Un sito dedicato a tutte le donne che sono state tradite... ...e a quelle che non sanno ancora di esserlo...

Quando lui non si pente

Ho scoperto questo sito dopo aver digitato la frase “come sopravvivere alla notizia che il tuo ex è diventato papà?” eggià scoprire che l’uomo con cui sei stata tre anni e che ti ha lasciato una sera, così senza un perchè..dopo nemmeno due anni si è messo con un’altra facendoci anche un figlio..beh ti fa sentire un po’ una schifezza!
io non ho le prove che lui mi abbia tradita..ma i sintomi c’erano tutti ed io non avevo capito nulla…apprendere questa notizia, oltretutto in malo modo (quella che credevo la mia migliore amica si sentiva da tempo con la nuova fiamma; e pubblicamente, su fb, le faceva gli auguri). Dicono che ritornano ma a me no è mai capitato…lo ammetto…fino ad ora avrei voluto che lo facesse solo per il mio orgoglio ferito…per tutte le notti insonne, per le lacrime e le umiliazioni e invece…credevo fosse il principe azzurro…mi ha rincorso parecchio prima che capitolassi..pensavo che mi adorasse e invece…un bel calcio nel sedere e un anno dopo mi sono vista recapitare, a casa, tutte le cose che avevo da lui..inevitabilmente mi chiedo che cosa ha l’altra che in me non ha trovato…perchè a distanza di tempo e nonostante io abbia un’altra storia…non riesco a restare indifferente? perchè non mi è stata nemmeno concesso la soddisfazione di cacciarlo via? per mesi ho avuto il cuore in rianimazione e ancora oggi non sono convinta che sia del tutto guarito..adoro il mio compagno…da morire…ma sento che il mio cuore si sta risparmiando, come se mi dicesse: ” e no! mi hai fregato una volta, non ho intenzione di finire ancora in frantumi!” in tutti questi mesi mi sono sempre ripetuta che esiste una giustizia divina..che dopo questa batosta mi sarei ritrovata una nuova forza e che il poverino invece avrebbe continuato a brancolare nella sua cecità..rimpiangendomi giorno dopo giorno..e invece…io mi sconvolgo ancora per certe notizie mentre lui vive felice e sereno la sua vita! Si dice che tutte le persone che incontriamo nella nostra vita la incontriamo per un motivo…ma mi domando perchè ho dovuto incontrare un essere del genere
Arriviamo alla mia di storia….
una sera sono andata in discoteca con un’amica…pioveva da matti ed eravo bagnate fradice…mentre eravamo ai lati della pista mi si avvicina un ragazzo…parliamo per più di un’ora e mi convinco a lasciargli il mio numero…lui mi ha avvisata: “se mi lasci il numero guarda che ti riempio di sms!” e così è stato…innumerevoli messaggi che io ho gelosamento raccolto in otto quaderni con la copertina rigida…per tre mesi si faceva 100km anche due volte alla settimana solo per vedermi e ci sono voluti 3 mesi prima del primo bacio…da quel primo bacio, ci sono state le presentazioni ufficiali con i suoi…ci sono stati tre anni di regali ed attenzioni…al nostro secondo anniversario mi ha regalato un portachiavi a forma di delfino con le sue chiavi di casa..e la richiesta di andare a vivere insieme…l’anno dopo mi ha lasciata…gli è bastato un’ora, una sera qualsiasi..in cui piangendo mi ha detto che non sapeva che cosa stava succedendo ma che dovevamo lasciarci..che non eravamo fatti per stare insieme…che erano tre anni che provavamo a fare andare bene le cose..ma che non funzionavano! ho sentito frantumarsi il cuore e mi chiedevo ma questo chi è? come tre anni che proviamo a fare andare bene le cose??? e tutti i ti amo…la proposta di convivenza? pensavo che non era vero…non stava capitando a me…che già il giorno dopo si sarebbe reso conto della cazzata che stava facendo…e invece..io ho passato giorni d’inferno a piangere, a chiudermi in camera a sperare in un miracolo…ho tormentato tutti i suoi amici, che credevo anche mie…affinchè intercettessero e invece…dopo un mese gli ho chiesto di rivederci…e lui ha accettato per dirmi in faccia..con aria glaciale: “non ti amo più!” e se n’è andato…per 4 mesi mangiavo a stento…non dormivo…non facevo altro che piangere e dimagrire a vista d’occhio..sono stata da una psicologa per capire cosa c’era che non andava in me…poi un giorno…la stessa amica che era venuta in discoteca con me, quando l’ho conosciuto e che era fidanzata con il suo amico…mi ha detto che aveva un’altra e che le aveva chiesto che cosa doveva fare con le cose che avevo lasciato da lui…da quando mi aveva mollata..lui usciva tutte le sere e se gli amici gli chiedevano di me lui no aveva nessuna reazione, come se non fossi mai esistita…e dopo 4 mesi già stava con un’altra…non mi ha più cercata..nemmeno sua sorella che mi diceva:”dai non perdiamoci di vista…vedrai che mio fratello se ne pentirà…mentre tu starai con qualcun altro! i suoi non mi hanno nemmeno cercata..e la “nostra compagnia” beh…hanno accettato la nuova fiamma come se niente fosse…cancellandomi…e ieri poi…ho scoperto su fb..tramite un link molto affettuoso di quell’amica della discoteca…che lui è diventato papà…come si fa a sopravvivere a questo? se non è mai tornato indietro è perchè non ho lasciato nessun segno in lui? come mai ha fatto subito un figlio con lei e lo terrorizzava l’idea di averlo con me? se scrivo è anche perchè ho bisogno di sicurezze e di un motivo..di capire che cosa ho sbagliato…pensavo di essermi ripresa…da un anno sono andata a convivere con un altro ragazzo..ma questa notizia mi ha scombussolato..è come se la favola fosse stata reinventata..ed io che mi credevo cenerentola..con il mio principe azzurro…invece mi ritrovo sguattera mentre lui si è sposato con una delle sorellastre! dite che le storie che nascono dal fango , sulla sofferenza degli altri finiscono male…sono io l’unica eccezione? amo il mio compagno..ma mi sembra di vivere perennemente con questa lettera scarlatta sul petto solo che al posto della A ho la S di scaricata! come faccio a scacciare questo fantasma

Comments (6):

  1. Chiara

    22 December 2013 at 0:48

    Ciao Creamy,

    sono la ragazza che ha scoperto che il suo ex è diventato padre..le cose vanno così così…ho tagliato i ponti con la mia “amica” dopo che mi sono sentita dire che la colpa era mia…perchè io non l’avevo coinvolta nella mia vita, mentre il mio ex si…sarò stata esagerata ma, mandarla a quel paese, mi è sembrato un gesto più che dovuto per una persona del genere…mi rendo conto che cmq..in due anni..un po’ mi sono rialzata, grazie a tanti amici (decisamente più sinceri di lei) alla famiglia…mi resta cmq una ferita nell’anima, che credo non si rimarginerà mai…forse, anzi quasi sicuramente, sbaglio a pensarla così ma dopo il male che questo ragazzo mi ha fatto, ho sempre pensato che prima o poi sarebbe intervenuta una sorta di giustizia divina, che a distanza di due anni, mi sarei dovuta ritrovare io felice con un bimbo e lui a rimpiangermi e invece…è un periodo un po’ burrascoso per me…continue discussioni con mio padre che purtroppo è anche il mio datore di lavoro, mi ha dato dell’inetta e dell’inconcludente e che con un carattere come il mio non si stupisce che il mio ex mi abbia mollata.
    in una situazione del genere…mi sento perennemente io quella sbagliata…forse hanno ragione gli altri! che devo fare? sono un po’ sfiduciata..anzi diciamo pure tanto! se lui non è tornato forse ero davvero io quella sbagliata? se la mia amica mi ha tradita è stato davvero per colpa mia? se mio padre, l’uomo che in teoria dovrebbe difendermi sempre e comunque, che dovrebbe incoraggiarmi, mi tratta come l’ultima deficiente, non è che davvero il problema sono io?
    ne avevo parlato all’epoca con la psicologa, ha cercato di curare la mia autostima inesistente, è per un po’ ci era anche riuscita..ma tutti questi fatti..boh..è come se la vita mi stesse gridando in faccia: “hanno ragione loro”.

    Reply
  2. Chiara

    22 December 2013 at 0:48

    Cara amica, benvenuta nel nostro blog.

    So che a noi Donne possa sembrare assurdo ma dobbiamo smettere di credere che tutto quello che fanno i nostri maschietti sia dettato sempre e solo dall’amore incondizionato, come sarebbe naturale per noi.
    Spesso tendiamo ad attribuire a lui quello che in realtà pensiamo noi e finiamo per interpretare tutto quello che fa o dice sulla base delle nostre convinzioni.. ecco perchè capita spesso che il deficiente di turno ci lasci dicendo che le cose tra noi non andavano quando invece per noi eravamo la famiglia del mulino bianco…
    E’ naturale, sai? E’ successo anche a me in rapporti precedenti..ero convinta di sapere quello che provava l’altro e che lui di certo mi amava e non mi avrebbe mai tradita…
    oggi la mano sul fuoco non mi sento di metterla per nessuno.
    Noi possiamo e dobbiamo essere forti di ciò che proviamo noi, non di quello che presumiamo pensino gli altri.
    L’uomo è più sbrigativo e non si fa tanti scrupoli…al minimo accenno di sentimento si lancia a capofitto nella storia senza pensare alle conseguenze… vive il momento, non si pone limiti, non si fa esami di coscienza.
    Quando smettono di amarci ce lo comunicano come se fosse la cosa più naturale del mondo perchè è quello che sentono in quel momento, con la stessa naturalezza con la quale ci avevano detto “ti amo” perchè in quel momento è così che gli girava.
    ovvio….non generalizziamo…..mi sto riferendo ai deficienti di turno, non agli Uomini in generale.
    NON DEVI PENSARE DI ESSERE TU QUELLA SBAGLIATA…era semplicemente sbagliata la vostra unione, lui non ti amava veramente nonostante tutti i sacrifici e le dimostrazioni che ti ha dato.
    Se non è tornato da te non è perchè tu non sei una donna meritevole di amore ma solo perchè non ti amava abbastanza lui.
    …e se vedi le cose da questo nuovo punto di vista riesci anche ad accettare il fatto che lui possa essersi innamorato di un’altra.
    Se penso che la ex di mio marito lo ha lasciato per un altro trattandolo anche in malo modo mi viene spontaneo pensare che doveva essere proprio un’idiota per farsi scappare un uomo così…ma poi ragionando mi dico che semplicemente lei non lo amava per quello che era e non vedeva tutte le cose belle che io vedo in lui perchè lo amo.
    Questo non vuol dire che amando si diventa ciechi ma solo che non ti stai accontentando di quella persona ma che ti piace proprio così com’ è, con tutti i suoi difetti ed i suoi pregi. Io non ero la persona giusta per il deficiente (nonostante le sue iniziali manifestazioni d’amore) ma lo sono fortunatamente per quello che ora è mio marito.
    Se un uomo non è sicuro di sposarsi con la donna alla quale magari lo ha anche chiesto o se non vuole avere dei figli da lei, vuol dire che non ne è innamorato.
    Sposarsi, per un uomo, deve essere una sorta di vocazione perchè, se non ne è convinto, diventerà solo uno dei tanti deficienti insoddisfatti dei quali parleremo su questo blog…..quindi meglio saperlo prima e prendere le dovute distanze perchè quella persona non riuscirà a renderci felici anche se ce lo ha promesso e se ci ha presentato alla sua famiglia!!
    Pertanto…ritengo che dovresti ritenerti fortunata di aver scoperto prima che uomo avresti avuto accanto per il resto dei tuoi giorni…sai che sofferenza??
    La cosa per la quale dovresti preoccuparti a questo punto è il rapporto che hai con il tuo attuale compagno perchè è normale rimanerci male a sapere che colui che ci ha fatto tanto soffrire invece di essere in un bagno di lacrime è più felice di noi ma….fino ad un certo punto.
    La notizia è fresca quindi datti il tempo di metabolizzarla ma se dovesse continuare a tormentarti potrebbe essere un campanello d’allarme serio da non sottovalutare.
    Comunque, se ti va, tienici aggiornate sullo sviluppo dei tuoi stati d’animo.
    Intanto un forte abbraccio e fatti coraggio!

    Reply
  3. Chiara

    22 December 2013 at 0:49

    Non hanno ragione loro tesoro, e se ancora tu non sei felice non vuol dire che la felicità non ci sia in serbo per te.
    Vuol dire che l’avrai, con una marea di interessi.
    Devi crederci.
    E se tutti ti danno contro forse è semplicemente arrivato il momento di cambiare qualcosa, di pensare a te, di fare ciò che vuoi fare veramente.
    Se inizi a fare del bene per te stessa, se ti coccoli come una bimba piccola, se ti ami, anche gli altri vorranno darti amore e coccolarti.
    Io sto pensando di cambiare vita, anche se solo pensando per ora, il mio lavoro mi sta stretto, inizio a sentirmi claustrofobica ed intollerante.
    Il primo passo però verso il cambiamento è stato sgamare il mio ex e liberarmene, anche se fa male e mi sento sola, vuota, svogliata…. è evidente che se il mio inconscio non è stato cieco ai sospetti mi vuole bene ed ha voluto tirarmi fuori dal buio e dalle menzogne. Ora sta a noi ricostruirci.
    Non importa se il tuo ex ha un figlio ed è “felice”, quello che conta è come stai tu, e se tu adesso stai male, devi cambiare qualcosa e solo tu sai cosa.
    un bacio grande

    Reply
  4. Chiara

    22 December 2013 at 0:49

    Ma quale tu il problema!!!! Ma non dire sciocchezze!!!!!
    Innanzitutto ti farebbe bene prendere le parole di tuo padre come le parole del classico Capo un po’ stronzo (permettimi eh)…
    Se poi anche tuo padre te le dice…beh…cambia lavoro!
    Inzia a cercarlo…ovunque!!!
    Purtroppo la felicità può arrivare ma spesso bisogna costruirsela!

    Hai fatto benissimo a cancellare la “tua amica”, sulla quale stendo un velo pietoso!!!

    Ma veniamo a te, ti dico anche io: coccolati!
    Inizia a pensare a te e non a pensare a quello che ti dicono gli altri! Queste cose te le devi far scivolare addosso: sai quante oersone possono dirti cose offensive? beh una marea, e che facciamo…vogliamo darle retta?
    Ma neanche per sogno…che si freghino se non gli piaccio!!!!!!!!!

    Reply
  5. Chiara

    22 December 2013 at 0:50

    Vi ringrazio per i vostri consigli..mi accorgo giorno dopo giorno che la mia è più voglia di rivalsa..una rivalsa che a questo punto non credo che avrò più.
    sono già stata in terapia, 1 anno, ho interrotto personalmente quando ho capito che il cambiamento doveva venire da me…che le persone che mi avevano ferito in passato..non si sarebbero mai presentati alla mia porta a chiedere scusa! La mia ex amica ne è un esempio classico. Una parte di me, ha sempre sperato che lui tornasse, non perchè ancora innamorata (anche se una piccola parte di me..so che lo è ancora) ma per avere la soddisfazione e per togliermi quella sgradevole sensazione di essere stata solo un tappa buchi fino a quando non è arrivata qualcuna di meglio.
    in quasi tutte le storie finite male..di gente che conosco, ad un certo punto, chi ha fatto soffrire..è tornato indietro..magari si trovava la porta chiusa in faccia ma il punto è che il male che aveva fatto gli era tornato indietro..sarò cattiva..ma l’ho sempre vista una cosa giusta, forse anche necessaria, per chiudere definitivamente le cose..quanto meno necessaria per me…e invece? mi sento come l’unica eccezione…dove non solo lui non si è pentito ma è molto più felice da quando non ha me..mentre io rimango nel limbo e questo pensiero non mi permette di essere pienamente libera di amare chi invece mi vuole! magari esistesse un interruttore..lo adoperei subito!
    Se è vero che le cose capitano per una ragione…la ragione di questa storia? di tutta questa cattiveria? ho smesso di raccontare il mio stato d’animo alle persone che ho accanto..amici compresi…perchè non volevo e non voglio diventare una palla al piede…ma è assurdo..credevo di essermi rialzata…tra la fine di quella storia e la nascita di quella nuova, è passato un bel po’ di tempo…avevo deciso che prima del prossimo “deficiente” ne sarebbe dovuta passare di acqua sotto i ponti e ho passato mesi ad uscire con gente..ad essere corteggiata ma a non lasciarmi mai andare…come una disillusa (ed è terribile) che è convinta di avere capito il gioco dell’amore: ossia che non esiste…l'”amore” c’è finchè dura, fino a quando non arriva qualcun’altra che cambia le regole del gioco e te lo porta via! Con il mio compagno..vivo costantemente con questa paura…la storia del mio ex non fa altro che rendere quest’incubo ogni giorno più probabile..
    lo so che la mia autostima è sotto zero e non stiamo troppo ad indagare il perchè…l’ho già fatto in terapia..ma non mi ha aiutata un granchè…so che l’essere speciali è una cosa relativa, che non dipende da quante persone abbiamo intorno ma da quanto siamo in grado di sentirci noi così…però cavolo, per una volta non mi può capitare una botta di fortuna?
    appena mollata…andai in chiesa e parlai con un prete..mi disse che Dio non decide chi si deve innamorare di chi…si limita a combinare le occasioni…ha creato le occasioni affinchè io e lui ci incontrassimo e ha creato l’occasione in cui lui e lei si sono incontrati..so che mi beccherò una fulminata per questo..ma uno dei due incontri non poteva risparmiarselo? se aveva deciso che lei era la persona giusta per lui..ok lascia perdere non farmelo nemmeno incontrare…personalmente lo vedo solo come un gioco piuttosto sadico

    Reply
    • Chiara

      22 December 2013 at 0:50

      Capisco perfettamente il tuo stato d’animo e non sei cattiva a pensare certe cose, sei umana.
      La ragione di quello che ti è successo la capirai quando meno te l’aspetti. Se ci pensi potrebbe esserti utile per rimettere nuovamente in discussione certe scelte che hai fatto…lo so amica mia che è dura avere la sensazione di dover ricominciare sempre tutto dall’inizio ma vuol dire che non sei nel posto giusto o con le persone giuste.
      Se ripenso al mio rapporto con il deficiente o con altri precedenti mi chiedo che senso abbiano avuto e se non sarei stata meglio se non li avessi neanche conosciuti e poi, invece, mi accorgo che quella che sono oggi è il risultato di ciò che sono stata in passato e di tutte le persone e le esperienze che ho vissuto, belle e brutte che fossero.
      Se non ci fosse stato il primo deficiente non avrei incontrato il secondo e non mi sarei mai iscritta in una squadra di pallavolo dove ho poi conosciuto quello che adesso è mio marito.
      ….per quanto riguarda il senso di rivalsa…non è detto che in un prossimo futuro tu non riceverai “soddisfazioni”, magari è solo questione di tempo e il tuo deficiente prima o poi ti rimpiangerà.
      E’ probabile, però, che quando succederà a te non importerà più nulla anche se adesso può sembrarti incredibile.
      Se sapessi che il mio deficiente è felicemente sposato e magari è diventato padre, in questo momento della mia vita non sarei felice per lui ma non mi farebbe nè caldo nè freddo.. penserei solo “Povera lei”!
      ..e il destino dell’Amore non dipende sempre e solo da qualcun’altra che cambia le regole ma da quanto forti sono il sentimento e la complicità che uniscono due persone che decidono di stare insieme.
      Lascia passare del tempo, è normale che tu adesso sia sfiduciata e se vuoi continuare a sfogarti qui per noi va benissimo. Se non vuoi commenti o consigli scrivilo pure..
      ….a volte abbiamo solo voglia di urlare i nostri pensieri a qualcuno che non possa risponderci ma solo ascoltarci….che a questo mondo è già tanto!!!!
      Un Bacio forte

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *