non ho una risposta inequivocabile una sola che spieghi in modo univoco la scelta di molti. Tenterò di darle una spiegazione personale.
    Scoperto il fatto, avuta in qualche modo conferma dei miei sospetti mi sono sentito perso nel vuoto, a 50anni suonati ho visto la mia vita andare in frantumi ho davvero creduto di non farcela ad andare avanti tanto il dolore era immenso. L’amore che provavo ( il tempo verbale è questo) per mia moglie era davvero immenso anche dopo 30anni insieme, nonostante la vita ci abbia messo spesso in difficoltà, quel progetto che avevamo scelto insieme il senso di Famiglia erano radicati in me profondamente, il frutto di quel sentimento i nostri figli rendevano tangibile la grandezza e la purezza di tanto amore. Ho davvero avuto paura inizialmente della solitudine ,di perdere tutto , per cui questo e l’amore per i miei figli unito ad una educazione forse troppo rigida forse troppo piena di stereotipi , il giudizio della gente dei miei genitori il timore mi si imputasse in qualche modo quel fallimento mi hanno bloccato e legato a quel momento. in realtà , in questi ultimi anni ho capito che l’amore che provavo per lei ancora era vivo, ferito si ma vivo, tuttavia il dolore non è mai scomparso è diventato cronico sempre pronto a saltar fuori nei momenti più inaspettati e inopportuni , come dopo aver fatto l’amore ad esempio……..
    Certo oggi a quasi 60anni, non ho più paura della solitudine, del giudizio della gente, dei miei genitori so anche che i miei figli con tutta probabilità hanno capito il senso della mia scelta di allora tutto ciò mi rende molto più consapevole e forte rispetto all’inizio, ma anche più lontano dagli “obblighi” che sentivo in precedenza.
    Il sentimento è profondamente cambiato nei suo confronti, talvolta provo pena per lei per la sua incapacità ad ammettere ciò che è accaduto al peso che porta sulle sue spalle, oggi non reagirei più lottando, la metterei di fronte alle sue responsabilità, e me ne andrei via per qualche tempo senza troppe spiegazioni. Questa vicenda mi è costata tantissimo in tutti sensi non solo economici, ma soprattutto energetici. Devo amare me stesso, liberarmi delle zavorre dei retaggi del passato, devo capire ancora cosa sia davvero importante per me, ho il pieno diritto di farlo posso essere un buon padre un buon marito/compagno Uomo giusto in pace solo se ……………… il resto ha poca importanza . Per cui senza fretta, nonostante il tempo mi sia nemico ( l’età), senza obblighi oggi continuo a restare finchè non avrò fatto la mia scelta.
    Un caro saluto

    • Daniele04-23-2018

      Buonasera, la vedo bene, da come scrive e ne sono contento. Non le pare, proprio perchè il tempo passa, che lo stia perdendo ulteriormente accanto ad una persona che ormai non ha più alcun che in comune con lei? Dal suo precedente post, lei, descrive sua moglie come infantile, potrebbe aver trovato un nuovo amore o essersi invaghita di un altro? Allora mi domando, che deve aspettare uno? Chiaramente sua moglie le sta dicendo che quel progetto che avevate in comune non esiste più. MI scusi se mi permetto, ma perchè dovrebbe essere lei, Sig. Mauro, ad andarsene? Sua moglie vuole vivere questo momento? Bene, che lo faccia lontano da lei. Esprimo il mio pensiero, ma per me fare come il cinese che aspetta sulla riva del fiume che passi il cadavere del proprio nemico è una gran perdita di tempo. A 60 la vita non finisce…potrebbe essere un nuovo inizio. Ha provato a parlare con lei? Ha spiegato in suo punto di vista? Ha chiaramente detto a sua moglie che sa e che se sbatte altamente di quello che sta combinando? Faccia delle cose tangibili in modo che sua moglie veda che lei sa. I vostri figli ormai son grandi e capiranno, piuttosto che vedervi infelici l’uno accanto altra preferiranno vedervi separati ma felici.
      Mi è dispiaciuto aver scritto alcune cose.
      Buonaserata

  79. maritotradito04-26-2018

    Intanto la ringrazio, per il commento, non abbia timore nello scrivere ciò che pensa anche se potrebbe sembrare duro e/o eccessivo, non mi offende anzi mi da ulteriori spunti di riflessione.
    Il perdono che ho scelto di porre in essere, libera soprattutto me dalla rabbia dalla paura da eventuali rimorsi, questo l’ho compreso nel tempo.
    Penso anche che nella vita tutti ,me compreso, abbiano commesso errori più o meno gravi e sia giusto in qualche modo avere una seconda possibilità, a 30anni e senza figli l’avrei sbattuta fuori casa senza pensarci troppo su, avrei cioè ceduto all’irruenza tipica dell’età, l’arrivo dei figli e il passare del tempo portano cambiamenti nella struttura caratteriale, senso di responsabilità compreso. Si mia moglie sembra aver avuto un regresso, o almeno io l’ho percepito così, il modo di vestirsi di atteggiarsi, ma credo sia tutto sommato normale raggiunti e superati i 50anni, i nostri genitori del resto invecchiavano precocemente lasciandosi andare esteriormente e non solo, in fondo anche io ho cura del mio aspetto perchè penso sia giusto anche per chi mi sta intorno, per il tipo di lavoro che faccio per carattere. Ciò che infastidisce e ferisce è ben altro, il non sapersi assumere le proprie responsabiltà di fronte a prove incofutabili, mentire, fingere ad esempio. A mia moglie ho parlato ovviamente nel corso di questi cinque anni, dimostrato non solo parlato ovviamente, nulla di nulla la smuove dal suo modo di essere di fare al punto che ho anche pensato che fosse patologico quel comportamento in un qualche modo simile a quello di una madre che elimina i figli e cancella l’accaduto come se non la riguardasse.
    Non sono mai fuggito nella mia vita da nessun tipo di problema, li ho sempre affrontati tutti a qualunque costo, mi hanno educato così il mio carattere è questo, non ho più nessuna fretta perchè nonostante gli anni in questa situazione credo sia giusto così, per me innanzi tutto (non mi interessa avere altre storie, rifarmi una vita), per i miei figli che seppur grandi ormai hanno ancora bisogno di una famiglia che seppur incerottata a loro da ancora ciò che serve ciò di cui hanno bisogno.
    Voglio solo sincerità, null’altro che sincerità e conseguentemente pace, non voglio chiudere questo capitolo con una guerra che distruggerebbe quel che di buono c’è ancora o c’è stato non faccio il cinese seduto sulla sponda del fiume, magari ne fossi stato capace quel giorno ………
    Ho letto molto sul tradimento anche io, non solo, ho avuto confronti con chi lo ha vissuto subendolo o mettendolo in pratica, ho compreso una cosa importante che la sofferenza il dolore che provoca sono immensi, che in alcuni casi sfocia in violenza inaudita in altri in battaglie legali dove i figli sono merce di scambio, pacchi da spostare a piacimento, tutto questo per sesso o chissà quale altro motivo. Tutto qui.
    Ancora grazie per le sue risposte, sempre gradite seppur dissonanti dai miei pensieri, altrimenti non saremmo qui a parlarne.

  80. Lucia04-29-2018

    Mauro, sei guarito; sono guarita anch’io. ho raggiunto un distacco emotivo che mi consente di mettere al centro dei miei obiettivi me stessa e le mie priorità. sono cambiata: prima ero altruista, credevo negli altri e nella collaborazione tra gli esseri umani. adesso sono diventata profondamente egoista e cinica: e ho invertito la prospettiva.
    è stato molto doloroso, ma ho tratto la mia lezione da questo grave trauma.
    adesso sono una donna tranquilla, di mezza età, sicura di sé.
    non mi sconvolgono più le cose che mi scuotevano prima: sono diventata imperturbabile e indifferente, su temi che mi prendevano molto.
    la vita mi ha smentito e ha frantumato le mie illusioni, ma adesso vedo meglio la realtà: e sono più libera!
    ho perso poesia e incanto, ma ho acquistato maturità e consapevolezza.
    ho aperto un nuovo sito web, su cui siete tutti/e invitati/e. grazie, Lucia
    http://blog.libero.it/wp/verdelucy/

    • Marito tradito05-10-2018

      Grazie, Lucia ti auguro una buona vita tutta ricca di gioia e di felicità di ciò che ti meriti e vuoi.

Leave a Reply

*

© 2008 Donne tradite